miglior addolcitore acqua

In molte abitazioni l’acqua dura è un vero problema. L’accumulo di calcare all’interno delle tubature, non solo è la causa di quelle antiestetiche macchie bianche che trovi su lavandini rubinetti: con il passare del tempo può danneggiare le apparecchiature che utilizzano la fonte idrica, come la lavatrice, la lavastoviglie e la caldaia.

L’installazione del miglior addolcitore d’acqua puoi ridurre la presenza di minerali nel del tuo impianto idrico domestico e ottenere una serie di vantaggi anche per il benessere del tuo corpo.

I Migliori Addolcitori d’Acqua

Qual è il miglior addolcitore d’acqua?

L’acqua potabile dura contiene una grande quantità di composti disciolti di calcio e magnesio, oltre ad alti minerali. L’intero processo di addolcimento dell’acqua rimuove le sostanze responsabili della formazione del calcare, eliminando a monte la causa del problema.

È uno dei modi più efficaci per ridurre i costi di manutenzione dell’impianto idraulico nel lungo periodo. L’azione di un addolcitore consiste nel sostituire i minerali nell’acqua con sodio o di cambiare la loro struttura in modo che non aderiscano alle superfici.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori addolcitori d’acqua:

1. Addolcitore di acqua cronometrico Water2Buy W2B110 – Il migliore per rigenerazione automatica

Consente di ottenere circa 1.250 litri di acqua dolce filtrata ogni giorno. La valvola di bypass preinstallata manterrà una pressione dell’acqua ottimale in tutta la casa. Costruito  in vetroresina resistente alla corrosione, ha un serbatoio in polietilene.

Ha una dimensione di 220 X 425 X 650 mm ed è adatto per l’installazione in garage, cantina o armadio da cucina.

L’app gratuita  EasyConnect rende facile la configurazione. Dotato di timer, si rigenera alle 3 del mattino quando la fornitura idrica non è in uso, quindi non vi è alcun impatto sul normale utilizzo dell’acqua.

Caratteristiche chiave:

Permette di regolare la durezza dell’acqua

È dotato di timer per la rigenerazione

L’app gratuita semplifica la configurazione

Specifiche:

Marchio: Water2Buy

Numero di utenze: 1 – 4

2. Addolcitore d’acqua blu Water2Buy W2B200 – Il migliore per ottimizzare il consumo idrico e di sale

È progettato sia per l’acqua di città che per quella di pozzo ed è è dotato di un efficiente contatore digitale in modo da consumare meno sale e risorsa idrica.

Misura l’utilizzo di acqua e si rigenera solo quando necessario, rendendo il funzionamento più efficiente.

La durezza dell’acqua è regolabile e la resina pre-riempita è di qualità ionX. Ha una valvola di bypass preinstallata che mantiene una pressione dell’acqua ottimale in tutta la casa. Usa l’app gratuita Water2Buy easyConnect per una facile configurazione. Misura 220 X 525 X 650 mm.

Caratteristiche chiave:

Può essere utilizzato per l’acqua di città e di pozzo

Si rigenera solo quando è necessario

La pressione viene mantenuta costante

Specifiche:

Marchio: Water2Buy

Numero di utenze: 1 – 4

3. Addolcitore di acqua con timer Water2Buy W2B700 – Il migliore per elevata capacità

È un potente addolcitore d’acqua che elimina tutto il calcare dalla casa. Con la sua capacità di fornire oltre 3680 litri di acqua dolce al giorno, questo dispositivo è adatto per soddisfare le esigenze quotidiane fino a una  decina di persone.

Progettato per essere il più silenzioso e intuitivo possibile, si rigenera alle tre del mattino per non arrecare alcun disturbo.

Caratteristiche chiave:

Si rivela moto intuitivo da installare e utilizzare

È particolarmente silenzioso

La sua classe di efficienza energetica è A+

Specifiche:

Marchio: Water2Buy

Numero di utenze: fino a 10

 4. Addolcitore acqua domestico Atlas Filtri Jupiter Cab AVL – Il migliore per

Questo addolcitore acqua è progettato per eliminare la durezza dell’acqua mediante lo scambio, tramite apposite resine, di ioni di calcio e magnesio con ioni di sodio.

