la-migliore-pietra-refrattaria-per-pizza

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia ci ha fatto diventare tutti più attenti a un modo sano di cucinare. E nel campo dei derivati del pane, ci ha portato a riscoprire le cose fatte in casa. Ecco perché se vuoi preparare una pizza genuina e tecnicamente perfetta non puoi fare a meno della migliore pietra refrattaria per pizza.

Se pensi che sia una cosa per te impossibile perché non hai un forno in pietra da pane in giardino o un forno professionale in casa, dovrai ricrederti: oggi ci sono sul mercato lastre di pietre refrattarie che puoi acquistare anche nella vendita online e che puoi adattare al tuo forno elettrico o a gas di casa.

Le migliori pietre refrattarie per pizza


Qual è la migliore pietra refrattaria per pizza?

Una pietra in materiale refrattario, come dice il nome, è una lastra in argilla o altra pietra porosa come la cordierite, che è in grado di resistere alle altissime temperature. Ha il pregio di assorbire l’umidità degli impasti di pizza e pane mantenendo costante la temperatura all’interno del forno, che è il presupposto per cuocere un prodotto a base di farina, soffice e cotto al punto giusto.

La pietra, una volta lavata con un panno umido e fatta asciugare, va inserita nel forno a freddo e portata gradualmente alla temperatura di 230-250°C per 30 minuti (non mettetela nel forno già caldo perché potrebbe rompersi). Quindi, aiutandoti con pala – che generalmente è in dotazione con la pietra – adagiaci sopra la pizza già farcita (o il pane) che cuocerà in pochi minuti.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori pietre refrattarie per pizza:

1. La migliore in assoluto: Pietra refrattaria per pizza da forno Weber Gourmet BBQ System

Weber Gourmet BBQ System...

Vedi prezzo su AMAZON

Pizza, pane o un dessert… con questa pietra refrattaria puoi diventare un provetto fornaio. Realizzata in cordierite con supporto in acciaio placcato, garantisce una distribuzione uniforme del calore.

Estrae l’umidità dall’impasto per favorire una croccantezza extra anche con un impasto sottile.

Caratteristiche chiave:

  • La pietra in cordierite assorbe l’umidità durante la cottura
  • L’apposito supporto permette di spostare la pizza velocemente e facilmente
  • Compatibile con la griglia di cottura Gourmet BBQ System

Specifiche:

  • Marchio: Weber
  • Dimensioni: 400 x 410 x 110 mm

2. La migliore per la resistenza agli sbalzi termici: Pietra refrattaria Whirlpool PTF100

Whirlpool PTF100 Pietra Forno...

Vedi prezzo su AMAZON

Adatta alla preparazione di pane e pizza nei forni tradizionali di tutte le marche, è realizzata con materiali che raggiungono altissime temperature, le mantengono costanti nel tempo e le distribuiscono in maniera uniforme all’alimento che si sta cucinando.

Confezionata con argille refrattarie selezionate, essiccate e cotte a 1320°C, è resistente agli sbalzi termici. Viene fornita completa di una pala in legno.

Caratteristiche chiave:

  • Confezionata con argille refrattarie selezionate
  • Adatta a tutti i tipi di forno tradizionali
  • La dotazione include una pala di legno

Specifiche:

  • Marchio: Whirlpool
  • Dimensioni: 35 x 35 cm

3. La migliore per la resistenza fino a 800°C: Pietra refrattaria per pizza da forno rotonda Navaris

Navaris Pietra refrattaria XXL...

Vedi prezzo su AMAZON

Questa pietra refrattaria è realizzata in cordierite, un materiale resistente ad alte temperature che distribuisce il calore in modo uniforme e permette una cottura croccante degli alimenti. La teglia refrattaria assorbe liquidi in eccesso e mantiene intatti aromi e sapori.

Dopo l’utilizzo lasciare raffreddare la pietra e non lavarla immediatamente con acqua fredda, perché potrebbe spaccarsi.
È ideale per preparare in casa la pizza, il pane e le focacce.

Caratteristiche chiave:

  • Può essere utilizzata per servire direttamente la pizza in tavola
  • Mantiene intatti il sapore dei cibi
  • Garantisce una distribuzione uniforme del calore

Specifiche:

  • Marchio: Navaris
  • Dimensioni: diametro 35 cm – altezza 1,5 cm

4. La migliore per il grill: Pietra refrattaria per pizza Dolce Mare

Dolce Mare® Piastra...

