migliore-impastatrice-planetaria

In cucina ci sono operazioni faticose da svolgere e che una volta dovevamo essere effettuate necessariamente a mano. Ma oggi se devi fare impasti duri, trovi sul mercato la migliore impastatrice planetaria.

Viene usata per montare, amalgamare e impastare. È largamente diffusa in pasticceria e in panetteria ed è anche molto impiegata per uso domestico.

Le Migliori Impastatrici Planetarie

Qual è la migliore impastatrice planetaria?

Questo elettrodomestico ha un braccio (un gancio, un foglia o una frusta a filo) che si muove in due direzioni: una sul proprio asse e una con un movimento circolare.

È lo stesso moto dei pianeti intorno al sole, da qui il suo nome semplice di planetaria. È generalmente dotata di base di tre accessori fondamentali: la frusta per montare, la paletta a foglia (o frusta k) per impasti morbidi e il gancio per impastare composti più pesanti e plastici come una farina per l’impasto di pane e pizza.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori planetarie:

1. KitchenAid 5KSM125 Planetaria da cucina Artisan – La migliore per facilità di pulizia

Il suo motore a trasmissione diretta è ideale per preparare facilmente e rapidamente piccole e grandi quantità di cibo fresco. Non c’è nessuna perdita di potenza tra il motore e gli accessori. La ciotola da 4,8 litri in acciaio inox permette di lavorare fino a 1 kg di farina comune e 12 albumi (medi). Il design arrotondato del corpo motore mobile si rivela particolarmente facile da pulire.

Caratteristiche chiave:

Consente di lavorare facilmente piccole e grandi quantità di alimet

Ha un design arrotondato, elegante e senza tempo

È disponibile un’ampia gamma di accessori opzionali

Specifiche:

Marchio: KitchenAid

Potenza: 300 W

2. Impastatrice Planetaria Professionale Kenwood KVL8300S Chef Titanium XL – La migliore per grande capienza

La regolazione elettronica delle velocità di lavorazione e la funzione Pulse, unite a una capienza di 6,7 litri, consentono di preparare qualsiasi tipo di ricetta. L’Illuminazione all’interno della ciotola permette di vedere meglio gli ingredienti, il loro colore, la consistenza e la densità e quindi ottenere risultati ottimali.

La praticità è incrementata dalla presenza di due manici sulla ciotola in acciaio inox. È possibile implementare ulteriormente le prestazioni della macchina grazie agli  oltre 25 accessori optional acquistabili separatamente.

Caratteristiche chiave:

La struttura in metallo pressofuso con finitura in acciaio spazzolato garantiscono un’elevata robustezza
Con più di 25 accessori optional non consce limiti di utilizzo
Viene fornita completa di un ricettario per dare spazio alla tua fantasia in cucina

Specifiche:

Marchio: Kenwood

Potenza: 1700 W

3. Smeg SMF02RDEU Impastatrice Robot da Cucina – La migliore per avvio soft

La sua elegante estetica anni Cinquanta si fa ammirare negli ambienti cucina di ogni stile. Offre la regolazione della velocità variabile, consentendo di scegliere tra 10 differenti livelli con avvio morbido. La capacità della ciotola è di 4,8 litri e consente di lavorare anche una grande quantità di alimenti. Ha una base antiscivolo  e presenta un blocco sicurezza quando il corpo è sollevato. Fra i suoi accessori vi sono la frusta filo in acciaio inox, la frusta piatto in alluminio e il gancio alluminio per pasta.

Caratteristiche chiave:

Il suo design vintage aggiunge un tocco di classe a ogni ambiente
Si può scegliere tra 10 velocità
Può lavorare piccole e grandi quantità di alimenti

Specifiche:

Marchio: Smeg

Potenza: 800 W

4. Impastatrice planetaria multifunzione Klarstein Lucia Rossa TK2 – La migliore per accessorio tritacarne e frullatore

Oltre ai classici ganci a foglia e a spirale, questo modello è provvisto di tritacarne e mixer, così come di diversi ganci per carne e pasta. Con il sistema di bloccaggio rapido è sempre possibile cambiare il gancio. Quello a foglia è l’ideale per mescolare uniformemente l’impasto, quello a spirale per la lavorazione del pane, mentre la frusta è perfetta per le masse morbide.