La continuità e l’efficacia dell’addolcimento è garantita dalla periodica rigenerazione delle resine.

A questo provvede in automatico la testata di comando multifunzionale, azionata da un sensore per il conteggio del volume di acqua trattata.

Caratteristiche chiave:

Le resine vengono rigenerate periodicamente

È un apparecchio compatto

Si installa con facilità

Specifiche:

Marchio: Atlas Filtri

Numero di utenze: 6- 10

5. Addolcitore acqua rubinetto Uniprodo – Il migliore per semplicità

Grazie alla valvola automatica per addolcitore d’acqua non sono presenti configurazioni complicate: tutto avviene nella massima semplicità.

La modalità di rigenerazione automatica garantisce una lunga durata senza manutenzione. Con un volume di resina di 15 l, questo decalcificatore per acqua è ideale per famiglie e piccole.

L’elevata efficienza vine garantita da un flusso d’acqua di 2,9 m³/h. lavora con una pressione compresa tra 0,15 e 0,5 MPa o tra 1,5 e 5,0 bar.

Caratteristiche chiave:

È tutto automatico, senza manutenzione

Ha un volume di resina di 15 l

Si rivela adatto anche alle piccole aziende

Specifiche:

Marchio: Uniprodo

Numero di utenze: 2- 8

6. Addolcitore acqua 30 litri Depuragua – Il migliore per prezzo interessante

Economico ed efficace, permette di ottimizzare il consumo di acqua. Il suo segreto risiede nella resina che determina la qualità dell’acqua addolcita. Infatti è rivestito con una resina purificata appositamente per l’uso domestico, di qualità alimentare, che non contiene solventi a base di cloro.

Ha inoltre il vantaggio di funzionare sia con il sale in blocco, che con quello in pastiglie (consigliato) o in granuli.Gli addolcitori d’acqua di questa marca possono controllare fino a 50 litri al minuto, il che li rende una scelta ideale, anche per i sistemi più esigenti.

Tipo di attacco per il cronometro della valvola d’ingresso/di uscita: BSP 3/4″, maschio, parallelo. Attacco per il flessibile di scarico: 1/2″. Tubo di scarico in fogna: 3/8″ sul diametro esterno.

Caratteristiche chiave:

Viene fornito completo di raccordi

Funziona con ogni tip di sale

La sua resina non contiene solventi a base di cloro

Specifiche:

Marchio: Depuragua

Numero di utenze:  4 – 6

7. Addolcitore acqua volumetrico WK Shark – Il migliore per by-pass incluso

Con il suo design slim, trova facilmente posto anche in piccoli spazi. Ha un comodo coperchio scorrevole e il suo controller si può estrarre con facilità. Il sistema di controllo elettronico delle fasi permette una riduzione nei consumi di sale. Garantisce fino a 2780 litri d’acqua addolcita prima di ogni rigenerazione. I centri assistenza del marchio sono presenti in tutta Italia.

Caratteristiche chiave:

Si caratterizza per il suo design slim

Il coperchio scorrevole ottimizza l’utilizzo

Ha un controller facilmente estraibile

Specifiche:

Marchio: WK

Numero di utenze: 3 – 4

8. Addolcitore d’acqua Dakota – Il migliore per dimensioni compatte

Grazie alle sue dimensioni compatte 103,4 x 33,3 x 50,5 cm (h x l x p) è possibile installarlo in piccoli spazi, anche all’esterno.

La rigenerazione avviene in modo automatico a seconda del volume o del tempo impostati e senza creare interruzioni nell’erogazione: infatti avviene sempre di notte (ogni circa 10/20 giorni, impostabile in base alle specifiche esigenze) quando si sta tranquillamente dormendo. Include la valvola by-pass da 3/4″ per l’allacciamento alla rete in modo da poter escludere l’addolcitore in qualsiasi momento.

Si installa con facilità, basta seguire il libretto di istruzioni in Italiano ed avere un minimo di manualità idraulica. L’addolcitore fornisce circa 4000 litri di acqua completamente addolcita con una media di 35°F di durezza in entrata.

