miglior-tritacarne

Con l’avvento dei robot da cucina, sembrava destinato a scomparire dal nostro equipaggiamento. Invece, il miglior tritacarne  manuale o elettrico è tornato oggi a far parlare di sé.

Si tratta di uno strumento versatile, che ti consente di realizzare dei preparati di carne a diversa grana. Il risultato è all’apparenza simile a quello di un apparecchio multifunzione. Ma il buongustaio e l’amante della buona cucina sanno riconoscere in un batter d’occhi la differenza di gusto.

I Migliori Tritacarne

Qual è il miglior tritacarne?

Le lame ad alta velocità del robot sminuzzano gli ingredienti riducendoli ad un impasto omogeneo. Se vuoi invece macinare la carne come quella del macellaio, non puoi fare a meno del tritacarne.

Questo strumento per uso domestico ti consente infatti di ottenere granulometrie della carne diverse, tenendo separate parti grasse e parti magre. Il macinato così ottenuto si rivela ideale sia per fare un ragù che per insaccare una salsiccia.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori tritacarne:

1. Tritacarne elettrico Bosch MFW3520W – Il migliore per compattezza

È un tritacarne con struttura in acciaio inox progettato per compiti impegnativi: può infatti lavorare più di 100 kg di carne all’ora. Permette di ottenere la carne trita con una struttura omogenea grazie al potente motore da 500 Watt. Le sue dotazioni includono una pratica maniglia per il trasporto, un vano portadischi e un vano avvolgicavo. In questo modo puoi riporre l’apparecchiatura in perfetto ordine.

Ha un design compatto e i suoi piedini gommati offrono una grande stabilità. Consente di preparare  diverse specialità con l’ accessorio aggiuntivo per kebbe e il tubo addizionale per insaccare la salsiccia.
Caratteristiche chiave:

Ha una pratica maniglia confortevole, che facilita lo spostamento

L’ampio vassoio superiore ottimizza le operazioni di carico

Il vano portadischi integrato permette di  riporre l’apparecchio in perfetto ordine

Specifiche:

Marchio: Bosch

Numero piastre: 2 con fori da 4 – 8 mm

2. Tritacarne Acciaio Inox Aicok – Il migliore per multifunzione

Oltre alla funzione di tritacarne, questo modello ne offre altre quattro. Può infatti trasformarsi all’occorrenza in una  macchina per preparare le salsicce, in un fabbricatore di kubbe, in un grattugia di formaggi e verdure e in un colino per pomodori. Il suo motore in rame raggiunge fino a 2500 W di potenza massima di blocco e consente di macinare fino a 4,5 kg di carne al minuto.

Ha due velocità regolabili (veloce / lenta) per una facile lavorazione della carne e delle verdure. La tecnologia di estrusione a spirale a tre stadi macina la carne senza distruggere le sue fibre. In questi modo vengono mantenute intatte la consistenza e le proprietà  naturali dell’alimento fresco.

Caratteristiche chiave:

L’apparecchio può essere smontato facilmente nei suoi componenti per la pulizia

Può funzionare a due velocità regolabili per soddisfare le diverse esigenze di preparazione

Ha una capacità di macinazione di 4,5 kg al minuto

Specifiche:

Marchio: Aicok

Numero piastre: 3 con fori da 3 – 5 – 8 mm

3. Tritacarne Manuale Metaltex- Il migliore per semplicità e robustezza

Il suo design richiama quello di tipo classico, con funzionamento manuale. Dotato di una manovella in legno che favorisce una presa salda e sicura,  si rivela facile da posizionare e fissare al piano di lavoro grazie al suo dispositivo a vite. Per evitare di graffiare la superficie, la confezione include un elemento di protezione in materiale plastico. Nonostante la semplicità costruttiva, questo modello viene fornito completo di molteplici accessori: trafila per biscotti, imbuto per salsicce e pestello.

Caratteristiche chiave:

SI rivela ideale per macinare piccole quantità di carne a livello domestico

La manovella in legno ha un’impugnatura comoda e antiscivolo

Nella confezione sono presenti molteplici accessori, come la trafila per biscotti

Specifiche:

Marchio: Metaltex

Numero piastre: 1 con fori da 4,5 mm

4. Tritacarne Aobosi Elettrico – Il migliore per protezione di sicurezza

Il suo corpo in acciaio inossidabile racchiude un potente motore in rame con ingranaggi in metallo da 350 W, in grado di sviluppare una potenza massima di 1200 W. La macchina macina lentamente la carne fresca e in questo modo ne conserva la consistenza e il sapore. Grazie agli accessori in dotazione consente anche di realizzare salsicce e kubbe. Ha un doppio interruttore di sicurezza ed è protetta dal surriscaldamento.
Caratteristiche chiave:

Ha un doppio interruttore di sicurezza e fornisce protezione contro il surriscaldamento

I piedini antiscivolo garantiscono una buona presa sul piano di lavoro

Grazie agli accessori in dotazione, consente di preparare anche salsicce e kubbe

Specifiche:

Marchio: Aobosi

Numero piastre: 3 con fori da 3 – 5 -7 mm

5. RGV Duetto Plus Tritacarne – Il migliore per rapporto qualità prezzo

Grazie ai suo accessori, questa macchina è in grado di svolgere la funzione di tritacarne, passapomodoro e grattugia di formaggi e verdure. Ha un potente gruppo motore da 500 W, con doppio senso di rotazione, in grado di lavorare  in modo multifunzionale.

Dispone di un gruppo tritacarne con tre trafile in acciaio inossidabile e di coltello a quattro lame in acciaio inox, insieme all’accessorio insacca salsicce/porzionatore e a quello  per preparare il kubbe. Il passapomodoro elettrico permette di preparare passate, salse di pomodoro, oltre a marmellate, conserve e gelatine di frutta e verdura.

Caratteristiche chiave:

Il suo motore potente ed efficiente, ideale anche per lavorazioni impegnative
Viene fornito con una dotazione completa di accessori che lo trasformano in passapomodoro e grattugia
Tutti i componenti si possono togliere facilmente per consentire un’accurata pulizia

Specifiche:

Marchio: RGV

Numero piastre: 3 con fori da 3 – 5 -7 mm

6. Kenwood MG700 Pro 2000 Excel Tritacarne – Il migliore per elevata potenza

Questo apparecchio è un efficiente tritacarne professionale che sviluppa una potenza da 2000 Watt, in grado di macinare 180 kg/h di carne. L’apposito accessorio in dotazione consente anche di preparare le salsicce. Ha un design pluripremiato e dimensioni generose.

L’intera struttura è in acciaio, ha in dotazione tre piastre forate di diversa grana per realizzare macinati di tutti i tipi, due imbuti per insaccare e accessorio per il kubbe. L’elica in metallo resistente e idonea per tutti i tipi di carne.

Caratteristiche chiave:
È un apparecchio molto versatile, dotato di funzione reverse

Il suo design lineare e curato ne facilita l’integrazione nell’ambiente cucina

Trova impiego anche a livello professionale

Specifiche:

Marchio: Kenwood

Numero piastre: 3 con fori da 3 – 4,5 – 8 mm

Guida all’acquisto dei migliori tritacarne?

tritacarne

Prima di acquistare un tritacarne manuale o elettrico devi sapere cosa è presente sul mercato. Esistono infatti vari tipi di tritacarne anche di tipo professionale. Conoscere le diverse funzionalità che hanno gli apparecchi ti renderà più semplice scegliere quello giusto.

Se acquisti inoltre tramite la vendita online, hai la possibilità di leggere le opinioni dei diversi utenti e confrontare i prezzi tra i vari modelli. È anche utile valutare la dotazione di accessori come piastre di macinatura con fori di vario diametro o tubi per gli insaccati di salsiccia.

Se pensi che un tritacarne per la tua cucina ti può essere utile per supportati nelle tue lavorazioni ma sei ancora indeciso su quale è meglio per te, questa guida potrà aiutarti a fare una scelta consapevole.

Cose da considerare quando si acquista un tritacarne?

miglior-tritacarne

Quando è il momento di acquistare un tritacarne per la tua cucina, ci sono alcuni fattori chiave da considerare. Qui di seguito ti segnaliamo quali sono i più importanti.

  • Tipologia

Esistono due tipi principali di tritacarne tra cui è possibile scegliere: quello manuale e quello elettrico. Discuteremo i pro e i contro di ciascuno in modo più dettagliato di seguito. Per ora, è sufficiente sapere che i tritacarne elettrici sono i migliori per la macinazione di grosse partite di carne, mentre le loro controparti manuali  sono ideali per un uso più occasionale, in particolare per uso domestico. Se hai già una base motore tipo quella di una impastatrice planetaria che è pensata per accogliere una gamma completa di accessori, è possibile acquistare solo quello specifico per macinare la carne, ottimizzando così l’investimento.

  • Capacità

La capacità è un fattore importante, ma molto variabile. I tritacarne elettrici di marca sono in grado di lavorare da 100 ai 150 kg di carne in un’ora, tuttavia questi modelli sono abbastanza grandi e sono destinati quasi esclusivamente ad un uso professionale.