Caratteristiche chiave:

L’impasto è uniforme grazie al controllo elettronico della velocità secondo la quantità di carico
Sistema a levetta per fissare e staccare facilmente gli accessori e il recipiente
Il contenitore è in acciaio inox

Specifiche:

Marchio: Klarstein

Potenza: 1200 W

5. Impastatrice planetaria 1000 watt Electrolux EKM4100 Assistent – La migliore per illuminazione della ciotola

Il gancio impastatore, la frusta piatta, quella a filo e due ampi recipienti in acciaio inox permettono di preparare una festa per 20 persone o una cenetta per due. La luce led che illumina la ciotola offre il massimo controllo sulle preparazioni.

Sono disponibili 10 regolazioni della velocità.
Dalla pasta sfoglia al pane croccante, ogni giorno è quello giusto per preparare pietanze deliziose al forno. Grazie agli accessori versatili, l’apparecchio aiuta ad amalgamare nel modo ottimale gli ingredienti per ogni occasione.

Caratteristiche chiave:

Consente di lavorare facilmente l’impasto per il pane
Offre 10 velocità per preparare ogni genere di specialità culinaria
Prepara tutte le ricette in piccole o grandi quantità con le due capienti ciotole

Specifiche:

Marchio: Electrolux

Potenza: 1000 W

6. Impastatrice Planetaria Aicok – La migliore per elevata efficienza energetica

È un’impastatrice planetaria con posizione inclinabile che offre 6 velocità di funzionamento. Ha una ciotola in acciaio inossidabile da 5 litri con comoda impugnatura. Viene fornita completa di tre accessori multifunzionali. Grazie ai doppi ganci, mescola e lavora con facilità l’impasto per il lievito, facendo risparmiare tempo e fatica. Il battitore piatto è progettato per schiacciare rapidamente e accuratamente le patate, mescolare l’impasto per torte e per biscotti. La frusta a filo in acciaio inossidabile incorpora rapidamente l’aria negli ingredienti per una panna montata soffice, una perfetta glassa e torte con albumi montati. L’apparecchio è in classe energetica A+++.

Caratteristiche chiave:

È un set completo che soddisfa tutte le esigenze in cucina
Il sistema di protezione degli spruzzi aiuta ad aggiungere ingredienti durante il processo di impasto senza sporcare
Ha 6 velocità di funzionamento

Specifiche:

Marchio: Aicok

Potenza: 1000 W

7. Impastatrice Planetaria Kenwood Kvc7300S – La migliore per ampia gamma di accessori optional

È una macchina versatile, con una capiente ciotola in acciaio inossidabile da 4.6 l.  Molto pratica l’illuminazione all’interno della ciotola, che consente di tenere costantemente sotto controllo la lavorazione. In dotazione ci sono tre attrezzature di miscelazione in acciaio inossidabile System Pro: frusta K, gancio impastatore e frusta a filo. Sono incluse anche una spatola per pasticceria e una frusta gommata. L’apparecchio è personalizzabile con oltre 25 accessori optional acquistabili separatamente.

Caratteristiche chiave:

La sua struttura è elegante e al tempo stesso massiccia, a garanzia di una lunga durata

Grazie all’illuminazione interna della ciotola si possono seguire facilmente le varie fasi di lavorazione

Viene fornita con tre attrezzature di miscelazione

Specifiche:

Marchio: Kenwood

Potenza: 1500 W

8. Ariete 1588 Impastatore Vintage – La migliore per potenza del motore

Dal design elegante e raffinato, unisce tecnologia e funzionalità  per nelle preparazioni quotidiane che per le raffinate creazioni di pasticceria. Il motore ad alta potenza, le 7 velocità e la funzione pulse permettono di lavorare anche gli impasti più duri e consistenti. La grande tazza in inox da 5,5 litri e le 3 fruste in dotazione, a gancio per impastare, a cuore per amalgamare e a filo per montare, lasciano ampio spazio alla creatività in cucina. I piedini antiscivolo e il bilanciamento dei pesi permettono all’impastatrice di lavorare in modo stabile e sicuro, senza sporcare grazie al coperchio paraschizzi.