Caratteristiche chiave:

Il cabinato è di ultima generazione con display estraibile

La rigenerazione avviene sempre di notte

Viene fornito con libretto di istruzioni in italiano

Specifiche:

Marchio: Dakota

Numero di utenze: 4 – 6

9. Iwke 1000 Addolcitore d’acqua – Il migliore per rapporto qualità prezzo

L’addolcitore consiste in un armadietto con GFK Tank e  controllo della testina. Il serbatoio è riempito con una resina per addolcire l’acqua e la testa garantisce il funzionamento completamente automatico del processo.

L’addolcimento avviene per scambio ionico. In questo modo il calcare viene eliminato completamente.  La resina ha una durata di vita di almeno 10 anni.

Caratteristiche chiave:

Nella confezione sono incluse alcune componenti per l’installazione

Il processo avviene in modo automatico

La resina ha una lunga durata

Specifiche:

Marchio:  Iwke

Numero di utenze: 3 – 4

Guida alla scelta del miglior addolcitore d’acqua

addolcitore-dacqua

Gli addolcitori sono progettati per migliorare la qualità della vita e un sistema buono ed efficiente può ridurre le irritazioni alla pelle e altri problemi causati dall’acqua dura. Questi dispositivi rimuovono gli ioni di calcio, magnesio e altri minerali presenti nella riserva idrica e quindi eliminano i problemi associati all’acqua dura.

Ma come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze? Per aiutarti nella tua decisione di acquisto, abbiamo compilato un elenco dei fattori essenziali che dovresti cercare in un addolcitore.

Dimensioni

Scegliere l’addolcitore della dimensione corretta è molto importante: si consiglia quindi di prendere bene le misure dello spazio in cui prevedi di installare il dispositivo.  Se l’area a tua disposizione è molto piccola, non sarai in grado di gestirla con un grande addolcitore per uso domestico. Questo perché i tubi sono troppo piccoli e non saranno in grado di adattarsi bene alle grandi dimensioni dell’addolcitore. Quindi, se hai una piccola casa e meno spazio disponibile, ma hai necessità di dolcificare una notevole quantità d’acqua, meglio installare un sistema a doppio serbatoio.

Capacità

Tieni presente che per un addolcitore acqua per casa la dimensione fisica non è l’aspetto principale. È invece molto più importante stabilire la sua capacità di rimuovere la durezza dell’acqua. A questo proposito, laddolcitore viene dimensionato in base ad un consumo teorico ricavato partendo dal numero complessivo di utenze servite. Considera quindi quanti sono i componenti del tuo nucleo familiare e, facendo riferimento alle specifiche tecniche fornite dai vari produttori,  determina la capacità dell’apparecchio più adatto a te, in termini di litri di acqua dolce.

Livello di durezza dell’acqua

Per acquistare il miglior addolcitore per la tua casa, devi anche determinare il range di durezza dell’acqua. Alcune acque dure hanno più quantità di minerali mentre altre ne hanno di meno. È possibile eseguire un test rapido per determinare il livello di durezza dell’acqua del proprio impianto.

Il test dell’acqua e del sapone è il migliore in quanto può facilmente aiutare a determinare questo valore. Riempi una bottiglia d’acqua pura una bottiglia pulita e mettere 10 gocce di sapone. Scuotila quindi per 15 secondi e notare la quantità di bolle che ha creato. Ripeti il test con l’acqua del rubinetto e se l’acqua del rubinetto crea meno schiuma, significa che è dura. Tuttavia, per determinare la quantità esatta di durezza in acqua, devi inviare il campione a un laboratorio. Maggiore è il livello di durezza in acqua, maggiore dovrà essere la capacità del tuo dispositivo.

Valvola bypass

La valvola bypass è una cosa importante da considerare in quanto consente all’acqua di bypassare il dispositivo. L’acquisto di una valvola bypass è un investimento necessario se hai la necessità di disporre di acqua non addolcita per diverse applicazioni, come ad esempio riempire la piscina o bagnare il prato e l’orto. Una valvola di bypass è molto utile ed è anche facile da trovare.

