I 16 Migliori Rum per Cocktail da Vero Barman

Guida all'Acquisto & Classifica
miglior-rum

Il rum è un tipo di acquavite che si ottiene dalla distillazione della canna da zucchero. Il miglior rum, quello più pregiato si ricava dalla distillazione di tutto il succo di canna da zucchero. Quello tradizionale più a buon mercato si distilla invece dalla melassa, che della lavorazione della canna da zucchero è un sottoprodotto.
Il rum nasce nel territorio caraibico (ma ci sono produzioni anche in Asia, da dove la pianta ebbe origine), quando la coltivazione della canna da zucchero iniziò a diffondersi nelle colonie.
La bevanda, che a seconda di dove viene prodotto prende il nome di rhum o rum o ancora ron, è un distillato dalla caratteristiche particolari. Ha un gusto dolce e piuttosto leggero e si combina spesso con altre bevande per creare cocktail diventati noti come il Daiquiri, il Mojito e il Cuba Libre.

Sommario

Qual è il miglior rum?

Ci sono molti tipi di rum che possono essere classificati per colore, sapore, invecchiamento o origine. I rum scuri ad esempio tendono ad essere rum più dolci e di qualità superiore, ideali da bere da soli.

Esistono due varietà molto diverse di rum: il rum industriale e quello agricolo. La differenza principale risiede nel metodo di produzione. Il rum industriale, infatti, nasce grazie alla distillazione della melassa, mentre quello agricolo proviene semplicemente dal succo puro della canna da zucchero.
Nelle colonie francesi dei Caraibi e dell’Oceano Indiano viene mantenuta l’usanza di utilizzare il succo di canna da zucchero senza manipolazioni. I rum che provengono dalle colonie spagnole o da quelle inglesi dei Caraibi sono fatti con melassa di canna da zucchero. Essendo la melassa un sottoprodotto della raffinazione dello zucchero, il rum che si ottiene dalla fermentazione e distillazione di questo prodotto viene detto industriale (anche se è quello prodotto in origine). Questi rum sono invecchiati in botti con la tecnica dello sherry. Sono più morbidi, più giovani, liquorosi, dolci e più amabili.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori rum:

1. Diplomatico Botucal Rhum Reserva Exclusiva – Il migliore per gusto complesso

  • La distilleria si trova in una delle zone di maggior pregio per la coltivazione della canna da zucchero. Include blend di tipologie di rum completamente differenti tra loro, dalla materia prima alla fermentazione fino alla distillazione.
  • Diverse sono anche le varietà di canna da zucchero utilizzate: la Venezuela, la Central romana e la Canal point. Dal succo estratto vengono prodotti sia sciroppo di canna da zucchero che melassa, due differenti materie che vengono sottoposte a differenti fermentazioni. È affinato in piccole botti di rovere per un massimo di dodici anni.
  • Caratteristiche chiave: Distillato delicatamente in antichi alambicchi di rame Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Diplomatico Zona di produzione: Venezuela

2. Rum Don Papa – Il migliore per veri intenditori

  • È un rum filippino ottenuto dalla lavorazione della canna da zucchero quindi invecchiato 7 anni in in botti di rovere. Si tratta di un prodotto speciale, da intenditori, a produzione limitata. L’aspetto è quello di tutti i rum, color ambra, mentre all’odore si distingue marcatamente perché emana un aroma dolce di vaniglia e frutta esotica. Il sapore è gradevole, non particolarmente aggressivo ma deciso.
  • Lo si può degustare con pezzetti di cioccolato, fettine di arance, un immancabile bicchiere di acqua liscia con ghiaccio per detergere il palato e apprezzarne il sapore.
  • Caratteristiche chiave: Ha un sapore deciso ed è molto ricco di profumi Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Don Papa Zona di produzione: Filippine

3. Ron Zacapa 23 – Il migliore per invecchiamento ad alta quota

  • Zacapa è un’azienda del Guatemala e produce i suoi rum agricoli da puro succo di canna da zucchero. I rum sono invecchiati all’interno di una struttura ubicata a 2300 metri di altezza, dove secondo il metodo Solera avviene l’invecchiamento e il blending. Zacapa 23 è ottenuto miscelando rum di diversi invecchiamenti.
  • Il prodotto è ambrato brillante, all’olfatto è discretamente complesso, con aromi di frutta matura e fiori essiccati, sullo sfondo note di vaniglia e miele. In bocca è complesso, morbido, cremoso, con ritorni di legno e fichi essiccati.
  • Caratteristiche chiave: Uno dei migliori rum al mondo a detta di molte recensioni Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Zacapa Zona di produzione: Guatemala