Caratteristiche chiave:

Il design vintage don un tocco di classe in cucina

I piedini antiscivolo e il bilanciamento garantiscono stabilità e sicurezza anche alle alte velocità

Grazie al coperchio paraschizzi non c’è il rischio di sporcare

Specifiche:

Marchio: Ariete

Potenza: 2400 W

9. G3 Ferrari PastaOk Impastatore professionale – La migliore per prezzo interessante

Garantisce prestazioni professionali, rivelandosi allo stesso tempo di facile utilizzo anche per utenti meno esperti. È equipaggiato con una capiente ciotola da 5,2 litri in acciaio inox alimentare e offre 8 velocità di lavorazione: si rivela così ideale per miscelare, impastare e montare a neve anche grandi quantità di composto. La frusta in alluminio mescola rapidamente e senza fatica i composti come gli impasti per dolci e biscotti. Il gancio impastatore assicura invece un’ottima lievitazione della pasta, risultando particolarmente adatto per impasti di pane, pizza e gnocco, Tutti gli accessori si collegano comodamente all’impastatore senza sforzo e in modo semplice e veloce.

Caratteristiche chiave:

Ha un dispositivo di sicurezza che impedisce l’uso involontario

Il contenitore in acciaio inossidabile è completo di coperchio

I piedini con ventosa favoriscono la stabilità della macchina

Specifiche:

Marchio: G3 Ferrari

Potenza: 1300 W

10. Impastatrice planetaria professionale Cookmii – La migliore per comoda maniglia

La sua ciotola da 5,5 litri è realizzata in acciaio inossidabile ed è progettata con una comoda maniglia per facilitare gli spostamenti. In dotazione sono forniti tre tipi di accessori: frusta per montare, foglia per mescolare, gancio per impastare.

Le sei ventose alla base evitano scivolamenti e rendono la planetaria molto stabile anche ad elevate velocità di rotazione. Il design a testa inclinata permette di acceder facilmente all’installazione e disinstallazione di ciotola e accessori.

Caratteristiche chiave:

Ha un coperchio trasparente paraspruzzi con foro di alimentazione
Tutti gli accessori smontabili sono lavabili in lavastoviglie
Grazie alle sue dimensioni compatte trova posto in poco spazio

Specifiche:

Marchio: Cookmii

Potenza: 1500 W


Guida all’acquisto della migliore impastatrice planetaria?

impastatrice-planetaria

La macchina impastatrice ti consente di fare un passo avanti nell’esperienza culinaria. Il suo corpo può essere usato come base per numerosi accessori per svolgere senza fatica qualsiasi operazione, dall’impasto alla trafilatura della pasta, dal tritare la carne al grattugiare il pane o il formaggio e molto altro ancora. Ma quale scegliere?
Prima di affrontare l’acquisto  puoi consultare questa guida  che ti offre un aiuto per determinare quali sono le caratteristiche che devi valutare tra i diversi modelli presenti oggi sul mercato.

  • Capacità

Questa è una delle prime cose che emergono per qualsiasi impastatrice planetaria in quanto ti darà un’idea  si può fare in una singola operazione. Dopotutto, se stai cercando qualcosa adatto a te e alla tua famiglia o hai iniziato a usare il forno come hobby, è probabile che non avrai bisogno di un miscelatore da cucina ad alta capacità progettato per creare grandi quantità, pronto per cottura in batch. Sappi però che esistono modelli piccoli con ciotola da 2 litri e quelli che trattano quantità di impasto maggiore con ciotole da 4 o 5 litri e più.

  • Motore

Un altro buon modo per decidere se l’impastatrice elettrica sarà in grado di resistere alle tue esigenze è la potenza del motore. Il livello di potenza viene misurato in watt è ti può dare un’idea di quanto bene il mixer resisterà alla prova del tempo prima che il motore si esaurisca.

Ciò non vuol dire che quell’impastatrice per pane  che stai per acquistare è necessariamente migliorie rispetto ad altre, ma perché un wattaggio elevato indica che quella determinata apparecchiatura è stata progettata per un uso più intenso.

Pertanto, maggiore è la potenza, maggiore sarà anche la forza che mette la tua impastatrice nell’impastare miscele molto plastiche e tenaci. Quindi, se stai cercando di usare l’impastatrice per lavorare grandi quantità di ingredienti, allora si consiglia di acquistare un modello con un motore ad alta potenza (almeno di 450 watt, meglio ancora se sono ancora di più). Controllo anche che sia presente una ciotola in acciaio inox e che la struttura sia in metallo pressofuso : non ha senso avere un wattaggio elevato se poi, dopo un po’ che la utilizzi, la macchina con corpo in plastica incomincia a dare segni evidenti di cedimento.

