Le Migliori Lavastoviglie (Guida all'Acquisto & Classifica)

migliore-lavastoviglie

Quando si tratta di risparmiare tempo in cucina, vale la pena scegliere la migliore lavastoviglie. In effetti è difficile immaginare la vita senza questo elettrodomestico una volta che ne hai uno.

Con questa guida, puoi trovare facilmente il modello più adatto a te e alla tua famiglia. In effetti, c’è una vasta scelta di apparecchiature sul mercato, ma la chiave per garantire un buon risultato di pulizia è assicurarsi di usarle in modo efficiente ed efficace. Solo così potrai riporre per sempre in un cassetto i guanti di gomma.

Qual è la migliore lavastoviglie?

Se sei già un veterano di questo tipo di elettrodomestici, sai sicuramente quali sono le caratteristiche da cercare in base alle tue specifiche esigenze di pulizia delle stoviglie.

Ciò include ad esempio il numero dei coperti, il tipo di programmi che ti serve utilizzare, la flessibilità di carico, oltre naturalmente a quelli che sono tutti gli aspetti legati al consumo di acqua e di elettricità.

Perché, soprattutto se utilizzi l’apparecchio ogni giorno, è Importante valutare il livello di classe energetica in cui è posizionato: più è efficiente, più risparmi nel breve e nel lungo periodo.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori lavastoviglie:

Le 10 Migliori Lavastoviglie

1. Candy Lavastoviglie da Incasso CDI 1L38-02 – La migliore per cesto superiore regolabile

  • Realizzata in classe energetica A+, ha un consumo energetico in modalità 'off-mode' di 0,1 W. Offre 6 programmi di lavaggio e ha la possibilità di regolare il cesto superiore. Molto pratico il sistema di autopulizia del filtro. Il livello di rumorosità è di 53 dB. L'apparecchiatura è larga 59,8 cm e profonda 55 cm.
  • Caratteristiche chiave: Particolarmente attenta ai consumi di acqua ed elettricità, è in classe energetica A+ Il filtro è progettato con un sistema di autopulizia L'emissione acustica dell'apparecchio è di soli 53 dB
  • Specifiche: Marchio: Candy Numero di coperti: 13

2. Candy CDCP 6/E Lavastoviglie – La migliore per piccole esigenze di lavaggio

  • Progettata per soddisfare le piccole esigenze di lavaggio, ha una struttura compatta che misura 60,5 x 55,5 x 51 cm. Dotata di display led, ha 6 programmi di lavaggio. È in classe energetica A+ e garantisce emissioni acustiche contenute, pari a 51 dB. Il suo esterno di colore bianco consente di armonizzarla in qualsiasi ambiente cucina.
  • Caratteristiche chiave: Le sue dimensioni compatte facilitano l'integrazione anche in poco spazio I 6 programmi di lavaggio consento di soddisfare le più diversificate esigenze di pulizia delle stoviglie In colore bianco, si armonizza con ogni stile di arredamento
  • Specifiche: Marchio: Candy Numero di coperti: 6

3. Indesit DIF 14 B1 Lavastoviglie da Incasso – La migliore per basse emissioni acustiche

  • È un modello a scomparsa totale in classe energetica: A+. Il consumo energetico annuale è di 295 kWh. Particolarmente silenziosa, ha un'emissione acustica di 49 dBA. Le sue dimensioni sono le seguenti: altezza 82 cm, larghezza 59,5 cm e profondità 55,5 cm. Ha i piedini e il cesto superiore regolabili. Viene fornita completa di porta-posate porta-coltelli. I sui programmi includono normale, Eco 50, Eco, Prelavaggio, Intensivo 65 gradi.
  • Caratteristiche chiave: Si fa apprezzare per i bassi consumi energetici e di acqua Ha i piedini regolabili per ottimizzare l'installazione Il pannello frontale è di colore bianco
  • Specifiche: Marchio: Indesit Numero di coperti: 13