4. The Kraken Black Spiced Rum, 700 ml – Il migliore rum distillato a Trinidad e Tobago con aggiunta di spezie

  • Il Rum Kraken è un rum importato dai Caraibi aromatizzato con spezie segrete, di cui solo potete cercare di individuare la fragranza; in superficie si apprezzano note di cannella, pepe di cayenna, vaniglia, liquirizia e molti altri sentori morbidi e caldi.
  • Chiamato come la bestia marina del mito e della leggenda, il Rum Kraken è forte, ricco, nero e liscio. Essendo un rum aromatizzato deve piacere, forse non adatto ai puristi, trova la sua forma migliore servito fresco anche da sorseggiare.
  • Caratteristiche chiave: È un rum apprezzato anche dai palati femminili Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: The Kraken Zona di produzione: Caraibi

5. Pampero Rum Aniversario – Il migliore rum che si deve alla competenza del mastro miscelatore di Pampero

  • È un blend dei rum migliori creato nel 1963 per celebrare i 25 anni del Pampero. Un rum premium scuro, potente e complesso. Note fruttate dolci e secche, di legno, vaniglia, uva passa, sherry, cannella, pudding cremoso e zucchero demerara.
  • Viene distillato tre volte per un rum dal colore, dal carattere e dalla presenza di alta qualità. È invecchiato in botti precedentemente utilizzate per maturare whisky o sherry.
  • Caratteristiche chiave: È un rum scuro, dal gusto deciso e dalle note fruttate dolci e secche Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Pampero Zona di produzione: Venezuela

6. Santa Teresa 1796 Solera Rum – Il migliore per produzione  da una distilleria venezuelana ancora indipendente

  • Oggi molte delle aziende di liquori sono di proprietà di grosse multinazionali ma la Santa Teresa è ancora indipendente e a conduzione familiare.
  • La “piccola” gestione usa il metodo di produzione “Solera”, già estremamente noto per aver reso grande un nobile vino come lo Sherry, per produrre un Rum Venezuelano DOC con materie prime selezionate da provenienza locale che devono rispettare rigidi controlli di qualità. È un Blend Rum, con un invecchiamento compreso tra 4 e 35 anni. Modalità di consumo: ottimo on the rocks o anche come base per cocktail.
  • Caratteristiche chiave: Ha un aroma fruttato con note di miele e cioccolato, colore pieno con riflessi ambrati Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Santa Teresa 1796 Zona di produzione: Venezuela

7. Zacapa Edicion Negra – Il migliore per esclusiva confezione regalo

  • Zacapa Edición Negra è un rum ispirato dagli elementi naturali del Guatemala come il fuoco e la pietra nera dei suoi vulcani. Nel freddo clima degli altopiani del nord del territorio, questo prodotto viene invecchiato in barili di rovere americano bruciati con una doppia tostatura che dona note intense di fumo, e allo stesso tempo ne esalta le note di legno e spezie.
  • Viene proposto in una bottiglia elegante e slanciata, esaltata dal caratteristico anello in cordura.
  • Caratteristiche chiave: Il suo gusto intenso di affumicato rende un’esplosione di sapori al palato Bottiglia da 70 cl 43% vol.
  • Specifiche: Marchio: Zacapa Zona di produzione: Guatemala

8. Legendario Elixir de Cuba – Il migliore per i momenti di relax e meditazione

  • La particolare lavorazione di questo rum, che inizia dal concentrato di succo di canna da zucchero, lo rende un distillato di pura "dolcezza". Viene prodotto selezionando rum invecchiato almeno sette anni in botti di rovere, a cui viene aggiunta uva passa, lasciando macerare il tutto con sciroppo ed acqua demineralizzata. Dopo un'accurato filtraggio il rum è pronto per l'imbottigliamento.
  • Di colore ambrato scuro, ha una gradazione alcolica leggermente inferiore agli altri rum della linea Legendario che lo rende del tutto originale.
  • Caratteristiche chiave: Adatto per un fine pasto fresco di frigo o con ghiaccio Bottiglia da 70 cl 34% vol.
  • Specifiche: Marchio: Legendario Zona di produzione: Cuba