  • Dimensione complessiva

A questo proposito valgono gli accorgimenti usuali da seguire in caso di acquisto di un elettrodomestico da posizionare su piano di appoggio della tua cucina. Se l’ambiente di lavoro in cui operi abitualmente ha una superficie di lavoro limitata (oppure è già occupata da una dotazione completa di accessori per la preparazione delle tue ricette) è meglio acquistare una macchina da cucina che abbia dimensioni più ridotte e che sia poco ingombrante. In questo modo la puoi anche riporre in un armadio quando non la utilizzi, sempre pronta all’uso. In questo caso verifica anche il peso dell’apparecchio, perché se lo devi continuamente sollevare per porlo sul piano di lavoro, è meglio che anche il peso sia contenuto, per non affaticarti.

  • Design e praticità

Questi due criteri di scelta tendono ad andare di pari passo poiché la progettazione altamente tecnologica di un elettrodomestico, qualsiasi esso sia, porta inevitabilmente a una maggiore praticità. Considera ad esempio i pulsanti che ti consentono di interagire con la macchina: una planetaria ben progettata avrà un pannello di controllo chiaro e intuitivo, per consentire all’utente di ottenere i risultati desiderati in pochi istanti.

Nel caso di una planetaria, questo concetto significa poter disporre di una manopola (o di comandi digitali integrati in caso di un apparecchio altamente tecnologico) che, con una semplice rotazione , dovrebbe consentirti di impostare la giusta velocità in base alle tue esigenze di miscelazione, incorporazione dell’aria o impasto.

Il concetto di utilizzo user friendly tuttavia non si ferma qua ma coinvolge anche altri aspetti. Ad esempio, la migliore impastatrice di marca sarà realizzata con i migliori materiali, che ti permetteranno di pulire  facilmente il tuo apparecchio. In particolare, funzionalità aggiuntive come la possibilità di lavare in lavastoviglie le parti amovibili possono annullare la parte peggiore di qualsiasi esperienza di preparazione delle ricette, vale a dire la pulizia.

A questo proposito, verifica che le diverse parti accessorie siano facilmente staccabili, senza il rischio di danneggiarle: potrai così effettuare, un’accurata sanificazione dell’apparecchio, senza il rischio di lasciare residui di cibo nei punti inaccessibili, con il rischio di favorire la proliferazione batterica.

Per essere certo che la pulizia della macchina che stai per scegliere sia veramente un gioco da ragazzi, è sempre consigliato leggere le recensioni degli utenti che trovi nel web.

  • Efficienza

Il concetto di efficienza applicato a una planetaria copre diversi aspetti. Innanzitutto, va rapportato al consumo energetico. Se sei uno chef professionista o un cuoco domestico che pensi di utilizzare l’apparecchio quotidianamente è un aspetto fondamentale. Un impiego oculato dell’energia elettrica da parte del tuo nuovo elettrodomestico può garantirti alte prestazioni con il minimo consumo. E questo, oltre che rivelarsi fondamentale dal punto di visto economico nel lungo periodo, vuol dire anche dare un piccolo contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

L’efficienza viene poi valutata anche sotto un altro aspetto, vale a dire la capacità della macchina di lavorare al meglio tutti i tuoi ingredienti. Nel caso di una planetaria potrebbe sembrare scontato, ma non è così. Alcune impastatrici per pizza sono infatti progettate con ganci un po’ più corti del necessario. Questa soluzione all’apparenza potrebbe essere dettata dall’esigenza di non graffiare le superfici del contenitore utilizzato. Tuttavia, molto probabilmente, è anche dettata dalla necessità di risparmiare sui costi del prodotto. In questo caso, al primo utilizzo ti accorgerai che la tua apparecchiatura non è adatta a svolgere in modo appropriato tutti i suoi compiti.

Inoltre, dovresti essere in grado di aggiungere ingredienti con semplicità, anche durante la lavorazione, senza il rischio di schizzare da ogni parte e di sporcare il piano di lavoro. Cerca una ciotola che abbia uno spazio adeguato tra i bordi e il battitore, in modo da poter aggiungere i tuoi ingredienti extra senza dover accendere e spegnere ripetutamente il tuo mixer, solo per includere gli alimenti mancanti. Meglio ancora, assicurati che la tua planetaria abbia un coperchio paraspruzzi con una piccola apertura di dosaggio che ti consenta di inserire mano a mano gli ingredienti senza inondare lo spazio circostante.

