Originale o tradizionale, la marmellata e la gelatina di frutta fatta in casa è trendy ma soprattutto buonissima… Il vantaggio? La prepari con la frutta di stagione, dosi con precisione lo zucchero e la puoi gustare in qualsiasi periodo dell’anno.

Puoi aggiungere un tocco di originalità anche alle ricette più classiche con vaniglia, zenzero, fiori d’arancio o anche lavanda. Prova con noi tanti tipi di marmellate e gelatine di frutta,

Tipi di marmellate e gelatine di frutta

Non c’è niente di meglio di una buona marmellata di frutta mista, gelatina o composta di frutta per la colazione, per la merenda di metà pomeriggio o per fare un dolce originale.

Scopri tutte le nostre ricette!

1. Gelatina di mele

Gelatina-di-mele

Proprio come la marmellata di mele, è facile da preparare, a basso costo e senza sprechi: usi infatti anche la buccia e il torsolo della mela (tranne i semi)!

  • mele: 2 kg
  • zucchero a velo: 1,5 kg
  • succo di limone: 5 cl
  • acqua: 2 l

Lava le mele e tagliale a pezzi Mettile in una casseruola con l’acqua e il succo di limone, porta a bollore cuocio per circa 45 minuti.

Filtra con una garza, aggiungi lo zucchero e fai sobbollire per  un’ora e mezza. Fai raffreddare.


2. Gelatina di more

Gelatina-di-more

Se approfitti della bella stagione per fare qualche passeggiata in campagna e ti imbatti nei cespugli di more, fermati e raccoglile: la ricetta che segue è dedicata a una delicata gelatina che puoi gustare subito o in ogni momento dell’anno.

  • more: 1 kg
  • zucchero: 800 g

Dopo aver lavato le more, mettile in una casseruola e falle cuocere a fuoco vivace. Quando iniziano ad ammollarsi, passale in un colino.

Raccogli il succo, aggiungi lo zucchero e metti il tutto a bollire per cinque minuti, mescolando. Togli dal fuoco e metti la gelatina nei vasetti.


3. Gelatina di melograno e mirtilli

Gelatina-di-melograno

Ecco una gelatina di melograno dal colore rosa preparata con il succo del frutto, insieme a mirtilli e   mela.

Leggermente aspra, è ideale da spalmare sul pane tostato. I semi di melograno sono succosi, ma avrai bisogno di frutta sufficiente per fare alcuni vasetti di gelatina.

  • melograni: 1,5 kg
  • mirtilli: 100 g
  • zucchero: 800 g
  • mela: 1
  • 1/2 succo di limone
  • acqua 10 cl

Raccogli i chicchi del melograno e togli la pellicina bianca. Mettili in un frullatore insieme ai mirtilli e raccogli il succo.

Taglia la mela e mettila in una pentola insieme al succo, l’acqua e lo zucchero. Porta a bollore e cuoci per una decina di minuti, rimestando. Metti la gelatina in vasetti e girali, fino al raffreddamento.


4. Gelatina di tarassaco

Gelatina-di-tarassaco

Hai il giardino infestato dai fiori di dente del leone? Anziché strapparli, impara a farne buon uso!

La gelatina di tarassaco richiede pochi ingredienti e ti conquisterà con il suo sapore delicato che ricorda il miele.

  • fiori di tarassaco: 50 g
  • zucchero: 100 g
  • limone: 1
  • acqua: q.b.
  • agar-agar: mezzo cucchiaino

Lava i fiori, mettili in un pentolino e coprili con acqua fredda. Porta a ebollizione e lascia quindi riposare per ventiquattr’ore.

Filtra con una garza e aggiungi il succo di limone e l’agar-agar. Rimetti a bollire e aggiungi lo zucchero. Dopo qualche minuto, spegni il fuoco e invasa.