4. Beko DFN05210W lavastoviglie a libera installazione – La migliore per sistema antitrabocco

  • Questo apparecchio a libera installazione ha la porta di colore bianco, per semplificare l'integrazione nei vari ambienti. Ha un'emissione acustica di 54 dB ed è in classe efficienza energetica: A+. Il consumo di acqua per ciclo è di 14 litri. Le sue dimensioni sono: larghezza 59,8 cm, profondità 60 cm, altezza: 85 cm. Offre 5 programmi ed è completa di tasto 1/2 carico. Molto comoda la funzionalità di partenza ritardata, che consente di attivare la macchina in completa autonomia nelle ore notturne, risparmiando così energia.
  • Caratteristiche chiave: Il suo colore bianco facilita l'inserimento nell'ambiente cucina La sua classe di efficienza energetica è A+ Grazie alla partenza ritardata è possibile attivare l'apparecchio in completa autonomia
  • Specifiche: Marchio: Beko Numero di coperti: 12

5. Bosch Serie 4 SMV46KX04E lavastoviglie a scomparsa totale – La migliore per igiene antibatterica

  • La funzione Purezza Attiva Plus garantisce igiene massima grazie alla pulizia antibatterica. L'effetto si ottiene a un livello di temperatura fino a 70°C durante il lavaggio, sostenuto per circa 10 minuti. Il motore senza spazzole EcoSilence Drive è efficiente, veloce e silenzioso (46 db) e adegua accuratamente la pressione dell’acqua sulle stoviglie per un trattamento adeguato ad ogni tipo di carico. Tutto questo per utilizzare meno acqua, meno energia ed avere sempre risultati impeccabili. La funzione Asciugatura Extra è dedicata alle stoviglie difficili da asciugare.
  • Caratteristiche chiave: L'apparecchio è in classe Energetica: A++ Ha un programma dedicato alla pulizia dei bicchieri Il motore è silenzioso, con un'emissione acustica di 46 dB
  • Specifiche: Marchio: Bosch Numero di coperti: 13

6. Bosch Lavastoviglie SKS51E28EU – La migliore per pressione adeguata al tipo di carico

  • Ha una rumorosità di appena 48 dB, grazie al motore senza spazzole EcoSilence Drive. La pressione dell'acqua viene regolata in modo automatico sulle stoviglie, riuscendo a utilizzare meno acqua, meno energia e offrire sempre risultati impeccabili. L'elettrodomestico è in classe energetica A+ e il suo consumo di acqua per ciclo è di 8 litri, quello di energia è di 0,61 kWh.
  • Caratteristiche chiave: Il motore senza spazzole garantisce un'emissione acustica contenuta Viene ottimizzato il consumo di acqua e di energia in base alle stoviglie da lavare È in classe energetica A+
  • Specifiche: Marchio: Bosch Numero di coperti: 6

7. Lavastoviglie compatta Bosch Serie 6 SMS54N08II – La migliore per pulizia efficace di pentole e padelle

  • I cestelli VarioFlex pro offrono un'ampia gamma di opzioni di regolazione. Grazie ai touchpoint rossi e al sistema Rackmatic, si capisce immediatamente come impostarli per ottimizzare il caricamento dei piatti. Il sistema antiallagamento AquaStop, composto da un tubo di alimentazione a doppia parete, una valvola elettro-meccanica ed un sensore elettrico, è costantemente attivo. L'opzione IntensiveZone facilita la pulizia di pentole e padelle
  • Caratteristiche chiave: Favorisce un posizionamento ottimale dei cestelli in base alle esigenze di carico Il sistema antiallagamento è una protezione sicura contro ogni perdita Le dimensioni compatte favoriscono il suo posizionamento nell'ambiente cucina
  • Specifiche: Marchio: Bosch Numero di coperti: 13

8. Lavastoviglie slim Electrolux ESF4202low – La migliore per rapporto qualità prezzo

  • Questo modello permette di non rinunciare alla comodità di una lavastoviglie anche se lo spazio in cucina è limitato. Grazie a una larghezza di appena 45 cm, questo apparecchio rappresenta una soluzione particolarmente pratica per gli ambienti più ristretti. I menu di facile lettura e la pratica manopola di selezione permettono di selezionare con facilità il programma desiderato. La funzione di partenza ritardata consente di posticipare l’avvio del programma impostato in base alle proprie necessità, ad esempio al termine del funzionamento di altri elettrodomestici o di notte per sfruttare le tariffe energetiche differenziate. Il comodo indicatore led segnala quando il sale o il brillantante si stanno esaurendo.
  • Caratteristiche chiave: Ha una larghezza di soli 45 cm I programmi si selezionano con facilità attraverso i menu molto intuitivi Si può posticipare l'avvio dell'apparecchio in base alle proprie necessità
  • Specifiche: Marchio: Electrolux Numero di coperti: 9

