Le 7 Migliori Padelle per Friggere

In cucina ogni operazione che si rispetti va fatta a regola d’arte. Anche nel caso della frittura, il risultato è frutto di tanti piccoli trucchi ed accorgimenti. A cominciare dall’attrezzatura che prevede l’uso della migliore padella per friggere.
L’utensile ideale deve avere i bordi retti. Il livello dell’olio deve raggiungere circa la metà dell’altezza dell’alimento, che andrà rigirato a metà cottura.
L’uso della padella è senz’altro più semplice ed immediato rispetto all’impiego della friggitrice, considerando che non l’utilizziamo tutti i giorni.

Migliore padella per friggere

Il segreto di una buona frittura è la temperatura dell’olio che, in base al tipo di alimento e al risultato che si desidera ottenere, va da un minimo di 140° a un massimo di 180°C. Se hai una friggitrice elettrica o una friggitrice ad aria basterà regolare il termostato alla temperatura consigliata, ma con una padella ti devi affidare a un metodo più empirico. Acquistare un termometro ad immersione  potrebbe essere una buona idea. Tuttavia, il metodo  empirico più diffuso è quello del dadino di pane. Prendi un dadino di pane raffermo e buttalo nell’olio, poi calcola il tempo che impiega a dorarsi. Più rapidamente il pane si abbrustolisce, più l’olio è caldo.

Per chi fa invece cotture rapide, come nel caso dell’appassimento delle verdure con poco grasso di cottura, lo strumento ideale è la classica padella lionese, sempre con rivestimento antiaderente, a bordi bassi e svasati.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori padelle per friggere:

1. Padella per friggere Pentole Agnelli Alma111B28 – La migliore realizzata in alluminio con elevata purezza

Pentole Agnelli ALMA111B28...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

Questa padella è realizzata in alluminio con purezza superiore al 99%. Ha un manico tubolare in acciaio inox e un’altezza del bordo di 6,6 cm ideale per cottura al salto. L’alluminio è molto versatile in cucina e si adatta a diverse tecniche di cottura. Ha un’ottima conduttività di calore costante su tutta la sua superficie, è maneggevole e molto leggero; resiste agli urti, agli shock termici, alle abrasioni e alla corrosione e non necessita di manutenzione; inoltre, l’alluminio è un materiale riciclabile al 100%.

Caratteristiche chiave:

Gli alimenti cuociono in modo uniforme e mantengono più sapore

Non serve usare fiamme alte, la cottura ideale è a fuoco moderato

Resiste agli urti e agli shock termici

Specifiche:

Marchio: Pentole Agnelli

Diametro: 28 cm

2. De Buyer Mineral B Element – La migliore per una cucina salutare

De Buyer Mineral B Element...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

È una padella in ferro puro al 99%, per una cucina salutare. L’antiaderente naturale è senza PFOA. Ha un rivestimento protettivo a base di cera d’api organica. Si tratta di un modello pesante, robusto e versatile, particolarmente adatto per le fritture. Va pulita con panno e sale grosso  va riposta con filo d’olio che la preserva dalla ruggine.

Caratteristiche chiave:

Il materiale antiaderente è naturale

Il rivestimento protettivo è realizzato a base di cera d’api

Ha una struttura pesante e robusta

Specifiche:

Marchio:  De Buyer

Diametro: 24 cm

3. Lagostina Linea Rossa Wok Acciao – La migliore pensata e studiata con lo chef Simone Rugiati

Lagostina Linea Rossa Wok...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

La linea Rossa è la gamma di prodotti pensata e studiata con lo chef Simone Rugiati. Il Wok Acciaio, con doppia maniglia per una maggiore sicurezza. L’ inserto rosso in silicone la rende antiscivolo, è ideale sia per le cotture a vapore sia per friggere, grazie al cestello in filo abbinato. Si rivela adatta a tutte le fonti di calore, inclusa l’induzione.

Caratteristiche chiave:

Può essere utilizzata con tutte le fonti di calore, inclusa quella a induzione

La presa è sicura grazie alla doppia maniglia

Si rivela adatta anche per la cottura a vapore

Specifiche:

Marchio: Lagostina

Diametro: 28 cm​

4. Lagostina Linea Rossa Saltapasta, Alluminio, Rosso, 28 cm– La migliore per rivestimento antiaderente Titanium Performance

Lagostina Linea Rossa...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

Realizzata con bordi alti e una forma svasata, è una padella perfetta per saltare pasta, verdura e preparare sughi veloci. È progettata con l’esclusivo Lagospot: il bollo rosso al centro cambia colore quando la padella ha raggiunto la temperatura perfetta per iniziare la cottura. La manicatura con inserto in silicone rosso garantisce una presa sicura, senza il rischio che scivoli.