5. Marmellata d’uva

Marmellata-duva

La sai la differenza tra marmellata e confettura? Potrebbero sembrarti due sinonimi, ma non è così. In realtà la marmellata è quella d’agrumi, tutte le altre sono confetture. C’è anche una differenza tra confettura e composta, ma in italiano  utilizziamo il più delle volte marmellata.

Ecco quindi che basta uva, lo zucchero e un limone per preparare questa invitante specialità. La puoi preparare con qualsiasi varietà di uva, il risultato è sempre perfetto!

  • uva: 1 kg
  • zucchero: 1/2 kg
  • un cucchiaio di succo di limone

Per preparare la marmellata, sciacqua delicatamente gli acini e mettili in un pentolino con lo zucchero. Cuoci a fuoco basso fino a quando lo zucchero è completamente sciolto, quindi aggiungi il succo di limone.

Fai sobbollire a fuoco medio per 30 minuti e metti quindi la marmellata nei vasetti.


6. Gelatina di menta

Gelatina-di-menta

La menta piperita del tuo giardino ti permette di preparare non solo rilassanti tisane, ma anche questa deliziosa gelatina di menta da gustare sulle fette biscottate o sul pane tostato.

  • menta fresca: 200 g
  • succo di mela: 30 cl
  • zucchero: 1 kg

Sciacqua la menta in acqua fredda e scolala. In una casseruola portare a bollore 1,2 l di acqua. Metti da parte una decina di foglie di menta e immergi le restanti in acqua bollente. Lascia in infusione per 20 minuti.

Filtrare il liquido così ottenuto, aggiungi il succo di mela e lo zucchero e fai cuocere per un quarto d’ora. Sminuzza le foglie di menta rimaste e aggiungile alla gelatina. Metti nei vasetti e copri.


7. Marmellata di mirtilli rossi con la crockpot

Marmellata-di-mirtilli-rossi

Se apprezzi la cottura lenta con la tua crockpot, non lasciarti sfuggire questa ricetta composta da mirtilli rossi! Come fare la marmellata ? È semplice, procedi così!

  • mirtilli rossi: 400 g
  • zucchero: 200 g
  • un cucchiaio di succo di limone
  • cannella: una stecca
  • vaniglia: mezzo baccello

Dopo aver lavato i mirtilli, mettili nella crockpot con il resto degli ingredienti e fai cuocere in modalità low per 6 ore.

Versa la marmellata in vasetti sterilizzati ancora caldi, poi capovolgili e attendi che si formi il vuoto.


8. Gelatina di prugne selvatiche

Gelatina-di-prugne-selvatiche

Le piccole prugne selvatiche sono una vera delizia offerta da Madre Natura. Se non sei tanto fortunato da trovarne qualche albero in campagna, puoi sostituire questo ingrediente con le ciliegie.

  • prugne selvatiche: 850 g
  • mele: 500 g
  • acqua: 1 l
  • limone: 1
  • zucchero a velo: 600 g
  • agar-agar: 4 g

Lava le prugne, tagliale in quattro parti senza sbucciarle e togli il seme. Lava e taglia a pezzetti la mela e mettila in acqua insieme alle prugne. Fai bollire per un quarto d’ora. Filtra con una garza e raccogli il succo, quindi lascialo raffreddare.

Aggiungi lo zucchero,  l’agar-agar e fai cuocere per una ventina di minuti. Invasa e capovolgi i vasetti prima di riporli con il verso giusto.


9. Gelatina di caprifoglio

Gelatina-di-caprifoglio
@The Homesteading Hippy

Il caprifoglio è una pianta generosa, che ti regala un’abbondante fioritura. Non limitarti a inebriarti del suo profumo: raccogli i fiori e mettiti all’opera!

  • fiori di caprifoglio: 500 g
  • acqua: 500 ml
  • zucchero: 380 g
  • succo di limone: 2 cucchiai
  • pectina liquida: 1 confezione

Sciacqua i fiori in acqua fredda, scolali e asciugali tamponando delicatamente. Fai bollire l’acqua, aggiungi i fiori, mescola per qualche istante e quindi togli la pentola dal fuoco. Coprila e lascia in infusione per mezz’ora.