9. Lavastoviglie a libera Installazione Whirlpool WFC3C26P – La migliore elevata capienza di lavaggio

  • L'apparecchio garantisce piatti perfettamente puliti senza prelavaggio, con il 30% di forza pulente in più, per rimuovere anche lo sporco ostinato. Inoltre i supporti laterali che delimitano la zona PowerClean offrono fino al 30% di spazio in più per migliorare la gestione dello spazio interno. L'ampia disponibilità di spazio interno consente di gestire con praticità anche i carichi elevati. Con la sua classe energetica A++, questa lavastoviglie garantisce risultati ideali con un consumo ridotto di energia e risorse.
  • Caratteristiche chiave: È efficace anche con lo sporco più ostinato Si possono gestire in modo pratico anche i carichi impegnativi L'apparecchio è in classe di efficienza energetica A++
  • Specifiche: Marchio: Whirlpool Numero di coperti: 14

10. Lavastoviglie da appoggio Candy CDCP 6/E Lavastoviglie – La migliore per flessibilità di posizionamento

  • Si tratta di una lavastoviglie da tavolo che può essere facilmente utilizzata in piccolo spazi. È in classe di efficienza energetica A+ e offre 6 programmi di lavaggio con 5 diversi livelli di temperatura e solo 7 litri di consumo d’acqua a ciclo. Il ciclo Eco è più performante in termini di energia e consumo idrico, studiato per risparmiare acqua e denaro assicurando comunque risultati di lavaggio e asciugatura ottimali. Le sue dimensioni sono pari a 60,5 x 55,5 x 51 cm (A x L x P).
  • Caratteristiche chiave: Con il ciclo Eco si ottengono risultati ottimali risparmiando acqua ed energia Si può scegliere fra 5 livelli di tem0eratura differenti Il suo particolare design consente di posizionarla praticamente ovunque
  • Specifiche: Marchio: Candy Numero di coperti: 6

Come selezionare la lavastoviglie giusta?

lavastoviglie

Quando acquisti una lavastoviglie, ci sono una serie di funzioni che tendono a garantirti delle prestazioni migliori e una durata più lunga.

Forse una delle caratteristiche più importanti da cercare è una vasca in acciaio inossidabile. Se puoi permetterti il ​​prezzo più alto, le vasche in acciaio inossidabile accelerano il processo di asciugatura, attutiscono il rumore e durano più a lungo rispetto alle controparti in materiale plastico.

Tieni anche presente che una buona opzione è rappresentata dagli apparecchi con cestelli rivestiti in nylon poiché tendono a essere meno soggetti al trascorrere del tempo.

Molti dei più recenti modelli di lavastoviglie messi in commercio sono dotati di controlli evoluti, che sono decisamente più versatili rispetto ai classici comandi manuali.

Quali sono i tipi di lavastoviglie fra cui scegliere?

Iniziamo questa nostra guida con una rapida carrellata delle tipologie di apparecchi disponibili.

  • Standard

Una lavastoviglie di dimensioni standard dovrebbe contenere circa 120-150 pezzi di stoviglie, posate, pentole e padelle, equivalenti a 12 coperti. È anche  possibile trovare macchine più grandi per soddisfare le esigenze di lavaggio fino a una capacità massima di 15 coperti.

Ovviamente se stai lavando insieme un numero di pezzi più grandi, la capacità potrebbe variare. Le dimensioni di una lavastoviglie standard sono universali per poter inserire l’elettrodomestico sotto la maggior parte dei piani di lavoro: circa 85 x 60 x 60 cm (h x l x p).

  • Slim

C’è molto spazio anche in una lavastoviglie slim  che può contenere da 90 a 100 pezzi ad ogni ciclo. Dovrebbe essere abbastanza grande per una coppia o un piccolo nucleo familiare.

La sua dimensione ridotta di 85 x 45 x 60 cm (h x l x p) ti consente di inserirla anche in spazi ristretti o di avere maggior spazio di lavoro tutto intorno.

  • Compatta

Si tratta di una soluzione pratica per una coppia o una famiglia con pochi componenti. Questi piccoli elettrodomestici possono essere posizionati su un piano di lavoro, proprio come se fossero lavastoviglie portatili, e anche se sono di dimensioni ridotte possono contenere 60 oggetti.