Caratteristiche chiave:

Ha un sistema che segnala quando vene raggiunta la temperatura adatta a iniziare la cottura

La sua struttura si rivela molto maneggevole

La presa è salda e sicura

Specifiche:

Marchio: Lagostina

Diametro: 28 cm

 

5. Beka Padella per friggere Pro induc – La migliore per tutti i tipi di fornelli

Beka 13078204, Padella per...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

È una padella per friggere di color antracite, realizzata in alluminio. Il suo interno rivestito la rende antiaderente, molto pratica quindi da pulire. Può essere utilizzata su tutti i fuochi, anche quelli ad induzione. I bordi alti la rendono perfetta per le preparazioni di fritti e aiutano molto ad evitare gli schizzi anche negli altri tipi di impiego. Le sue dimensioni sono 36 x 20,5 x 7 centimetri.

Caratteristiche chiave:

Pratica da pulire, è lavabile in lavastoviglie

Ha un fondo spesso a nido d’ape

Ideale per cucinare per due persone

Specifiche:

Marchio: Beka

Diametro: 20 cm

6. Megafesa Padella per friggere – La migliore per rapporto qualità prezzo

Megafesa - 01102881, Padella...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

Si tratta di una padella per friggere in acciaio smaltato vetrificato, adatta per ogni tipo di cucina. È fornita in dotazione con il cestello, integrato con il manico, comodo da usare al posto di palette e schiumarole.​

Caratteristiche chiave:

Il cestello integrato nel manico ottimizza l’utilizzo

Il bordo alto è ideale per friggere le patatine

È realizzata in acciaio smaltato vetrificato e si può lavare in lavastoviglie

Specifiche:

Marchio: Megafesa

Diametro: 26 cm

7. Alpina 1826606 Mannaia Macellaio - La migliore per prezzo interessante

Padella in Alluminio...

Clicca l’immagine per maggiori informazioni

La padella alta è molto versatile grazie alla sua profondità. Ideale per la preparazione di carne, pesce, verdure, salse, curry, riso e risotti. Adatta per chi desidera mangiare in modo sano, permette infatti di cucinare senza aggiungere olio. Ha una superficie antiaderente robusta, priva di PFOA dentro e fuori, e un corpo speciale temprato per creare una struttura resistente che può essere utilizzata su qualsiasi fonte di calore. I manici in fusione di stile professionale sono fissati con rivetti in acciaio inossidabile per un fissaggio superiore e sicuro.La sua comoda maniglia di supporto consente di sollevare e spostare la pentola con grande facilità, senza il rischio di scottarsi.

Caratteristiche chiave:

Favorisce una diffusione uniforme del calore, facilitando il controllo della temperatura durante la cottura

Si può utilizzare anche in forno

Adatte a tutte le fonti di calore, compresa l’induzione e la ghisa

Specifiche:

Marchio: Le Creuset

Diametro: 30 cm

Cose da considerare quando si acquista una padella per friggere?

padelle-per-friggere

Scegliere la padella giusta per friggere comporta molte riflessioni. Alcune persone eseguono una ricerca molto approfondita valutando l’opinione e le recensioni dei prodotti relative a una certa padella che trovano in commercio. Però prima di effettuare l’acquisto, orientandosi alle diverse offerte che si possono trovare nelle vendita online o nei mercati tradizionali, è bene avere un approccio il più possibile tecnico per trovare il modello con il miglior rapporto qualità prezzo adatto ai nostri scopi.

Materiale

Ci sono una moltitudine di materiali usati nella costruzione della padella, compresi i rivestimenti che generano prezzi differenti in funzione della qualità. Quasi tutti i tipi di padelle per frittura devono avere eccellenti capacità di conduzione del calore.

Quella in ferro è la padella migliore, perché raggiunge in tempi brevi le alte temperature e le mantiene. Può essere utilizzata per svariate cotture, ad esempio quella al salto.

Un altro materiale alto conduttore è l’alluminio, non a caso usato sovente nella realizzazione dei fondi delle padelle. È molto leggero, quindi maneggevole e pratico; viene spesso rivestito con materiale antiaderente per realizzare padelle più performanti. L’acciaio è un materiale che, a differenza dell’alluminio, non conduce bene il calore, anch’esso viene associato ad un rivestimento antiaderente per una resa migliore.

Anche le padelle per friggere in rame sono ottime per la frittura, però l’elevato costo del materiale fa sì che siano poco diffuse.

Tuttavia, se stai cercando qualcosa che puoi usare sul tuo nuovo piano cottura a induzione, devi scegliere quei modelli che sono adatti a diversi fuochi oppure specifici per friggere a induzione.