9. Rum agricolo Clément V.S.O.P. – Il migliore per il suo stile elegante e sofisticato

  • Invecchia un minimo di quattro anni in barrique vergini del Limousin, oltre a un periodo in botti di bourbon. La superba alchimia di rum naturale, ottenuto direttamente dal succo di canna da zucchero conferisce a questo eccezionale rum invecchiato il suo brillante colore mogano, l'aroma di cacao tostato e un incredibile morbidezza.
  • Gli aromi che si sprigionano da questo rum quando lo si sorseggia, si offrono al palato in modo morbido e moderatamente asciutto.
  • Caratteristiche chiave: Gusto di caramello caldo, spezie esotiche e aromi di frutta secca, con sentore di cocco e banana Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Clément Zona di produzione: Martinica

10. Bacardi Rum Carta Oro – Il migliore per preparazione di cocktail

  • L’azienda con sede nelle Bermuda, nota in tutto il mondo per la sua produzione di rum, propone questo rum con l’intento dichiarato di ottenere un prodotto da cocktail, per un segmento giovane, non necessariamente intenditore.
  • Si tratta di uno dei miglior rum migliore industriali o tradizionali, quindi ottenuto dalla distillazione di melassa, in cui non vi è l’indicazione dell’invecchiamento. Il risultato è un prodotto molto rotondo, dolce, morbido, con aromi di vaniglia, mandorle tostate e note d’agrumi. É un buono ed economico prodotto per creare ottimi cuba libre.
  • Caratteristiche chiave: È un prodotto adatto a chi vuole iniziare a scoprire il gusto del rum Bottiglia da 1 litro 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Bacardi Zona di produzione: Portorico

11. Zacapa Centenario XO Solera – Il migliore per fase extra di invecchiamento

  • Contiene una miscela di rum con un fase extra di invecchiamento in botti di rovere francese che in precedenza contenevano cognac.
  • Realizzato in Guatemala, è un'opera d'arte ed un'espressione di pazienza, ricchezza, qualità e maestria. Lasciato maturare sugli altopiani di Quetzaltenango, sviluppa il suo sapore complesso e il suo carattere a 2.300 m sul livello del mare nella mistica casa sopra le nuvole.
  • Caratteristiche chiave: È ottenuto da una combinazione dei più pregiati rum invecchiati fino a 25 anni Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Zacapa Zona di produzione: Guatemala

12. Barceló Imperial – Il migliore per confezione regalo con due bicchieri degustazione

  • Prestigioso rum la cui qualità sta in diverse chiavi: controllo della produzione di canna da zucchero, uso dell'acqua più pura, invecchiamento in botti di rovere americano di prima scelta destinate a Bourbon, condizioni ottimali offerte dal clima della Repubblica Dominicana e 70 anni di esperienza miscelando i migliori rum.
  • Ha un colore ambrato con riflessi rame brillante, a cui si affiancano aromi di crema al burro, ciliegie essiccate, vaniglia intensa, confettura di ananas e noci caramellate seguite da un ingresso morbido su un corpo asciutto ma fruttato, medio ed esuberante con grande profondità ed equilibrio.
  • Caratteristiche chiave: La migliore riserva dei rum dominicani pluripremiato ai concorsi internazionali Bottiglia da 70 cl 38% vol.
  • Specifiche: Marchio: Barceló Zona di produzione: Repubblica Dominicana

13. Rum al miele Pellerossa 70 CL – Il migliore per echi selvaggi, come il suo nome

  • Si tratta di un liquore a base di rum invecchiato fino a 12 anni, che viene unito a un goloso miele di un'apicoltura artigiana trentina. Si ottiene così, da un'antica tradizione secolare, una ricetta rivisitata in ottica moderna e creata da Marzadro in maniera equilibrata e gustosa.
  • È una sapiente miscela di profumi vellutati e sentori speziati dovuti all'invecchiamento, con un gusto pieno grazie alla dolcezza del miele. È un liquore selvaggio, così come il nome che calza ad hoc per questo superbo prodotto.
  • Caratteristiche chiave: Liquore di inconfondibile personalità, con un perfetto equilibrio di sapore e profumi Bottiglia da 0,70 cl 30% vol.
  • Specifiche: Marchio: Pellerossa, Distilleria Marzadro Zona di produzione: Italia