  • Qualità e servizio clienti

Le recensioni delle impastatrici sono il modo migliore per verificare la qualità di un prodotto. Tutti gli elettrodomestici che trovi in commercio sono già stati acquistati e provati da altri utenti, alcuni dei quali scelgono di condividere la loro opinione sul web, in particolare nei canali di vendita online. Si mette così in atto una sorta di tam tam virtuale che ti consente di sapere se la macchina che stai per comprare è stata oggetto di eventuali guasti o di cattivi funzionamenti.

Se ti accorgi che in effetti ci sono stati dei problemi, valuta con attenzione quali  sono le risposte di venditori e produttori. Molte aziende (ma purtroppo non tutte!) si rivelano molto sensibili a questo genere di segnalazioni e si attivano immediatamente per verificare la reale presenza di problemi di funzionamento. Le realtà più virtuose, poi, cercano sempre di trovare una soluzione amichevole con i propri acquirenti. È meglio optare per un prodotto supportato da un servizio clienti efficienti e orientato al consumatore: in caso di malfunzionamento, questo aspetto renderà il tuo nuovo acquisto il più indolore possibile.

Quali sono i vantaggi  dell’impastatrice planetaria?

migliore-impastatrice-planetaria

Non sono pochi gli utenti che si interrogano sull’effettiva utilità della planetaria. Nei forum dedicati all’argomenti si leggono infatti non di rado domande di questo tipo: che vantaggi offre rispetto a un normale robot da cucina? è un acquisto sovradimensionato rispetto alle mie piccole esigenze quotidiane di preparazione dei cibi? non posso semplicemente sostituirla con un mixer a immersione?

Sono tutti dubbi legittimi, a cui cerchiamo di dare una risposta nei paragrafi che seguono.

  • Sforzo zero

Per quanto si possa essere amanti delle preparazioni culinarie, conosciamo tutti bene la fatica che si avverte alle braccia quando dobbiamo rimestare o impastare gli alimenti di una certa consistenza. E che dire poi  dei piedi stanchi quando sei costretto a stare per lungo tempo in cucina davanti ai fornelli?

La dotazione di un’impastatrice planetaria nel tuo equipaggiamento ti consente di svolgere più attività senza alcuno sforzo aggiuntivo da parte tua. Non devi far altro che seguire semplicemente la tua ricetta e lasciar fare tutto il lavoro impegnativo alla tua macchina. La planetaria sarà al tuo fianco in ogni circostanza per sbattere, mescolare e impastare, offrendoti i migliori risultati in base al tipo di ingredienti.

  • Un lavoro perfettamente pulito

Certo, penserai tu, il risultato finale sarà impeccabile, ma a quella velocità di lavorazione chissà quanti schizzi che, alla fine, dovrò pulire io, sia sulla macchina che sul piano d’appoggio. E poi, mi troverà una ciotola e le fruste completamente impastate: ci vorrà una vita per rimetterle a nuovo. Errore.

Per quanto riguarda il primo punto, puoi stare tranquillo. Devi solo verificare che la macchina che stai per acquistare sia dotata di un coperchio paraspruzzi, un componente che si trova oggi in dotazione sulla maggior parte delle apparecchiature in commercio. È importante anche sia progettata con un sistema di accensione soft: in questo modo non devi preoccuparti di versare la  pastella su tutto il pavimento della cucina e sul piano di lavoro.

Anche per quanto al secondo puto, ossia la pulizia dei componenti, non devi preoccuparti. Gli accessori della macchina sono generalmente realizzati in un materiale resistente, come ad esempio l’acciaio inox: puoi metterli senza problema in lavastoviglie e selezionare un ciclo di lavaggio intensivo. E a lavaggio ultimato, potrai riporre il tutto senza pensarci più.