Le puoi trovare anche nella versione di lavastoviglie a cassetto, con la disposizione una sotto l’altra di due porte separate apribili a scorrimento, per consentire l’accesso ai rispettivi ceselli.

Le dimensioni delle lavastoviglie compatte sono indicativamente di 55 x 55 x 50 cm (h x l x p). È un po’ come avere un grande forno a microonde nella tua cucina. I prezzi, tuttavia, non sono proporzionati alla dimensione più piccola e ad alcuni modelli costano tanto quanto un modello a grandezza standard.

  • Incasso

Se scegli una lavastoviglie da incasso, dovrai acquistare dal tuo fornitore di cucine  un pannello di rivestimento in sintonia con il resto dell’arredamento.

In questo modo, la nascondi alla vista. Il pannello di controllo è posizionato sulla parte superiore interno dell’apparecchio e le dimensioni della macchina potrebbero essere leggermente inferiori rispetto a un normale modello a libera installazione, vale a dire a circa 82 x 60 x 55 cm per una macchina di dimensioni standard e di 82 x 45 x 55 cm per una versione slim. Puoi anche trovare alcune lavastoviglie compatte da incasso.

  • Semi-incasso

I modelli a semi-incasso sono simili a quelli a incasso, con una differenza: il pannello di controllo è a vista.

Prestazioni delle lavastoviglie?

Piatti, bicchieri, pentole e posate vengono igienizzati in lavastoviglie e una volta che li togli li troverai più puliti rispetto al lavaggio a mano.

Le alte temperature di lavaggio della lavastoviglie – più calde di quanto possano sopportare le mani – e l’efficienza dei detergenti per questo tipo di elettrodomestico svolgono un ruolo importante per ottenere dei risultati eccellenti.

Tuttavia, possono fare miracoli ma non sono macchine miracolose. Ecco cosa fare prima dell’utilizzo.

Incrostazioni

L’azione della lavastoviglie non può fare molto in presenza delle incrostazioni e delle bruciacchiature sulle pentole.

Per sfruttare al meglio le potenzialità dell’apparecchio, si consiglia di rimuovere le impurità più ostinate prima di posizionare piatti e padelle nei cestelli e di utilizzare il programma di risciacquo se non si desidera eseguire un lavaggio completo per un po ‘di tempo.

Bracci

Assicurati che i bracci irroratori possano oscillare liberamente e non siano ostacolati da stoviglie alte o voluminose.

Calcare

Se l’acqua della zona in cui abiti è particolarmente dura, potrebbe a lungo andare ostruire i fori dei bracci, rendendo inefficiente l’apparecchio..

Per evitare un accumulo di calcare che può danneggiare la macchina, aggiungi il sale per l’addolcitore quando la spia indica che il livello è basso. Pulisci il filtro dopo ogni utilizzo e passa con un panno la guarnizione della porta dopo ogni carico, altrimenti potrebbe deteriorarsi e causare delle perdite.

Caratteristiche delle lavastoviglie?

Diamo ora un’occhiata alle prestazioni offerte da queste versatili apparecchiature.

  • Programmi

La maggior parte delle lavastoviglie offre una gamma di programmi per un’efficienza di pulizia ottimale. Di solito ci saranno almeno 3 programmi, con il principale a 65°C, un programma eco per lavaggi normali e un programma leggero o delicato.

I cicli aggiuntivi variano leggermente a seconda della macchina e possono includere un programma per soli bicchieri o un’opzione a mezzo carico. In alcune macchine è presente una funzione di risciacquo e mantenimento per sporco molto elevato.

Le macchine più evolute sono spesso dotate di sensori progettati per adattare il programma al carico nella macchina. In questo modo si riduce o si aumenta la quantità di acqua o risciacqui necessari a seconda del livello di sporco delle stoviglie.

È opinione diffusa, però, che troppe opzioni possono disorientare. Quindi cerca delle funzionalità che rendano più semplice l’uso della macchina e tieni presente che vale la pena disporre di programmi speciali come i “delicati” solo se effettivamente li utilizzerai regolarmente.

  • Partenza in differita

Consente di impostare l’avvio automatico della macchina dopo un intervallo di tempo. Si rivela utile se hai intenzione di far partire l’apparecchio di notte, mentre stai dormendo, e beneficiare così di una tariffa energetica più economica.