Manico

Nella scelta delle padelle per friggere l’impugnatura riveste un ruolo fondamentale. Il manico deve essere abbastanza lungo in modo da non farti bruciare  e da consentirti di tenere la padella con una mano, mentre con l’altra giri i cibi che stai friggendo. Se usi una padella di grande diametro potrebbe essere utile sceglierla con doppio manico (o contromanico) altrimenti può essere troppo pesante da maneggiare, soprattutto se scegli padelle pesanti in ghisa o ferro. Scegli padelle con manici in acciaio inossidabile poiché conducono il calore in modo meno efficiente dell’alluminio. Puoi anche optare per impugnature fatte di materiale isolante ed ergonomico, ma se vuoi metterle nel forno fai attenzione che non si degradino. 

Compatibilità con piano cottura

Per quanto possibile, scegli una padella che puoi facilmente usare sui piani cottura a induzione. Il maggior numero di piani cottura su cui può essere utilizzata la padella dovrebbe darti una versatilità superiore in ogni cucina.

Manici con o senza rivetti?

Le impugnature rivettate offrono maggiore durata e resistenza rispetto ai sistemi senza rivetti. Tuttavia, richiedono maggiore attenzione quando si tratta di pulizia poiché possono verificarsi accumuli microbici attorno ai rivetti. Sebbene non siano strutturalmente più deboli delle maniglie rivettate, i sistemi senza rivetti offrono una superficie di cottura più liscia e permettono una pulizia più semplice.

Finitura antiaderente o naturale?

Le padelle antiaderenti offrono numerosi vantaggi. Tuttavia, le padelle con finitura naturale come l’acciaio inossidabile sono più economiche e in realtà sono eccellenti se stai cercando un buon grado di cottura sul cibo. Il rovescio della medaglia, ovviamente, è che il cibo avrà la tendenza ad attaccarsi alla superficie.

Quale dotazione di padelle?

Per essere idonee alla frittura dei vari alimenti, le padelle devono rivelarsi capienti, in grado di contenere parecchio olio per poter immergere almeno parzialmente i cibi. Perciò è meglio dotarsi di tre o quattro padelle di diversa forma e diametro per soddisfare tutte le esigenze di frittura.

La dotazione di base è di due pentole di diametro medio (una da 28 e l’altra da 24 cm), con bordo svasato e basso che consente di far scivolare fuori l’alimento quando è pronto, come ad esempio una frittata. Poi occorre abbinare una padella di grande diametro a bordo alto adatto a cuocere cibi di dimensioni più grandi e da cuocere immersi nell’olio come pesci, polpette, patatine. Per quest’ultimo caso potrebbe anche essere utile avere in dotazione un cestello, che permette di far scolare l’olio in eccesso a frittura ultimata.

Una padella tutto fare è la pentola Wok, ideale per fritture abbondanti di alimenti che necessitano di essere rivoltati spessi e spostati dal centro, dove il calore è più concentrato alla periferia.

Si consiglia di tenere conto delle proprie esigenze ma di acquistare prodotti di marca evitando quelli a basso prezzo.

Come pulire una padella?

Ecco come pulire correttamente una padella per frittura in poche mosse.

Padelle antiaderenti

Una padella antiaderente è più facile da pulire, dal momento che il cibo non si attacca. Perciò è possibile eliminare facilmente i residui sul fondo con asciugamani di carta pulita o altro materiale morbido. In molti casi, se la padella è lavabile in lavastoviglie, la pulizia è molto più semplice.

Se c’è del grasso che non esci a rimuovere in questo modo, puoi riempire la padella con acqua prima, portandola ad ebollizione. Versa mezzo bicchiere di aceto e vedrai Il grasso salire in superficie. Pulisci quindi la padella con acqua calda e detersivo per i piatti. Risciacqua e asciuga completamente. Se il problema è un residuo più ostinato, dovrai fare una pasta con bicarbonato di sodio e acqua. Applica la pasta sul residuo e rimuovila con una spugnetta. Una volta rimosso, basta seguire la procedura di pulizia come usando il trucco dell’acqua e dell’aceto.

Altri tipi di padelle

Le padelle con finitura naturale possono essere lavate a mano con acqua calda e sapone. Alcuni modelli possono anche essere lavati in lavastoviglie.

Per le padelle in acciaio inossidabile, la pulizia è semplicissima poiché la superficie dura della padella è resistente alla corrosione e ai graffi. È possibile utilizzare un tampone di lavaggio leggermente più abrasivo per rimuovere eventuali detriti ostinati. È importante lucidare la superficie in acciaio inossidabile con olio d’oliva.

Se hai padelle di rame, queste devono essere lavate solo a mano. Se sta iniziando a mostrare segni di scolorimento, puoi creare una soluzione composta da un quarto di tazza di aceto bianco e circa 2 cucchiai di sale. Strofina la soluzione sulla padella e risciacqua bene.