  • Maggiore controllo

Le impastatrici spesso offrono più opzioni per mescolare e amalgamare gli ingredienti, sia con l’applicazione  di accessori aggiuntivi sia grazie alle loro velocità variabili. L’uso di accessori aggiuntivi è la soluzione ideale per tutti coloro che desiderano utilizzare il proprio miscelatore da cucina per svolgere ogni compito, da quello più semplice al più impegnativo. Puoi così affidare alla tua macchina la miscela della pastella per le crêpes o la puoi utilizzare per montare a neve gli albumi delle uova. Ma puoi anche inserire i ganci per impastare e le fruste in filo metallico (che di solito sono inclusi di serie) che ampliano notevolmente la gamma di lavorazioni da affidare all’elettrodomestico.

La regolazione precisa della velocità, che in alcune macchine è anche elettronica, ti dà la possibilità di impostare una lavorazione lenta quanto è necessario essere “soft” con gli ingredienti, o di impastare le miscele più dure per ottenere la consistenza perfetta. Per non parlare del fatto che avere un’impastatrice da cucina è come poter disporre una mano in più. Puoi infatti aggiungere in sequenza i diversi ingredienti senza dover interrompere la macchina per poi attivare nuovamente la miscelazione. In questo modo hai la certezza di poter ottenere una distribuzione più omogenea degli aromi e delle fragranze.

È meglio un’impastatrice con testa basculante o con ciotola che si solleva?

Se stai valutando l’acquisto della tua prima planetaria, ti sarai accorto che gli apparecchi che trovi in vendita possono essere raggruppati essenzialmente in due categorie: quelli con testa basculante e quelli con ciotola che si solleva durante la lavorazione. Qual è la soluzione migliore? Tutto sta nel valutare le tue esigenze di utilizzo. Per scoprire le differenze, continua a leggere qui di seguito.

  • Impastatrice con supporto inclinabile

Le impastatrici con supporto inclinabile sono progettate per sollevarsi di un angolo di 90 gradi al “collo” dell’apparecchio. Si tratta di una soluzione costruttiva che si rivela perfetta per gestire una moltitudine di compiti in cucina adatti per la famiglia. Esiste una vasta gamma di queste impastatrice disponibili per quasi tutte le tasche e per soddisfare ogni tipo di esigenza. Rappresentano quindi la tipologia di macchina perfetta per chi ama cucinare e desidera godere di tutti i vantaggi che un’impastatrice è in grado di offrire.

In generale, questi apparecchi hanno un’uscita di potenza inferiore perché hanno un motore diretto, anche se non è poi così difficile trovare anche dei modelli piuttosto potenti. Per coloro che cucinano come hobby o sono alla ricerca di un elettrodomestico per uso occasionale, è ancora più probabile che siano l’opzione migliore, in quanto sono generalmente molto più facili da usare e non occupano molto spazio quando sono posizionati sul piano di lavoro. Li puoi anche riporre facilmente in un armadietto della cucina.

Ovviamente, rispetto al miscelatore a ciotola, potresti finire per sacrificare alcune delle funzioni, più performanti, come ad esempio avere un piccolo controllo in più sul tuo impasto, in quanto è generalmente un po’ più difficile verificare il livello di temperatura. Inoltre, le loro dimensioni più ridotte significano che possono essere meno attraenti per chi fa un lavoro più professionale, anche se le aziende hanno ormai da tempo ampliato l’offerta con impastatrici con supporto inclinabile che si caratterizzano per le loro misure più generose.

  • Impastatrici con ciotola che si solleva

Si tratta generalmente di apparecchi di  grandi dimensioni, robusti e molto più resistenti delle impastatrici con testa inclinata. Sono dotati di un motore più potente e offrono una maggiore capacità di lavorazione.

Le impastatrici di questo tipo sono di solito rivolte ai professionisti, in particolare ai fornai. Ciò è dovuto principalmente al fatto che lo spazio che si crea sotto la ciotola permette ad esempio di posizionare un’altra boule per  temperare la miscela, allo sopo di mantenere i prodotti di pasticceria freddi con acqua ghiacciata.

Domande frequenti

🍰 1. Cos’è un’impastatrice planetaria e come funziona?

Le impastatrici planetarie riproducono lo stesso movimento che puoi effettuare tu quando impasti a mano. A questo si aggiungono molti vantaggi specifici per i cuochi e fornai professionisti, oltre che naturalmente per gli appassionati di cucina.

Il primo di questi vantaggi è che un’impastatrice è un apparecchio indipendente che puoi utilizzare  con facilità: niente più accessori da montare che si trovano sparsi nel cassetto e niente più ciotola di miscelazione da tenere accostata al petto, mentre ti sporchi completamente il grembiule (e anche i vestiti!).