  • Cestelli

I modelli di base offrono meno funzionalità, ma le macchine migliori hanno cestelli inferiori regolabili o rimovibili e un cestello superiore regolabile in altezza per aiutarti a sfruttare al meglio i carichi misti.

Ogni marca ha il suo modo di spostare i cestelli. Alcuni apparecchi utilizzano un sistema a clip per modificare l’altezza del cestello superiore, mentre in altri è necessario rimuovere l’intero cesto per modificare l’impostazione dell’altezza. 

Puoi trovare anche lavastoviglie con cestelli superiori inclinabili per aiutare a sfruttare ogni minimo spazio.

  • Controlli nascosti

Molti modelli da incasso hanno il pannello comandi nascosto sul bordo superiore della struttura. È la soluzione ideale se stai cercando un look più elegante per la tua cucina.

  • Blocco di sicurezza per bambini

Se in casa ci sono dei bambini, è una funzione che non può mancare nella tua lavastoviglie. Impedisce infatti l’apertura della porta durante un ciclo.

  • Dispositivo anti allagamento

Anche se si spera che non debba mai servire, questa opzione ti fa stare più tranquillo.

Per avere una protezione aggiuntiva, controlla quando acquisti una macchina che il suo tubo di ingresso sia dotato di un sensore che interrompe il carico dell’acqua in caso di perdite.

Alcune macchine rilevano le variazioni della pressione dell’acqua nella parte superiore del tubo di aspirazione e una valvola di sicurezza toglie l’acqua.

  • Pre-risciacquo

È utile per il risciacquo delle stoviglie in attesa di effettuare un ciclo completo a pieno carico.

  • Ciclo di asciugatura

Le lavastoviglie di dimensioni standard di solito hanno un ciclo di asciugatura. Questa funzione può avvenire in due modi. Il primo consiste nell’essiccazione ad aria calda, un metodo di asciugatura più efficace ma che utilizza un po’ più di elettricità.

In questo caso, è presente un elemento che riscalda l’aria per asciugare gli oggetti in lavastoviglie. Il secondo metodo consiste nel risciacquo a caldo: prevede di utilizzare il calore residuo del risciacquo finale per asciugare il carico.

  • Sensore d’acqua

Modifica la quantità di acqua utilizzata monitorando quanto è sporca mentre viene pompata dalla macchina. I sensori identificano quando i piatti sono puliti e possono quindi terminare automaticamente il programma, risparmiando risorsa idrica e consumo elettrico.

  • Spie sale e brillantante

Queste luci si trovano di solito sul pannello di controllo frontale esterno o sul bordo superiore di un modello da incasso. Quando si accendono, è necessario aggiungere nella macchina del brillantante o del sale per lavastoviglie.

Il brillantante aiuta a ridurre l’asciugatura e a lasciare i piatti lucidi e privi di macchie e il sale per lavastoviglie rende l’acqua meno dura.

  • Consumi

Le lavastoviglie utilizzano meno energia e acqua rispetto ai lavaggi tradizionali, quindi sono più rispettose dell’ambiente. In generale, più costosa è la macchina, migliore è l’efficienza energetica e molte ora includono sofisticate funzioni di risparmio di elettricità e riduzione dei consumi.

  • Emissioni acustiche

Per quanto riguarda il livello di rumorosità, le lavastoviglie sono uno dei pochi apparecchi in cui i produttori rivelano sempre le emissioni in decibel. I modelli più silenziosi sono circa 40 dB o anche meno.

  • Impostazione del livello di durezza dell’acqua

Per assicurarti che la tua macchina funzioni al massimo, dovrai impostare il livello di durezza dell’acqua – se previsto – sotto il tappo del sale.

Questo deve essere fatto solo quando si acquista la nuova macchina o se ci si trasferisce in un’area in cui la durezza dell’acqua è diversa.

Dovrai contattare la tua centrale idrica locale per scoprire la durezza dell’acqua e il manuale fornito con il tuo apparecchio fornirà istruzioni più dettagliate su come modificare il livello. Molte marche hanno un utile supporto video online per risolvere i problemi degli utenti comuni.

Cosa non si può mettere nella lavastoviglie?

una-lavastoviglie

Anche se una lavastoviglie ti semplifica notevolmente la vita, tieni presente che ci sono alcuni oggetti e materiali che, purtroppo, dovrai continuare a lavare a mano.