Vedi prezzo su AMAZON

Assorbe il liquido in eccesso per dare alla pizza il suo originale sapore, insieme a un’irresistibile croccantezza. La pietra di alta qualità in cordierite è resistente alle temperature estreme fino a 900°C ed è quindi ideale per forni e grill.

Grazie alla superficie vetrata, la pietra rimane sempre come nuova. Facilissima da pulire, basta lasciarla raffreddare brevemente e poi lavarla con acqua. Nella confezione è inclusa anche una pala per pizza in legno di pino.

Caratteristiche chiave:

  • Immagazzina il calore uniformemente e resiste a temperature estreme
  • Si lava con acqua
  • In dotazione un e-book con tante ricette

Specifiche:

  • Marchio: Dolce Mare
  • Dimensioni: 38 x 30 x 1,5 cm

5. La migliore per bbq: Pietra per pizza Hans Grill

Pietra per pizza Hans Grill,...

Vedi prezzo su AMAZON

Goditi una pizza croccante con crosta friabile con questa pietra per pizza dalle generose dimensioni, adatta per il forno tradizionale, la griglia barbecue e i forni per pizza a legna. Le sue dimensioni generose consentono di cuocere anche una grande pizza family.

La sua fine artigianalità diffonde il calore uniformemente in modo da offrire una crosta sempre croccante. E in più compresa nella confezione c’è una pratica pala in legno con manico che ti garantisce la massima sicurezza mentre poni la tua pizza in forno e la estrai quando è cotta.

Caratteristiche chiave:

  • La pietra è in resistente cordierite
  • Si può utilizzare anche come piatto da portata
  • In dotazione viene fornita anche una pala in legno

Specifiche:

  • Marchio: Hans Grill
  • Dimensioni: 38 x 30 x 1,5 cm

6. La migliore per pala professionale: Pietra refrattaria per pizza Blumtal

Blumtal Pietra Refrattaria per...

Vedi prezzo su AMAZON

 La pietra si scalda a 250-300 gradi circa ed è pronta per essere utilizzata in pochi minuti. Assorbe l’umidità cuocendo dal basso, per preparare una gustosa pizza croccante.

È fatta in cordierite, una pietra altamente porosa che si riscalda facilmente, conserva il calore e può resistere a temperature fino a 1200 gradi. Il set include  una pala in alluminio lucido da 30,5 x 30,5 cm con manico in legno rimuovibile, per una lunghezza totale dell’accessorio di 85 cm.

Caratteristiche chiave:

  • È pronta per l’utilizzo in pochi minuti
  • Conserva il calore per molto tempo
  • La pala rende molto facile inserire la pizza nel forno

Specifiche:

  • Marchio: Blumtal
  • Dimensioni: 38 x 30 x 1,5 cm

7. La migliore per rapporto qualità prezzo: Pietra per Pizza Amzdeal

amzdeal Pietra per Pizza con...

Vedi prezzo su AMAZON

Può raggiungere i 300°C ed è adatta per l’utilizzo in tutti i forni tradizionali, stufe elettriche, stufe a carbone, stufe a gas e barbecue. Il suo spessore consente di distribuire uniformemente il calore e rendere la pizza croccante e gustosa.

È facile e sicura da usare, grazie alla pala di legno di bambù in dotazione che serve per mettere e togliere la pizza nel forno caldo, senza scottarsi. In omaggio un pratico ricettario per scatenare la creatività in cucina.

Caratteristiche chiave:

  • Può essere usata anche come piatto di portata
  • La pala in dotazione permette di lavorare in sicurezza
  • In omaggio un ricettario

Specifiche:

  • Marchio: Amzdeal
  • Dimensioni: 38 x 30x 1,5 cm

8. La migliore per garanzia a vita: Pietra Rettangolare G.a Homefavor

G.a HOMEFAVOR 37.5 cm x 30 cm...

Vedi prezzo su AMAZON

Realizzata in cordierite, è durevole e resistente a shock termici: puoi portarla da basse ad alte temperature senza rischio di romperla.