14. Rum Captain Morgan Jamaica Rum – Il migliore per antiche tradizioni

  • Questo rum rappresenta una particolare selezione, contraddistinta dall'etichetta nera, di un distillato tradizionale del passato. Ha un'origine molta antica che vuole addirittura definirlo come il preferito tra i marinai e i pirati.
  • Sapiente miscela tra vari rum distillati con alambicco sia continuo che discontinuo, prevede l'utilizzo di rum di Jamaica, Guyana e Barbados, invecchiati per un periodo non definito in botti di quercia, che conferiscono il colore scuro e gli inconfondibili aromi.
  • Caratteristiche chiave: Ideale miscelato con del Ginger Ale, per un'esperienza sensoriale unica Bottiglia da 1 litro 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Captain Morgan Zona di produzione: Giamaica

15. El Dorado Rum 12 Anni – Il migliore per lungo processo di distillazione con tre diversi alambicchi

  • È ottenuto da un blend di differenti rum prodotti da melassa di canna da zucchero. La miscela è posta ad invecchiare in vecchie botti di legno di quercia che hanno precedentemente ospitato bourbon.
  • Profumi fruttati e speziati, dolci e mielosi si uniscono in un sorso asciutto e corposo, di grande intensità ed eleganza, discretamente complessi che conferiscono un sapore ricco e deciso. Elegante e deciso il finale.
  • Caratteristiche chiave: Esalta a perfezione le caratteristiche dei singoli distillati che lo compongono, creando un'armonia di gusto e aromi Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: El Dorado Zona di produzione: Guyana

16. Matusalem Rum 23 Gran Reserva – Il migliore per essere il preferito da Hemingway

  • Ribattezzati il "Cognac dei Rum", i rum Matusalem erano i preferiti da Hermingway con il quale il celebre scrittore preparava il suo Cuba Libre. Matusalem rispetta lo stile cubano anni '50 grazie alla “formula” segreta che è rimasta inalterata e al metodo Solera.
  • Questo rum viene prodotto dalla lavorazione della melassa di canna da zucchero ed è il risultato perfetto di un blend di diverse annate che raggiungono il massimo invecchiamento di 23 anni. Nella confezioni sono inclusi due bicchieri con scritta indelebile incisa nel vetro.
  • Caratteristiche chiave: Di un ambra intenso, ha note di miele, vaniglia e mandorla, con suadenti rimandi al legno di cedro Bottiglia da 70 cl 40% vol.
  • Specifiche: Marchio: Matusalem Zona di produzione: Repubblica Dominicana

Che cos’è il rum?

il-rum

Nella sua definizione più semplice, è una bevanda alcolica distillata dalla canna da zucchero, o dal succo crudo, o più comunemente dalla melassa che viene raffinata dallo zucchero mediante ebollizione. Dopo la distillazione, il rum viene immediatamente imbottigliato, creando un prodotto chiaro che viene spesso utilizzato solo come mixer per cocktail; oppure, viene invecchiato in una botte – di solito di whisky o cognac usata – per un minimo di uno o più anni, creando uno spirito scuro e ricco che può essere sorseggiato come un whisky. Noterai che l’invecchiamento è un tempo inferiore del whisky, questo perché la maggior parte della produzione di rum avviene nei Caraibi, dove il clima tropicale facilita un invecchiamento più rapido rispetto alle latitudini più elevate.

Come si classifica?

A differenza del whisky e di altri alcolici, non esiste un vero standard per la classificazione, l’invecchiamento e l’etichettatura. Può essere chiamato ed etichettato rum purché sia ​​una bevanda distillata di succo di canna da zucchero o melassa, ma proprio per questa sua eterogeneità di produzione non si può individuare un miglior rum al mondo.

I rum possono essere chiari o molto scuri, possono essere speziati, possono essere invecchiati o possono persino essere colorati artificialmente per farli sembrare invecchiati. Questo lo rende un liquore incredibilmente diverso.

Oggi, è opinione comune che puoi acquistare un rum con un buon rapporto qualità prezzo per molto meno di un whisky di qualità e godertelo pulito o con  ghiaccio (“on the rocks”) come qualsiasi altro liquore spiritoso.
Per sorseggiarlo al meglio puoi usare i bicchieri da rum: quello corretto è lo snifter in vetro sottile, con stelo e vaso panciuto, o in alternativa la copita da sherry.

Classificazione per Paese di produzione?