Fra questi ci sono le pentole in alluminio (compresi alluminio anodizzato duro, rivestimento antiaderente e fusione), perché reagisce con il detergente e tende a scolorirsi.

Anche le pentole in ghisa non vanno lavate i lavastoviglie, altrimenti possono arrugginirsi. Allo stesso modo, evita di mettere all’interno della macchina posate con manici in osso, legno, perle o plastica, dal momento che possono rompersi, gonfiarsi e deformarsi. E se sei il fortunato possessore di oggetti antichi in porcellana o dipinti a mano, non metterli mai in lavastoviglie, se no vuoi che sbiadiscano.

Fai attenzione ai coltelli da cucina. Lavali preferibilmente a mano per non correre il rischio di smussarli.

Quali sono i principali programmi della lavastoviglie?

Con tutta probabilità, non utilizzerai più di due o tre programmi nella quotidianità. Tuttavia, alcuni cicli possono rivelarsi utili in alcuni circostanze. Vediamo quali sono i più diffusi e a che cosa servono.

Lavaggio automatico. Il lavaggio automatico o intelligente utilizza sensori che regolano la durata del ciclo e la quantità di acqua in base alla sporcizia del carico.

Ciclo normale. È ideale per i piatti di tutti i giorni e per i carichi meno sporchi.

Ciclo intensivo. Si rivela utile per pulire le pentole e le padelle lavabili in lavastoviglie.

Lavaggio rapido. Il lavaggio rapido o il risciacquo sono ideali solo quando non si hanno abbastanza stoviglie per completare un carico.

Programma bicchieri. Consente di ottenere risultati più asciutti e privi di macchie.

Ciclo di sanificazione. Uccide i batteri ed è l’ideale se qualcuno ha il raffreddore in casa.

Cicli delicati. Sono i migliori per oggetti fragili o da lavare a mano.

Ciclo a mezzo carico. Lava solo i pochi oggetti posizionati nella griglia superiore o inferiore.

Perché ci sono diversi tipi di cestelli?

Se è la prima volta che acquisti una lavastoviglie, scoprirai presto che non tutti i cestelli (ovvero i ripiani su cui vengono posizionati i piatti sporchi) sono uguali. Alcuni hanno una struttura pieghevole, altri hanno un cestello supplementare di terzo livello in alto e, soprattutto, alcuni hanno una spaziatura molto stretta tra i denti, mentre altri offrono più spazio per piatti spessi o fondine particolarmente bombate.

Quando acquisti, fai scorrere dentro e fuori i cestelli per assicurarti che siano robusti e si muovano senza intoppi, e controlla come si adattano. Se ti affidi alla vendita online puoi leggere l’opinione di chi utilizza già da tempo l’apparecchio. Guarda se i cestelli possono contenere gli oggetti che lavi più spesso, anche magari quelli che hanno una forma un po’ particolare come certi tip di tazze e bicchieri.

Ecco altre funzionalità che ti suggeriamo di valutare con particolare attenzione.

  • Cestelli pieghevoli

I ripiani di questo tipo sono ideali per accogliere tazze impilabili e mini piatti da portata.

  • Rastrelliera pieghevole

Una rastrelliera pieghevole ti consente di creare dello spazio piano per posizionare grandi ciotole e pentole.

  • Porta bicchieri

I porta bicchieri sono un vero toccasana se lavi molti bicchieri di vino. Più è sicuro, meglio è!

  • Cestello delle posate

Di solito ne vengono forniti due di differente capacità, così puoi scegliere quello più adatto a contenere la quantità di posate che devi lavare. Se lo posizioni nel cestello in alto crei dello spazio extra in basso per posizionare le pentole.

Com’è fatta la vasca della lavastoviglie?

I due materiali più utilizzati per realizzare la vasca della lavastoviglie sono l’acciaio inossidabile e la plastica. Entrambi possono essere durevoli, ma la nostra preferenza va all’acciaio inossidabile.

Una volta questo materiale veniva riservato solo ai modelli più costosi, ma oggi le vasche in acciaio inossidabile sono diventate ormai presenti praticamente su tutte le macchine tranne quelle di tipo più economico. L’acciaio inossidabile trattiene il calore, rimane pulito e dura per sempre. Pensiamo che valga la pena spendere di più.

Design della lavastoviglie?

Oltre alla porta che può essere rivestita con un pannello coordinato con l’arredamento della cucina, ci sono una serie di dettagli da prendere in considerazione se sei particolarmente attento all’estetica.