Filtra, aggiungi il succo di limone e lo zucchero e porta a ebollizione mescolando. Dopo un paio di minuti, aggiungi la pectina e fai bollire per un minuto. Riempi i barattoli sterili lasciando uno spazio di mezzo centimetro dall’imboccatura.


10. Marmellata di limoni

Marmellata-di-limoni

Se ti piace la marmellata di arance e vuoi provare qualche altro tipo di agrume, i limoni sono un banco di prova ideale per sperimentare le tue abilità in cucina.

Oltre alla marmellata di limoni puoi provare anche a realizzare la marmellata di mandarini.

  • limoni: 12
  • zucchero: 2 kg
  • acqua: 2 l

Taglia a fettine sottili dieci limoni senza togliere la scorza. Mettili in una bacinella con l’acqua e il succo degli altri due limoni. Lascia macerare per 24 ore.

Aggiungi quindi lo zucchero e fai bollire il tutto per un’ora, mescolando di tanto in tanto. Metti la marmellata nei vasetti e capovolgili fino al completo raffreddamento.


11.  Gelatina di uva moscato

Gelatina-di-uva-moscato

L’uva moscato ha un gusto particolarmente ricco e intenso, che ti conquisterà se ami le gelatine dalle note decise. Ideale per un aperitivo tra amici in accompagnamento di un tagliere di formaggi stagionati.

  • uva moscato: 2 grossi grappoli
  • zucchero: 1 kg

Lava l’uva, metti gli acini in una casseruola con un po’ d’acqua e fai cuocere per una decina di minuti. Fai passare il tutto  attraverso un colino molto fine o un canovaccio e spremi il più possibile per estrarre il succo.

Aggiungi lo zucchero e cuoci a fuoco vivace per una decina di minuti, continuando a mescolare. Togli dal fuoco, invasa e capovolgi fino al raffreddamento.


12. Marmellata d’arance

Marmellata-darance

È un classico della tradizione anglosassone che si fa apprezzare per il contrasto di note dolci e amarognole. Si prepara in poche mosse e la puoi gustare a colazione o a merenda con un tè.

  • arance sbucciate: 1 kg
  • zucchero: 1 kg
  • acqua: 1 l
  • scorze di due arance

Per la preparazione dello sciroppo fai bollire l’acqua con lo zucchero. Grattugia le scorze di due arance. Sbuccia le altre arance, togli la parte bianca e tagliale a pezzetti, eliminando i semi. Aggiungile insieme alle scorze allo sciroppo. Fai cuocere per circa un’ora. Versa la marmellata nei vasetti e girali fino a completo raffreddamento.


13. Gelatina di pesche

Gelatina-di-pesche

Se vuoi un ricordo della stagione estiva da gustare tutto l’anno, puoi preparare questa deliziosa gelatina, ideale da assaporare sul pane tostato.

  • pesche mature: 1 kg
  • zucchero: 1 kg
  • acqua: q.b.

Fai bollire l’acqua in una casseruola e aggiungi le pesche intere per un paio di minuti. Scolale, sbucciale, tagliale a pezzetti e togli il nocciolo.

Metti le pesche in una pentola e aggiungi lo zucchero. Porta a bollore e cuoci per circa mezz’ora, mescolando di tanto in tanto. Versa nei vasetti e capovolgili fino al raffreddamento.


14. Marmellata di lamponi

Marmellata-di-lamponi

Per preparare questa ricetta da pasticceria puoi utilizzare sia i lamponi freschi del tuo orto, sia quelli surgelati. Il risultato di questa confettura di frutta sarà gustosamente delicato e invitante.

  • lamponi: 1 kg
  • zucchero di canna: 750 g
  • succo di mezzo limone

Metti i lamponi in una casseruola con il succo di limone e lo zucchero di canna, quindi mescola bene. Porta a ebollizione e cuoci per circa una mezz’ora, continuando a rimestare.