Una classificazione abbastanza comune è quella per nazionalità, spesso descritta in termini di ex colonizzazioni:

Ex colonie spagnole

Proviene da Cuba, Repubblica Dominicana, Venezuela, Colombia, Guatemala. Identificato in questi paesi come “ron” è conosciuto per i suoi caratteri più leggeri, perché imbottigliato subito o solo leggermente invecchiato. È un rum dolce, più fresco e più pulito, prevalentemente derivato dalla fermentazione e distillazione della melassa.

Ex colonie inglesi

Proviene da Barbados, Bermuda, Giamaica e la zona che costeggia il fiume Demerara.

Si tratta di rum più scuri e più ricchi che sono invecchiati almeno un anno. Spesso hanno un sapore più pronunciato di melassa.

Ex colonie francesi

Proviene da Haiti, Guadalupa, Martinica.

Denominato “rhum”, si caratterizza per la più elevata finezza, eleganza, pulizia, a dare rum di qualità. Riprende ovviamente le tradizioni di distillazione dei Cognac (di cui spesso utilizza le botti usate, ma talvolta anche in botti di rovere) e lavora il succo di canna in purezza, tipico dei rhum agricoli.

Classificazione per colore?

Mentre alcuni possono conoscere solo determinate marche o tipi di rum, in realtà ne esiste una vasta gamma. I primi tre, rum chiaro o bianco, rum dorato e rum scuro, sono i più popolari. In base al colore si possono avere diverse tipologie di liquore.

Rum chiari

chiaro, nessun sapore di rum distinto o prominente.

Questo è lo stile rum più popolare, in quanto è più economico da produrre e quindi meno costoso per il consumatore. Di solito questi liquori sono mixati con altre bevande o utilizzati nella preparazione di cocktail di rum bianco ad esempio al cocco e ananas come in pina colada, con lime e menta come nei mojitos o  succo di lime e zucchero come nel daiquiri.

Rum oro

Il rum di questo colore iniziano ad avere un un profilo aromatico proprio, con  sentore di spezie e fumo. Le botti conferiscono una tonalità dorata, più chiara dei rum scuri. Può essere gustato  con ghiaccio o pulito, ma utilizzato anche in bevande miste (rum cola). Invecchiato per diversi anni

Rum scuro

I rum di questo tipo devono essere maturati per due o più anni. Hanno i sapori più ricchi e complessi e sono probabilmente i rum che si possono sorseggiare tal quali per la loro personalità aromatica e di gusto. Sono paragonabili a un buon brandy o whisky e possono persino sostituire quei liquori nei cocktail.

Altri tipi di classificazione del rum?

Accenniamo qui di seguito alle altre classificazioni più comunemente usate.

Rum aromatizzato / speziato

Aromi e spezie sono infusi direttamente nel rum per ottenere un aroma e un gusto più prominenti. Aspettati spezie e sapori come zenzero, cannella, cocco, chiodi di garofano e ribes nero.

Contenuto alcolico

La maggior parte dei rum disponibili per la vendita hanno una gradazione di 80-100 proof (dal 40% al 50% di alcol in volume). I rum che contengono alte concentrazioni di alcool sono spesso etichettati come overproof (che possono persino raggiungere una gradazione del 75%). I rum prodotti per consumo popolare vengono distillati per rimuovere i componenti non alcolici. Il processo di distillazione moderna produce uno spirito che è generalmente 160-190 proof. Dopo l’invecchiamento, la maggior parte dei rum viene diluito con acqua per raggiungere il livello di 80 proof.
I rum Overproof tendono ad essere più popolari nelle isole dei Caraibi dove i locali preferiscono un drink più forte. Sono utilizzati anche in ricette di cucina che richiedono il rum per l’ignizione a fiamma (flambé) o bevande che fondono un rum molto forte nella loro ricetta.

Invecchiamento

Alcuni produttori sottopongono il rum a un invecchiamento di molti anni per far sì che sviluppi un sapore complesso e ricco. Il lungo processo mette in risalto sapori che altrimenti non sarebbero evidenti. Spesso le botti sono carbonizzate, il che conferisce al rum un sapore affumicato.

Cosa influenza il gusto di un rum?

Il rum è usato in molti dei nostri cocktail più amati, ma negli ultimi anni ha iniziato a perdere la sua reputazione come mero ingrediente nei cocktail, diventando famoso come spirito da gustare pulito, con ghiaccio o sostituendo gli spiriti tradizionali in cocktail classici per dargli connotati diversi. Prima di pensare ad acquistare alcune bottiglie per le tue feste estive, ecco alcuni consigli utili nella scelta dei rum più buoni.

