tipi-di-coltelli-da-formaggio

Sono decisamente numerosi i tipi di coltelli da formaggio disponibili in commercio. Corto, lungo, appuntito, arrotondato: qualunque strumento tu stia cercando per tagliare le tue prelibatezze, sicuramente la puoi trovare con una certa facilità.

Se è la prima volta che ti avventuri alla scoperta dei vari tipi di coltelli, può essere un po’ complicato capire la vera funzione dei diversi strumenti da taglio. Ecco perché abbiamo realizzato questa guida che ti aiuterà a comprendere le varie opzioni e i formaggi con cui si abbinano.

I tipi di coltelli da formaggio

Ogni coltello da formaggio è stato forgiato per svolgere una precisa funzione. E a questo proposito, il galateo a tavola dà delle indicazioni molto precisi a proposito di questi versatili strumenti: non dovresti usare uno stesso utensile per più di un tipo di formaggio che servi sul tagliere.

In questa guida, ti proponiamo un elenco dei coltelli più comuni che abbiamo suddivisi in base alla consistenza del formaggio, da quelli a pasta molle fino a quelli a pasta semidura e dura. Vediamo anche come vengono utilizzati e prendiamo in esame alcuni formaggi con cui puoi abbinarli.

Qui di seguito ti presentiamo i tipi di coltelli da formaggio:

1. Coltello per formaggio morbido

Coltello-per-formaggio-morbido

Questo coltello lo riconosci immediatamente al primo sguardo: presenta infatti una serie di fori sulla sua lama. Perché? È semplice: in questo modo il formaggio non si attacca, consentendoti di tagliarlo con facilità.

Ideale per: Mozzarella, Brie


2. Coltello per formaggio spalmabile

Coltello-per-formaggio-spalmabile
@Papilles et Pupilles

È il compagno perfetto di ogni merenda e degli aperitivi. La sua struttura a forma di spatola consente di spalmare i formaggi cremosi e freschissimi sul pane e sui cracker.

Ideale per: Robiola, Stracchino, Crema di formaggio


3. Coltello per il Gorgonzola

Coltello-per-il-Gorgonzola
@castellocheese

Il suo design ricorda quello di un coltello per formaggio spalmabile, da cui si differenzia per la presenza di una lama estremamente affilata. In questo modo consente di tagliare con facilità la crosta del formaggio. È progettato per stendere sul pane i formaggi che hanno una consistenza cremosa.

Ideale per: Gorgonzola, formaggi erborinati


4. Coltello da formaggio a due punte

Coltello-da-formaggio-a-due-punte
@Amusespot

Si tratta di uno strumento multiuso. Ha una lama stretta arrotondata verso l’alto, il bordo affilato e un’inconfondibile doppia punta all’estremità. In questo modo, consente di tagliare un pezzo di formaggio di consistenza morbida o semidura e di raccoglierlo con le punte. Grazie alla lama stretta non corri il rischio di far attaccare i formaggi a pasta molle.

Ideale per: Fontina, Asiago, Brie


5. Coltello per formaggio fresco

Coltello-per-formaggio-fresco
@Abound

Analogamente al coltello a doppia punta, anche questo utensile si caratterizza per la sua lama molto sottile, adatta a tagliare con disinvoltura i formaggi di consistenza morbida. La sua particolare conformazione angolata lascia un’adeguato spazio per evitare che la mano possa urtare accidentalmente il piano di lavoro durante le operazioni di taglio.

Ideale per: Crescenza, Ricotta, Stracchino


6. Coltello da formaggio a campana

Coltello-da-formaggio-a-campana
@Crate and Barrel

Con il suo design che richiama quello di uno scalpello, è lo strumento ideale per tagliare a fette i formaggi duri e ben stagionati. Il taglio avviene in senso verticale, dalla parte superiore del formaggio verso il basso. Se poi vuoi ridurre la fetta in pezzi più piccoli puoi servirti del bordo inferiore del coltello, che è sempre ben affilato.