Versa la marmellata nei vasetti e lasciala raffreddare, capovolgendola. Si conserva almeno un anno, in un luogo fresco e asciutto.


15. Gelatina di petali di rosa

Gelatina-di-petali-di-rosa
@Sur La Table

Anche se vivi in un appartamento, puoi coltivare le rose sul tuo balcone. E quando sono fiorite, raccogli i petali per preparare questa inedita gelatina. Puoi anche sostituire le rose coni fiori di lavanda, la ricetta non cambia.

  • petali di rosa: 100 g
  • zucchero: 300 g
  • agar-agar: 5 g

Metti in una ciotola capiente i petali di rosa e coprili con acqua fredda. Puliscili con cura e drena. Versa in una pentola l’acqua e aggiungi i petali. Porta a ebollizione e vai sobbollire per una decina di minuti.: i petali poi diventano grigi e l’acqua molto rosa.

Filtra e raccogli il succo. Versalo in una casseruola e aggiungi lo zucchero e l’agar-agar. Dopo l’ebollizione cuoci a fuoco lento per circa un minuto.

Riempi i vasetti, capovolgili, e lascia raffreddare a temperatura ambiente.


16. Gelatina di anguria

Gelatina-di-anguria

Ami l’anguria e non vedi l’ora che arrivino i mesi più caldi per farne una scorpacciata? Con questa semplice ricetta estiva la puoi gustare anche in pieno inverno, sempre a portata di… pane!

  • anguria senza semi: 1 kg
  • zucchero: 1 kg
  • limone: 1

Taglia a pezzi la polpa dell’anguria e riducila in poltiglia con l’aiuto di un mixer a immersione. Filtra con una garza per dividere tutto il succo.

Metti il succo in una pentola e unisci lo zucchero, il succo di limone e l’agar-agar. Porta a bollore e fai bollire per 5 minuti senza smettere di mescolare. Metti nei vasetti, poi lascia raffreddare prima di coprire.


17. Gelatina di sambuco

Gelatina-di-sambuco

Le bacche del sambuco possono essere raccolte facilmente lungo le strade di campagna. È una pianta che ha grandi proprietà salutistiche e le sue bacche sono deliziose nelle marmellate e gelatine fatte in casa.

  • bacche di sambuco molto mature: 1 kg
  • zucchero: 500 g
  • agar-agar: 5 g

Versa la frutta lavata in una bacinella, quindi cuocila a fuoco basso.  Filtrala con una garza e raccogli il succo. Aggiungi lo zucchero e l’agar-agar, versa in una pentola e porta a bollore a fuoco vivo.

Fai quindi cuocere la gelatina a fuoco basso per circa un’ora. Versare nei vasetti, chiudili ermeticamente e girali fino al completo raffreddamento.


18. Marmellata di melone

Marmellata-di-melone
@thespruceeats

Questa marmellata si gusta prima di tutto con gli occhi. Grazie al suo colore così intenso, conquista proprio a prima vista. La puoi preparare la sera per una colazione coi fiocchi!

  • polpa di melone: 1,8 kg
  • limoni: 3
  • zucchero gelificante: 1 kg

Taglia il melone a pezzi e mettilo in una pentola insieme allo zucchero e al succo di limone. Porta a ebollizione e continua la cottura per una decina di minuti, rimestando spesso.

Togli dal fuoco e invasa immediatamente. Capovolgi per un minuto, quindi gira i vasetti nuovamente verso l’alto e lascia raffreddare.

Conclusioni

Non c’è frutto che non si presti ad essere utilizzato come base per raffinate marmellate e gelatine. Puoi stare sul classico, utilizzando pesce, mele e albicocche. Puoi sognare l’estate con l’anguria e il melone.

Hai anche la possibilità di trovare i tuoi ingredienti mentre passeggi nella natura. Sambuco, frutti di bosco e more sono ideali per creare un’infinità di preparazioni che allieteranno la tua colazione!

POSTA UN COMMENTO