Un tritacarne manuale ha generalmente dimensioni compatte e in linea di massima ha una capacità di macinazione notevolmente inferiore. Si consiglia di cercare un tritacarne manuale con tramoggia larga e che sia veloce da usare.

  • Accessori

I tritacarne di buona qualità sono spesso forniti con alcuni accessori utili che ne completano le prestazioni.

Piastre di macinazione. I tritacarne possono avere diversi tipi di piastre. La maggior parte dei piatti ha fori da 6 mm, che sono ideali per produrre carne macinata destinata alla preparazione di un gustoso ragù. Può anche essere presente una piastra da 3 – 4 mm ideale per fare polpette. Il set è completato da coltelli montati a stella che devono essere posizionati tra le piastre e che tagliano la carne che viene estrusa dalla coclea.

Accessori per insaccare la salsiccia. Alcuni apparecchi hanno la possibilità di montare un imbuto che permette di guidare la carne macinata negli involucri. Questo semplifica il processo di produzione di salsicce.

Accessori per il kebbe. Si tratta di un tipo di salsiccia di origine mediorientale con carne all’esterno che può essere farcita con ingredienti diversi.

Accessori diversi. Possono essere presenti diversi tipi di coclea e spintori in funzione di altre operazioni come il passapomodoro o la grattugia per formaggi e verdure.

  • Budget

Un tritacarne manuale di buona qualità può essere acquistato per un minimo di 30 euro (evitando di comprare qualcosa di ancora a più basso prezzo la cui qualità della struttura e dell’assemblaggio lasciano a desiderare), mentre le opzioni elettriche più economiche possono partire da un modesto 50 euro e arrivare abbondantemente anche sopra i 200 euro.
Per quanto riguarda lI tritacarne elettrici, spendere più soldi di solito significa investire in una macchina con un motore più potente, materiali più robusti e accessori migliori.

Per uso domestico, tuttavia, non è necessario avere un tritacarne di fascia alta: l’importante è che i materiali utilizzati siano di uso alimentare, alcuni possono avere intera struttura in acciaio inox, altri in ghisa stagnata, altri avere parti in plastica.

  • Modalità d’uso

Se hai intenzione di utilizzare il tuo nuovo tritacarne in un ambiente professionale, assicurati che possa resistere a questo tipo di utilizzo intenso. Vale anche la pena ricordare che non tutti i tritacarne sono progettate per trattare pezzi con ossa, anche se delicate come le ossa di pollo: se prevedi di macinare le ossa, devi valutare il tipo di macchina perché questo influenzerà la tua decisione.
Per motivi di praticità, è necessario acquistare un tritacarne macina carne che sia molto facile da pulire. La maggior parte dei tritacarne ha componenti che possono essere lavati nelle lavastoviglie. Altri vengono lavati a mano.

Tritacarne manuale o elettrico?

Come accennato in precedenza, i tritacarne sono disponibili in due tipologie: manuale ed elettrico. Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi, e quale è giusto per te dipende dall’utilizzo che ne intendi fare.

  • Tritacarne manuale

Per la maggior parte delle applicazioni di cucina domestica, un tritacarne manuale è l’opzione perfetta. Questi apparecchi tendono ad essere molto più versatili per piccole produzioni di carne macinata, oltre ad essere leggeri e occupare meno spazio. Alcuni modelli sono fissati sul bordo del piano di lavoro, mentre altri sono tenuti in posizione con una ventosa. Sono azionati da un semplice meccanismo a manovella.

  • Tritacarne elettrico

Per applicazioni pesanti e professionali, un tritacarne elettrico autonomo è di solito l’opzione migliore. Anche se sono più costosi dei loro omologhi manuali, sono molto più potenti e spesso più facili da usare.

I tritacarne elettrici tendono inoltre a presentarsi con una gamma più ampia di accessori, come piatti diversi e tubi di insacco per salsicce. La maggior parte ha anche una funzione inversa, quindi è più facile liberare carne intrappolata rispetto a un’opzione manuale.

Una delle caratteristiche più importanti da considerare è la potenza del motore. Un tritacarne con motore da 500 watt è già un buon elettrodomestico, tuttavia i modelli che si avvicinano ad un uso professionale possono arrivare anche a 2000 watt di potenza e avere motore ad induzione.

Si consiglia di valutare la presenza di piedini in gomma per mantenere stabile l’apparecchio mentre è in funzione.

Domande frequenti

🥩 1. Cosa si può fare con un tritacarne?

L’applicazione di base di un tritacarne è quella di macinare carne di qualsiasi tipo, per fare ragù o hamburger. Possono essere presenti dei particolari accessori che ti consentono di preparare salsicce a diversa grana.