Ideale per: Parmigiano, Grana, Provolone


7. Coltello per formaggio a trapezio

Coltello-per-formaggio-a-trapezio

È simile al coltello formaggio a campana ma tende ad essere di forma più rettangolare e presenta due lati affilati anziché uno. La lama è stretta ed entrambi i bordi sono ben affilati per tagliare agilmente i formaggi che hanno una consistenza da semidura a dura.

Ideale per: Pecorino, Provolone, Gruviera


8. Coltello per formaggio a mannaia

Coltello-per-formaggio-a-mannaia

Progettato per tagliare formaggi a pasta semidura e dura, ha un’ampia lama rettangolare e larga, che ricorda quella della mannaia. In questo modo è possibile imprimere una certa forza per vincere la resistenza del formaggio. Il bordo è lungo e affilato. Anche il design del manico ergonomico ha la sua importanza: mentre effettui il taglio non corri infatti il rischio di farti male urtando contro il piano di lavoro.

Ideale per: Fontina, Cheddar, Gruviera


9. Coltello da parmigiano

Coltello-da-parmigiano

Chi non conosce questo coltello dal design così originale? Punta affilata, lama tozza triangolare, bordo lungo affilato… sono questi i tratti distintivi del coltello da parmigiano.  Grazie al bordo appuntito puoi spezzare facilmente piccoli blocchi di formaggi duri e secchi come il Grana e il Parmigiano.

Ideale per: Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Castelmagno


10. Coltello per formaggio a pasta dura

Coltello-per-formaggio-a-pasta-dura
@BOSKA

Questo genere di coltelli hanno una lama lunga e dritta, un bordo affilato e possono essere dotati di uno o di due manici per favorire una distribuzione uniforme della pressione. Le loro dimensioni generose sono un valido aiuto per tagliare a regola d’arte i formaggi a pasta dura ben stagionati, anche direttamente dalla loro forma. Come con il coltello a campana, il taglio viene fatto effettuando un movimento deciso dall’alto verso il basso.

Ideale per: forme di Parmigiano, Grana, Provolone


Altri utensili per affettare il formaggio

Oltre ai coltelli, ci sono anche altri strumenti che possono aiutare a tagliare e a servire i vari tipi di formaggi. Ecco alcuni dei tipi più comuni.

11. Taglia formaggio a filo

Taglia-formaggio-a-filo
@Landmark Creamery Provisions

Si tratta di un utensile con filo in acciaio inox che viene generalmente utilizzato per tagliare i formaggi delicati, come quelli di consistenza morbida o semi morbida. Il filo viene abbassato delicatamente sul formaggio, consentendo di ottenere una fetta netta e senza sbavature. Grazie a questa soluzione progettuale, non corri il rischio di rovinare le tue prelibatezze. Lo puoi trovare come strumento a se stante, a forma di arco, ma spesso viene fornito in dotazione con il tagliere di formaggi.

Ideale per: Crescenza, Ricotta, Robiola


12. Affetta formaggio

Affetta-formaggio
@Test GPT

La sua lama in acciaio inossidabile presenta una scanalatura orizzontale che consente di tagliare delle fette anche molto sottili di formaggio. Per utilizzarlo in modo efficace, passa la lama lungo la parte superiore o laterale dei formaggi a pasta semidura. Man mano che la fetta si stacca, si adagia quindi sulla parte superiore della lama, pronta per essere servita.

Ideale per: Fontina, Cheddar, Emmenthal


13. Coltello per incidere la crosta di formaggio

PADERNO Coltello per...

Si caratterizza per la punta rivolta verso il basso, e il bordo molto affilato. Il particolare disegno della lama consente di effettuare un’incisione della crosta di un formaggio a pasta semidura dura. In questo modo la puoi rimuovere con estrema facilità: basta praticare un’incisione in un punto e t

Ideale per: Parmigiano Reggiano, Grana Padano


14. Grattugia formaggio

Grattugia-formaggio

È il classico utensile per ottenere il formaggio grattugiato da un pezzo di consistenza semidura o dura. La struttura è realizzata generalmente in acciaio inossidabile e la puoi trovare con i dentini affilati posti su una singola faccia o su più facce. Quest’ultima soluzione multiuso ti consente di utilizzare l’utensile non solo per grattugiare il formaggio, ma anche per sminuzzare una grande varietà di verdure. Un classico esempio? Le carote a julienne!