Assorbe l’umidità dell’impasto, aiuta a formare una crosta croccante e favorisce una cottura uniforme. Può anche eliminare punti troppo caldi che a volte possono formarsi nel forno. È garantita a vita per eventuali difetti che si verificano durante l’uso normale e corretto della pietra.

Caratteristiche chiave:

  • Resistente agli shock termici
  • È facile da pulire quando è fredda con acqua calda e spatola
  • Elimina i punti troppo caldi del forno

Specifiche:

  • Marchio: G.a. Homefavor
  • Dimensioni: 37,5 x 30 x 1,5 cm

Perché usare la pietra refrattaria?

pietra-refrattaria-per-pizza

Ti sei mai chiesto perché la tua pizza, surgelata o fatta in casa non ha quel sapore e qualità da pizzeria che le rende uniche? Bene, il motivo principale è la crosta. Le teglie in metallo non sono porose, quindi non assorbono l’umidità dall’impasto. Ciò si traduce in croste cotte morbide o addirittura mollicce.

Il modo migliore per fare la pizza buona come nel forno a legna è quello di usare la pietra refrattaria per pizza. Una pietra refrattaria in cordierite che ti consente di ottenere una cottura uniforme e una crosta croccante, trasformando il tuo normale equipaggiamento domestico in un forno per pizza da casa.

È vero, puoi utilizzare per cottura pizza anche una pietra lavica che è adeguatamente porosa ma questo materiale è soggetto alle macchie.

Che cos’è esattamente una pietra refrattaria?

Le pietre per pizza sono basi o piatti di pietra naturale che si riscaldano ad alte temperature, assorbono e trattengono il calore a lungo. Quest’ultimo salirà in maniera uniforme, direttamente sul fondo dell’impasto, formando una crosta croccante.

È necessario preriscaldare queste pietre per 30 minuti o più a seconda dello spessore, fino a 230-250°C. Devi partire con il forno freddo per arrivare in temperatura, perché se le inserisci fredde a forno già caldo potrebbero rompersi. E se devi cuocere altre pizze dopo che hai sfornato le prime, è meglio aspettare 10 minuti che si riscaldino nuovamente alla temperatura indicata.

Come scegliere una pietra per pizza?

Per trovare la pietra per pizza migliore per le tue esigenze e il tuo budget, considera le seguenti caratteristiche.

  • Materiale

Esistono molti tipi diversi di pietre per pizza, comprese quelle in ghisa, acciaio, ceramica e pietra. Per ottenere la pietra refrattaria che fa per te, pensa a come ti piace preparare e cucinare la tua pizza, così come gli altri pasti.

Se sei un fan della cottura super veloce e ti piacciono le croste sottili, l’acciaio è l’opzione migliore in quanto conduce efficacemente il calore  e cuoce le pizze con rapidità. L’acciaio è ottimo anche per le torte, soprattutto se ti piace una bella doratura sul fondo. Il rovescio della medaglia, l’acciaio da forno tende ad essere molto pesante, quindi se non sei abituato a lavorare con piastre da oltre 6 kg, stanne lontano.

Un altro materiale resistente, che si riscalda molto velocemente e si cuoce in modo uniforme è la ghisa. Sebbene generalmente pesante, non è neanche lontanamente pesante come la maggior parte dei modelli in acciaio.
Per ottenere però una cottura più uniforme con la giusta croccantezza e morbidezza, la pietra refrattaria è la migliore in assoluto.

  • Dimensione

Considera anche le dimensioni della pietra per pizza di cui hai bisogno. Se prepari pizze, pane e torte più piccole, scegli un modello piccolo perché è più facile da maneggiare e da pulire. Se hai hai intenzione di fare pizze per la tua famiglia, si consiglia di scegliere pietre più grandi.

  • Forma

Le pietre per pizza rotonde hanno un aspetto classico. Tuttavia, alcuni test hanno dimostrato che sono meno efficienti di quelle rettangolari.

Ci sono alcuni motivi per cui le pietre rettangolari battono le loro tradizionali controparti rotonde. In primo luogo, le dimensioni contano. Mentre la maggior parte delle pietre rettangolari che ha la stessa profondità delle pietre circolari, sono più larghe, il che significa più centimetri quadrati su cui cucinare. Vuol dire anche più spazio di manovra per posizionare la pizza sulla pietra con una pala in legno o d’alluminio.