Per le padelle in alluminio puro, il metodo migliore per pulirle è far bollire l’acqua e aggiungere diverse bucce di mela. Cuocere a fuoco lento per circa mezz’ora.

Se sei un fan delle padelle in ghisa o ferro, il modo migliore per rendere semplice la pulizia è tenerle ben unte. L’olio conferisce una superficie antiaderente quasi perfetta. L’approccio migliore è immergere la padella in acqua calda e utilizzare una spazzola rigida per rimuovere le particelle di cibo. La chiave qui è asciugare la padella immediatamente dopo il lavaggio e applicare un leggero strato di olio vegetale.

Suggerimenti per utilizzare la padella per friggere

padella

Diamo un’occhiata a come è possibile ottenere una cottura perfetta con una padella per friggere.

Leggi le istruzioni

Prima di iniziare a utilizzare la padella, leggi il manuale dell’utente in quanto contiene informazioni specifiche sull’uso  corretto del prodotto.

Scegli bene l’olio

Se hai una padella antiaderente, resisti alla tentazione di usare quegli oli da cucina  venduti in spray. Questi tipi di olio da cucina lasciano un residuo piuttosto gommoso o appiccicoso che è piuttosto difficile da rimuovere. Inoltre, questo residuo gommoso può far attaccare il cibo sulla superficie “antiaderente”. Passa uno strato sottile di olio vegetale, meglio d’arachide o girasole se vuoi davvero preservare le sue capacità antiaderenti.

Fai attenzione alla temperatura

Qualunque sia il tipo di padella che usi, è estremamente importante osservare la corretta impostazione del calore. Se vuoi una bella indoratura marrone sul cibo con tanto di croccantezza, allora devi cuocere con il calore medio-alto. Lo stesso calore va bene per friggere e soffriggere. Se vuoi solo scaldare il cibo o preparare salse delicate, abbassa sempre il fuoco. Per pentole antiaderenti, scegliere sempre un calore da basso a medio poiché un calore eccessivo può degradare la superficie di cottura.

Usa gli utensili giusti

È indispensabile utilizzare gli utensili da cucina corretti come spatole e forchette, se devi girare il cibo. Per le padelle antiaderenti, gli utensili preferiti sono quelli in plastica, nylon o legno.

Metti la quantità corretta

Per friggere, non mettere troppi pezzi nella padella per garantire una cottura uniforme. Inoltre, non condire il cibo troppo presto. Aggiungi i condimenti qualche minuto prima di metterli nella padella. Ancora più importante, sii paziente.

Tieni tutto sotto controllo

Se improvvisamente la padella prende fuoco, coprila con il coperchio. Non fatevi prendere dal panico. Coprire la fiamma rimuoverà uno degli elementi critici del fuoco: l’ossigeno.

Vantaggi dell’utilizzo della padella antiaderente

Per le fritture in padella che non richiedono abbondanti quantità di olio, il rivestimento antiaderente offre notevoli vantaggi rispetto alle superfici di altri materiali.

Usa meno grassi

Uno dei motivi per cui usiamo il grasso nella nostra cucina è quello di fornire uno strato liscio tra la superficie calda bruciante delle nostre padelle e la superficie esterna del nostro cibo. Senza questo strato oleoso il nostro cibo si attaccherà alla superficie della padella danneggiando lo strato superficiale e rendendo l’alimento meno appetibile. L’uso di padelle antiaderenti ti permetterà di usare meno olio.

Facile da pulire

Poiché le superfici degli alimenti non si bruciano non aderiranno alla superficie e le proteine e gli altri elementi non si incrosteranno. Questo rende le superfici facile da pulire.

Distribuzione uniforme del calore

La maggior parte delle padelle antiaderenti sul mercato sono dotate di una base in alluminio o di altri metalli con eccellente conducibilità termica. Ciò consente di distribuire uniformemente il calore sulla superficie della padella, garantendo una cottura uniforme e prevenendo lo sviluppo di punti caldi.

Conclusioni

Scegliere la giusta padella per friggere, contrariamente a quanto si pensa, non è cosa semplice ma per ottenere un cibo croccante, gustoso e dorato, è necessario usare la pentola giusta.

Lo strumento ideale è la padella in ferro per friggere.  Siccome devi usare una quantità d’olio che raggiunga almeno circa la metà dell’altezza dell’alimento, la padella ideale deve essere a bordi retti. L’ideale è comprare almeno un set di padelle antiaderenti di ottima marca, ben pesanti e di diverso diametro.

Anna Fraschini
Anna Fraschini
Post sullo stesso tema

Lascia un commento

Torna su