As esempio, sai da cosa è determinato il suo gusto?

Botti

I tipi di botti in cui uno spirito è invecchiato influisce sul sapore finale del liquore. La maggior parte dei produttori di rum invecchia i loro articoli in botti di bourbon usate. 

Clima

Il caldo dei Caraibi tutto l’anno, passando solo da soffocante caldo e umido a piacevolmente caldo, porta a un processo di invecchiamento molto più rapido rispetto al whisky scozzese o americano.

Distillatori

Nella produzione di rum vengono utilizzati sia gli alambicchi a colonna che quelli continui. Alcuni distillatori di rum utilizzano persino alambicchi di acciaio inossidabile rispetto a quelli di rame preferiti dalla maggior parte dei produttori di whisky.

Lievito

Ogni marchio ha il suo lievito preferito, naturale o coltivato, e ogni specifico ceppo di lievito avrà un impatto diverso sulla qualità della fermentazione e sul sapore finale del rum.

Come distinguere tra le qualità di rum?

qualità-di-rum

Un buon punto di partenza è il suddetto simbolo Authentic Caribbean Rum (ACR). L’ACR Marque è disponibile per rum prodotti dai membri del WIRSPA e non è quindi una demarcazione all-inclusive. Tuttavia, ciò significa che è stata rispettata una serie specifica di standard di produzione. I principi qui sono che non sono stati utilizzati additivi, la dichiarazione di età deve riferirsi al rum più giovane nella bottiglia e lo spirito deve essere invecchiato per almeno un anno in botti o tini di legno. Un livello “Deluxe” dell’ACR Marque indica che il 100 percento del rum è invecchiato per un minimo di cinque anni, mentre non è insolito trovare rum invecchiato per 12, 15, 20 anni e oltre.

Anche il rum bianco deve soddisfare gli stessi standard per ottenere il marchio ACR. Ma come può il rum essere bianco se è invecchiato per un anno? Il colore della maggior parte dei rum bianchi, ACR o meno, è in realtà rimosso dal distillato in un processo di filtraggio a carbone. Ciò serve in gran parte a produrre lo spirito “chiaro” desiderato, ma serve anche a rimuovere alcune impurità, producendo un rum da sorseggiare più liscio.

È importante l’invecchiamento?

Nel caso di un liquore come il whisky un modo tradizionale di distinguerne la  qualità  è quello di guardare l’etichetta in cui è indicata l’età di invecchiamento. La stessa regola si applica al rum? Non del tutto.
Il rum mescola spesso lotti di varie età. Il rum invecchiato più giovane è ciò che appare sull’etichetta, come descritto sopra, ma può essere una porzione relativamente piccola della miscela. Mescolare rum per ottenere un prodotto liscio da bere è una sapiente arte che solo chi è addetto alla miscelazione conosce in modo minuzioso. Mescolare rum di età diverse per produrre un prodotto finito liscio con il profilo del gusto desiderato è in parte scienza e in parte arte, e ci vogliono decenni per perfezionarlo.

Come con altri liquori e distillati, nella selezione di un rum, cerca l’autenticità e i dettagli sull’etichetta e fai anche una ricerca a casa sui marchi, i loro prodotti e i loro processi, anche se compri tramite vendita online assicurati che i prezzi siano congruenti la qualità del prodotto ed evita rum a basso prezzo.

Conclusioni

Scegliere il miglior rum non è una cosa facile, ma si consiglia di orientare la propria scelta a una selezione dei migliori rum, tenendo conto – come abbiamo visto – delle materie prime utilizzate, del tipo di lavorazione, dell’origine.
In più bisogna fare una netta distinzione tra rum commerciali e rum pregiati.
Non necessariamente i rum commerciali oggi in commercio sono per forza i più economici. Sfruttano solo la forza del marchio che ha un’ampia diffusione sul mercato ma più spesso essendo comunque parte di gruppi multinazionali producono molto rum, cosa impossibile per distillati a tiratura limitatissima e dal costo superiore a 100 €.
Un’ulteriore distinzione deve essere fatta in base all’utilizzo del rum, a seconda che siano rum distillati da cocktail o da degustazione.

Anna Fraschini
Anna Fraschini
Post sullo stesso tema

Lascia un commento

Torna su