Con le pietre tonde, devi essere molto preciso nel posizionare la pizza (diciamo che queste le puoi usare meglio sulle griglie bbq). Inoltre, poiché le pietre rettangolari hanno una superficie maggiore, assorbono e trattengono più calore rispetto alle pietre rotonde. Questo calore aggiunto significa una migliore doratura della pizza. Lo spazio extra significa anche più versatilità.

  • Versatilità

Molte pietre sono piuttosto versatili: puoi preparare pizze, torte, pane e altre specialità, oltre a poterle usarle nel forno e sulla griglia. Tuttavia, non tutte offrono la stessa versatilità ed è importante tenerlo a mente quando selezioni un modello.

Ad esempio, alcune sono resistenti ai graffi e consentono di tagliare la pizza direttamente sulla loro superficie, mentre altre no e possono rompersi se si esercita troppa pressione durante il taglio. Per capire quale scegliere devi quindi esaminare attentamente le tue esigenze.

  • Prezzo

Online trovi una varietà di soluzioni proposte a prezzi più economici paragonati a quelli di un negozio di casalinghi specializzato: una buon pietra refrattaria ha un costo indicativo di 30 – 35 euro. Leggendo le opinioni di chi ha già acquistato i vari prodotti cerca però di capire se una proposta low cost ti fa risparmiare veramente o diventa un costo perché la pietra non è di buona qualità.

Come utilizzare una pietra per pizza?

NeoCasa Set Pietra Refrattaria...

Per ottenere il massimo dalla tua pietra per pizza, devi sapere come usarla correttamente. Ecco alcuni passaggi che è bene seguire.

  • Pre-riscalda la pietra

La chiave per creare quella crosta croccante che ami così tanto è assicurarsi che la pietra sia ben riscaldata, quindi non affrettare mai la fase di preriscaldamento. Gli esperti consigliano di preriscaldarla per 30 minuti o fino a un’ora prima di posizionarci sopra l’impasto.

È importante ricordare che quando il forno raggiunge la temperatura impostata, la pietra refrattaria non è ancora pronta. Questo è il motivo per cui è necessario riscaldare almeno 30 minuti una pietra spessa 1-1,5 cm e fino a un’ora una pietra da 2 a 2,5 cm.

  • Metti sempre la pietra in un forno freddo

Una pietra fredda, indipendentemente dal tipo, posta in un forno caldo, rischia di rompersi perché non resiste all’improvviso cambiamento di temperatura. Ecco perché è consigliabile mettere la pietra per pizza all’interno di un forno freddo prima di accenderlo. Questo è importante perché permette alla pietra di riscaldarsi con il forno, prevenendo sbalzi termici ed eventuali rotture.

Se devi cuocere altre pizze sulla stessa piastra, aspetta almeno 10 minuti prima di mettere sopra un’altra pizza perché la pietra possa tornare alla temperatura desiderata.

Puliscila con cura

Prima di pulire la pietra lascia che si raffreddi completamente. Nel caso delle pietre naturali, non dovresti mai usare il sapone per non rovinarla. È sempre necessario attendere che si sia completamente raffreddata prima di pulirla.

L’utilizzo di  acqua fredda su una pietra calda ne deforma l’integrità strutturale e può causare crepe o rotture. Una volta raffreddata, usa solo acqua calda e una spugna. Nel tempo la tua pietra si macchierà, ma non preoccuparti; è un processo naturale che non influenzerà in alcun modo il gusto o il sapore delle tue pizze. Infine, lascia sempre che la tua pietra si asciughi naturalmente.

Conclusioni

La pizza è uno dei cibi più amati perché ci permette di stare insieme con la famiglia o con gli amici e di passare dei momenti di allegria. Per prepararla a regola d’rate, basta avere gli ingredienti giusti e… una pietra refrattaria! In questo puoi creare la tua specialità proprio come un vero pizzaiolo: cotta in modo uniforme e con la crosta croccante.

Con la sua struttura in cordierite, la pietra refrattaria Weber Gourmet BBQ System favorisce una distribuzione omogenea del calore. Elimina l’umidità dall’impasto e dona un’irresistibile croccantezza. Ha un supporto in acciaio placcato che consente di spostare facilmente la pizza.