  • Pannello comandi

In alcuni modelli il pannello comandi  è messo ben in vista, in modo tale che puoi vedere a colpo d’occhio quanto manca alla fine del ciclo, mentre in altri è nascosto  per un aspetto più elegante.

  • Maniglie

Le maniglie sulla parte anteriore hanno maggiori probabilità di abbinarsi agli altri elettrodomestici della tua cucina come il frigorifero o il forno. Le maniglie incassate sono nascoste e non sporgono nello spazio della cucina.

  • Finitura

La finitura può essere in acciaio inossidabile, che in alcuni marchi è declinato nella tonalità di acciaio inossidabile nero, nero opaco, bianco o bronzo per aggiungere calore e varietà. Se vuoi avventurarti in qualcosa di nuovo, pensa a come si armonizzerà con gli altri elettrodomestici della tua cucina.

E qualunque cosa tu scelga, non dimenticare di chiedere se il pannello della porta è a prova di impronte digitali. Molti marchi lo offrono e se lo scegli non te ne pentirai.

Che cos’è la classificazione energetica?

Le lavastoviglie sono classificate in base al consumo di energia e all’asciugatura. Tale classificazione comprende una seri di livelli che vanno dal più efficiente A *** al meno efficiente G. 

Grazie all’etichette energetica, puoi confrontare i modelli in base a quanta energia consumano e approssimativamente quanto ti costeranno ogni anno per funzionare. In una lavastoviglie, il consumo di energia è quasi interamente legato al consumo di acqua. Meno acqua utilizza, meno energia consuma. La valutazione è solitamente differente per le prestazioni di lavaggio e asciugatura.

Scegli un modello classificato come A per entrambi per ottenere le migliori prestazioni ambientali. Inoltre, accertati che il tuo modello sia dotato di un programma “eco” che consuma meno energia e acqua.

Utilizza l’impostazione più fredda possibile per ottenere risultati accettabili  e Assicurati che la macchina sia a pieno carico ogni volta che la utilizzi.

E sempre in tema ecologico, cerca di impiegare  di detersivi per piatti biodegradabili e privi di fosfati.

Manutenzione della lavastoviglie?

Scollega l’alimentazione elettrica prima della pulizia.

Pulisci i filtri dopo ogni utilizzo, dove vengono catturati detriti alimentari. Sono semplici e veloci da rimuovere e risciacquare.

I bracci di spruzzo devono essere puliti in una soluzione di detersivo per piatti caldo e insaponato. Far scorrere acqua attraverso l’ingresso di ciascun braccio di spruzzo per verificare che i fori non siano ostruiti da detriti alimentari e utilizzare un ago per rimuovere eventuali depositi di calcare.

Pulisci l’esterno della macchina con un panno umido e una soluzione di detersivo per piatti. Se la macchina non verrà utilizzata per un po’ di tempo, lascia la porta socchiusa per consentire all’aria di circolare e prevenire la formazione degli odori sgradevoli.

Nel caso in cui la lavastoviglie non funzioni bene, controlla che i cestelli non siano sovraccarichi, i bracci di lavaggio non siano bloccati e che i filtri siano puliti. Di tanto in tanto, utilizza un prodotto sviluppato in modo specifico per decalcificare e rinfrescare la macchina: ne trovi solitamente una buona gamma in sugli scaffali dei supermercati.

Conclusioni

A meno che tu non trovi rilassante lavare i piatti a mano, una lavastoviglie è qualcosa a cui difficilmente puoi rinunciare. Fai la scelta giusta oggi e ne troverai  una che durerà per molti anni a venire.

Non essere tentato di scegliere una lavatrice in base al solo prezzo: questa è spesso una falsa economia e può finire per essere più costosa nel lungo periodo. Una macchina economica potrebbe utilizzare più acqua ed elettricità, impiegare più tempo a lavare le stoviglie e non offrire le stesse prestazioni di pulizia dei modelli più costosi.

In un’ottica di risparmio energetico ed idrico abbiamo scelto il modello a libera istallazione della Whirlpool. Non richiede prelavaggio per garantire i migliori risultati di lavaggio, con un consumo di elettricità e acqua che la posiziona in classe energetica A++.

Anna Fraschini
Anna Fraschini
Post sullo stesso tema

Lascia un commento

Torna su