Alcuni modelli possono macinare insieme ossa delicate, tipo quelle di pollo. In genere sono utili se vuoi preparare carne macinata per animali (i gatti mangiano anche le ossa come parte della loro dieta per l’assunzione di minerali).

Con il tritacarne puoi macinare anche biscotti e verdure, da usare per preparazioni culinarie. Quando vuoi fare ad esempio delle polpette puoi macinare insieme carni magre, grasse e verdure come il prezzemolo che in questo modo risultano già pronte per essere amalgamate insieme.

🥩 2. Come funziona un tritacarne?

I tritacarne ad uso industriale e commerciale vengono utilizzati per lavorare migliaia di chili di carne all’ora. Ovviamente non servono grossi tritacarne per uso domestico ma il principio di funzionamento è lo stesso.

La carne viene spinta dalla coclea nella lama di taglio a forma di stella. Una volta che la carne è stata tagliata, viene spinta attraverso una seconda superficie di taglio, il piatto con fori di diverso diametro.

🥩 3. Il tritacarne può macinare le ossa?

Dipende dal tipo di ossa. In linea generale, non è consigliabile utilizzare un tritacarne per macinare ossa di manzo, cervo, maiale e altri animali di grossa taglia. Tuttavia, a furia di utilizzare le diverse macchine  abbiamo scoperto che la maggior parte dei tritacarne elettrici sono effettivamente in grado di macinare ossa di animali più piccoli e ossa morbide, come quelle di pollo e coniglio. Si tratta di una funzione particolarmente utile per preparare un ghiotto pasto per il tuo gatto!

🥩 4. Si può macinare la carne cotta in un tritacarne?

Sì. Molte preparazioni culinarie come le polpette includono parti di carne già cotte che puoi macinare insieme a quelle crude. In questo modo ottimizzi la lavorazione e risparmi tempo.

🥩 5. Si può macinare solo la carne magra?

Teoricamente sì, puoi anche  macinare solo carne magra, ma tieni presente che è una sfida per cucinare bene. Senza un po’ di grasso, la carne macinata completamente magra è spesso dura e priva di gusto una volta che viene cotta. Inoltre con il tritacarne, a differenza di un robot da cucina che taglia e amalgama mentre sminuzza, puoi tenere separati nell’impasto di carne tritata i grani di grasso rispetto a quelli magri, trattandoli anche con piastre di fori di diametro diverso.

🥩 6. È possibile macinare il pollo in un tritacarne?

Certamente sì. Il pollo macinato è un’alternativa più magra al manzo macinato o al maiale, ma assicurati di usare pollo bianco. Puoi acquistare petti di pollo disossati e senza pelle e macinarli per fare ottimi hamburger di pollo, particolarmente apprezzati dai bambini.

🥩 7. È più economico macinare a casa la carne?

Si tratta prima di tutto di un fattore qualitativo, perché macinare da sé la carne da un pezzo intero ti dà la certezza che il tuo ingrediente sia il più fresco possibile e con l’apporto di grasso ideale. Inoltre,  il tuo portafoglio ti ringrazierà, perché è molto più economico macinare la tua carne rispetto all’acquisto di carne macinata o di polpette di manzo già pronte.

🥩 8. Posso macinare carne congelata?

Proprio congelata è meglio di no. Però una carne più dura a pezzi e ancora parzialmente congelata (idealmente considera una temperatura di lavoro di -2/-3°C) aiuta a mantenere meglio la sua struttura in modo che attraversi più facilmente le piastre del tritacarne (una carne troppo morbida si inceppa più facilmente nella coclea di quanto faccia un pezzo più compatto).

Inoltre, iniziare con carne semi-congelata è preferibile dal punto di vista della sicurezza alimentare, specie se devi lavorare grandi quantità di carne da usare per le successive operazioni: se devi insaccare una salsiccia a grana fine tieni conto che ad ogni operazione cha fai, aumenti la temperatura dell’impasto. Quindi partire con carni macinate fredde evita temperature più alte che possono essere a rischio di contaminazione microbica.

Conclusioni

I tritacarne possono essere di tipo manuale o elettrico: la scelta di uno o dell’altro è dettata non solo dall’economia, perché i modelli manuali hanno un prezzo più basso e sono generalmente poco accessoriati, ma anche dal tipo di lavoro che devi affrontare.

Abbiamo dato pieni voti al tritacarne RGV per via della sua notevole versatilità. È dotato di numerosi accessori che consentono di utilizzarlo anche come passapomodoro e per grattugiare formaggi e verdure. Consente inoltre di preparare salsicce e kubbe.

POSTA UN COMMENTO