Domande frequenti

🍕 Le pietre della pizza funzionano davvero?

Certamente. Rispetto al metallo di una teglia da forno, il materiale ceramico di una pietra da pizza trattiene il calore in modo più uniforme e la superficie porosa aspira l’acqua dalle zone particolarmente umide dell’impasto mentre cuoce. Inoltre, quando si preriscalda la pietra, dà all’impasto un forte colpo di calore iniziale, gonfiando la crosta.

🍕 A cosa serve una pietra per la pizza?

La scienza che sta dietro alle pietre per pizza è relativamente semplice: la pietra conduce e trattiene il calore, che mantiene costante la temperatura del forno anche quando viene introdotto un ingrediente freddo (come una pizza non cotta). Questo non solo aiuta la pizza a cuocere più uniformemente, ma permette anche al fondo di diventare croccante.

🍕 Qual è il materiale migliore per una pietra per pizza?

L’argilla è il materiale migliore per ottenere un aspetto croccante, ma richiede un po’ di tempo per preriscaldarsi. La cordierite è incredibilmente resistente al calore ed è improbabile che si crepi come altri materiali. La ceramica si riscalda uniformemente ma si incrina facilmente se non viene preriscaldata in modo corretto.

🍕 Devo oliare la pietra della pizza?

Non si dovrebbe mai applicare olio su una pietra da pizza. Una pietra è una superficie ceramica porosa, a differenza della superficie liscia della ghisa e non si stagionerà come la ghisa.  Ricordati di riportare la pietra alla temperatura necessaria per 10 minuti prima di mettere il pane o la pizza. Non metterla in acqua e non applicare olio.

🍕 La pietra della pizza è meglio della teglia?

Con una pietra, la crosta inizia a cuocere immediatamente quando l’impasto viene messo sulla pietra calda. Con una teglia c’è un ritardo nella cottura della crosta dal momento che il riscaldamento è più lento.

{
“@context”: “https://schema.org”,
“@type”: “FAQPage”,
“mainEntity”: [{
“@type”: “Question”,
“name”: “Le pietre della pizza funzionano davvero?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Certamente. Rispetto al metallo di una teglia da forno, il materiale ceramico di una pietra da pizza trattiene il calore in modo più uniforme e la superficie porosa aspira l’acqua dalle zone particolarmente umide dell’impasto mentre cuoce. Inoltre, quando si preriscalda la pietra, dà all’impasto un forte colpo di calore iniziale, gonfiando la crosta.”
}
},{
“@type”: “Question”,
“name”: “🍕 A cosa serve una pietra per la pizza?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “La scienza che sta dietro alle pietre per pizza è relativamente semplice: la pietra conduce e trattiene il calore, che mantiene costante la temperatura del forno anche quando viene introdotto un ingrediente freddo (come una pizza non cotta). Questo non solo aiuta la pizza a cuocere più uniformemente, ma permette anche al fondo di diventare croccante.”
}
},{
“@type”: “Question”,
“name”: “🍕 Qual è il materiale migliore per una pietra per pizza?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “L’argilla è il materiale migliore per ottenere un aspetto croccante, ma richiede un po’ di tempo per preriscaldarsi. La cordierite è incredibilmente resistente al calore ed è improbabile che si crepi come altri materiali. La ceramica si riscalda uniformemente ma si incrina facilmente se non viene preriscaldata in modo corretto.”
}
},{
“@type”: “Question”,
“name”: “🍕 Devo oliare la pietra della pizza?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Non si dovrebbe mai applicare olio su una pietra da pizza. Una pietra è una superficie ceramica porosa, a differenza della superficie liscia della ghisa e non si stagionerà come la ghisa.  Ricordati di riportare la pietra alla temperatura necessaria per 10 minuti prima di mettere il pane o la pizza. Non metterla in acqua e non applicare olio.”
}
},{
“@type”: “Question”,
“name”: “🍕 La pietra della pizza è meglio della teglia?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Con una pietra, la crosta inizia a cuocere immediatamente quando l’impasto viene messo sulla pietra calda. Con una teglia c’è un ritardo nella cottura della crosta dal momento che il riscaldamento è più lento.”
}
}]
}

POSTA UN COMMENTO