Ogni apparecchio viene fornito con una ciotola dedicata, che è appositamente creata per adattarsi a quello specifico modello (e in caso di necessità, è importante acquistare parti di ricambio specifiche per la tua macchina). In questo modo hai la garanzia che non ci siano movimenti inopportuni mentre il tuo miscelatore elettrico è in funzione.

Questo ti consente di avere entrambe le mani libere per preparare gli altri ingredienti da aggiungere o, molto semplicemente, per occuparti di altre faccende culinarie. Una volta che tutti gli ingredienti sono stati inseriti, non devi far altro che ruotare la manopola della  velocità in base alle specifiche esigenze della ricetta e attendere che la macchina porti a termine la lavorazione. È anche possibile aggiungere altri ingredienti mentre l’apparecchio è in funzione.

🍰 2. Ma vale la pena acquistare un’impastatrice di alto livello?

L’investimento richiesto per l’acquisto di un’impastatrice planetaria è compreso in una fascia di prezzo che va da 100 a 400 euro. I modelli super accessoriati che utilizzano la stessa base motore possono anche costare di più. Se ti piace cucinare e prevedi di usare la tua impastatrice per preparare il pane, le specialità di pasticceria e molto altro ancora, non pensare nemmeno di acquistare un modello più economico e a basso prezzo. Vale invece la pena scegliere il modello più pesante e potente che ti puoi permettere: non te ne pentirai!

🍰 3. A cosa serve un’impastatrice?

In sostanza, un’impastatrice  è come se avessi una coppia extra di braccia grandi e robuste che ti danno una mano, senza mai stancarsi, nella preparazione di ogni tipo di ricetta. La puoi utilizzare ogni volta che devi svolgere un lavoro di miscelazione, amalgama e impasto, magari mentre ti stai dedicando a ultimare le altre fasi della ricetta.

🍰 4. Ho bisogno di un robot multifunzione o di un’impastatrice?

Sia il robot multifunzione che l’impastatrice possono montare panna o burro. Tuttavia, non sono apparecchi intercambiabili. Ci sono cuochi che non possono fare a meno del loro robot multifunzione, ma allo stesso modo ce ne sono altri che non rinuncerebbero per nulla al mondo alla loro planetaria.

Per quanto riguarda l’utilizzo domestico, la maggior parte delle persone acquista prima un mixer multifunzione, ma quando scopre le funzionalità della planetaria non ci pensa due volte a sostituirlo con questo tipo di apparecchiatura non appena ha disponibilità di budget.

🍰 5. Quanti watt di potenza dovrebbe avere un’impastatrice?

Come principio generale, non ci si dovrebbe accontentare di un’impastatrice che abbia una potenza inferiore ai 250 watt. Se il tuo apparecchio ha una potenza inferiore e non sarà in grado di mescolare una miscela più consistente di quella dei pancake. I modelli più costosi hanno motori più potenti.

🍰 6. Posso impastare in modo efficiente con un robot multifunzione?

Non c’è dubbio che tu possa lavorare a mano o con un robot multifunzione anche gli impasti più difficili, come ad esempio quello del pane. Tuttavia, con l’aiuto dell’accessorio giusto, la planetaria sarà in grado di svolgere ogni operazione in modo più veloce e molto più efficiente. E, cosa non certo trascurabile, senza alcuna fatica da parte tua.

Conclusioni

Non c’è dubbio: con un’impastatrice planetaria il tuo lavoro in cucina diventa molto più efficiente e meno impegnativo. Questa apparecchiatura svolge infatti tutte le operazioni più gravose, lasciandoti così modo di concentrarti sull’aspetto più importante, vale a dire la creatività. La cosa importante è scegliere l’apparecchio giusto in base alle specifiche esigenze di utilizzo, per non trovarsi fra le mani uno strumento non abbastanza efficiente o, al contrario, sovradimensionato.

Abbiamo trovato nel modello della Electrolux la soluzione più equilibrata per supportarci nelle nostre attività culinarie.La sua flessibilità di utilizzo consente di lavorare con efficacia ogni tipo di  quantità, piccola o grande che sia. E grazie alla luce integrata che illumina la ciotola. è possibile avere il massimo controllo durante le preparazioni.

POSTA UN COMMENTO