Ideale per: Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Pecorino


15. Forchetta per formaggio

Forchetta-per-formaggio

Hai tagliato i tuoi formaggi per l’aperitivo che hai organizzato in serata, li hai posti sul tagliere in modo creativo per fare un figurone e poi… Già, come servire le tue prelibatezze? Ma con una forchetta da formaggio, naturalmente! In realtà è un utensile molto versatile e, grazie alle sue due punte affilate, la puoi anche utilizzare per tagliare in piccole parti i pezzi di formaggio duro e semiduro.

Ideale per: Provolone, Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Feta, Cheddar


Come usare i coltelli da formaggio?

Il coltello, certo, è importante. Ma è altrettanto importante sapere come utilizzare correttamente questi versatili utensili anche in base ai tipi di lama coltello.

  • Affettare il formaggio delicato

Un formaggio a pasta molle va trattato con la massima attenzione, per non correre il rischio di fare un disastro. La tecnica più indicata prevede di effettuare un taglio in prossimità del bordo del formaggio, per creare una lunga striscia.

  • Fare a spicchi il formaggio stagionato

Chissà quante volte hai invidiato i taglieri dei grandi chef, con la loro disposizione creativa degli spicchi di formaggio stagionato. Ebbene, con un po’ di pratica – e la dovuta pazienza – puoi farcela anche tu. Procedi così.

Effettua un taglio lungo il senso della larghezza fino a quando non arrivi a metà della fetta. Forma quindi uno spicchio tagliando nel senso della lunghezza.

  • Triangoli di formaggio erborinato

Anche in questo caso è tutta una questione di tecnica. Poni il coltello al centro del bordo inferiore e procedi effettuando dei tagli a ventaglio: ecco pronte le tue fettine triangolari di formaggio erborinato.

  • Fantasia di cubetti

Per prima cosa, taglia il pezzo di formaggio a metà per creare due porzioni rettangolari. A questo punto, effettua dei tagli nel senso della larghezza per creare dei cubetti. Se vuoi puoi dare un tocco di classe con dei tagli in diagonale, che ti consentiranno di creare degli artistici triangolini.

  • Tagliare a dischi

Se vuoi ottenere degli originali dischi di formaggio, non devi far altro che tagliare il pezzo nel senso della larghezza.

  • Maneggiare le forme di formaggio

Diciamocelo: chi non ha difficoltà a gestire il taglio delle forme di formaggio? Eppure con la giusta tecnica, scoprirai che è (quasi) un gioco da ragazzi. Inizia con dividere la forma a metà per ottenere due pezzi più facili da maneggiare. Semplice, no? A questo punto, taglia le parti così ottenute a raggiera per creare triangoli di formaggio.

Puoi anche procedere senza tagliare la forma a metà. Basta individuare il centro della forma e, a partire da quel punto esatto, inizia a tagliare a fette il tuo formaggio.

Il taglio dei formaggi


Conclusioni

Sia che tu stia preparando un aperitivo per una serata fra amici o che stia servendo formaggio e cracker per la merenda dei tuoi bambini, avere un buon coltello con la lama adatta al tipo di formaggio che stai tagliando può fare una grande differenza. Se hai mai provato tagliare la fontina con una spatola per formaggio a pasta molle, sai di che cosa stiamo parlando.

In questa guida abbiamo preso in esame i principali tipi di utensili che vengono utilizzati per tagliare i più diffusi formaggi italiani e non solo. Potrai così stupire i tuoi commensali portando in tavola un tagliere da vero chef, con una varietà praticamente sconfinata di prelibatezze.

POSTA UN COMMENTO