Budget

Un sistema di trattamento acqua a base di sale non è una scelta costosa e prolunga la vita dei tubi e degli elettrodomestici della casa. Nella vendita online trovi buone apparecchiature di marca a partire dai 250 euro, in grado di soddisfare le esigenze di un nucleo familiare medio indicativamente di 4 persone. Maggiore è la capacità dell’addolcitore, più sale il prezzo, fino ad arrivare a circa 500 euro.

A questo va aggiunto il costo della manodopera, che sappiamo bene che non è a basso prezzo. Ma se hai qualche nozione di idraulica e sei pratico del fai da te, puoi risparmiare notevolmente.

Impostazione di rigenerazione

Un’altra cosa da considerare è l’impostazione del processo di rigenerazione. Devi scegliere tra un addolcitore a tempo e uno misurato. Puoi decidere tu stesso l’intervallo di tempo (qualche giorno), oppure determinare l’avvio della rigenerazione in base al quantitativo di acqua utilizzata.

Lo svantaggio di un addolcitore a tempo è che se viene utilizzata più acqua del previsto, è possibile rimanere a corto di quella addolcita.

Caratteristiche e controlli

Prima di acquistare o noleggiare un addolcitore, è necessario conoscere alcune funzioni utili che ti aiuteranno nel suo utilizzo. Ad esempio, è necessario sapere quali sono le opzioni per controllare la quantità di acqua, la lunghezza di ciascun ciclo e i cicli di rigenerazione. Gli addolcitori devono essere riempiti con sale e anche quelli automatici hanno bisogno di un riempimento occasionale. Esistono diversi metodi utilizzati per controllare i cicli, ma i due principali sono i controlli DIR dell’addolcitore e i controlli del timer dell’addolcitore.

L’addolcitore DIR (Demand Initiated Regeneration) è un metodo sofisticato che rileva automaticamente quando è necessario caricare la resina. Si avvale di un contatore o di sistemi elettronici per calcolare l’utilizzo. Questo metodo non effettua cicli di rigenerazione inutili e consente di risparmiare acqua e sale. Può gestire anche grandi utilizzi d’acqua. L’altro metodo impiega per controllare i cicli include timer o orologi elettronici. Questi dispositivi possono essere impostati in base al proprio utilizzo, ma possono non essere sufficienti se l’utilizzo dell’acqua aumenta. Questo metodo si rigenera indipendentemente dalla quantità di litri di acqua dolce consumata.

Un addolcitore automatico a base di sale è molto versatile in quanto rileva la quantità di sale presente e segnala quando il suo quantitativo raggiunge un basso livello. Ovviamente, è molto utile quando non è necessario eseguire le attività di manutenzione ordinaria ogni giorno.

Certificazione addolcitore d’acqua

Se un addolcitore è certificato NSF¹, significa che è in grado di rimuovere alcuni minerali dall’acqua in modo molto efficace. Questi addolcitori sono rigorosamente testati per soddisfare gli standard industriali. Inoltre, un sigillo d’oro indica che l’addolcitore è di alta qualità e ha superato i severi requisiti degli standard del settore.

Il sigillo d’oro è posto a cura dell’associazione americana Water Quality Association (WQA)² e attesta la durata, la qualità e la sicurezza dell’addolcitore. Tieni pero presente che questo genere di certificazioni presenti sulle apparecchiature di marca non mettono completamente al riparo da potenziali difetti di fabbrica.

Quali tipi di addolcitori ci sono?

miglior addolcitore acqua

In commercio puoi trovare vari tipi di addolcitori. Di seguito sono riportati i quattro tipi principali.

  • Addolcitore a base di sale

Un addolcitore a base di sale utilizza un metodo di sostituzione del ferro o di scambio di ioni per rimuovere dall’acqua  quei minerali che causano durezza. In linea generale si tratta degli ioni calcio e magnesio, che vengono sostituiti dagli ioni di sodio presenti nel sale. Questi sono i tipi più comuni di addolcitori e fanno scorrere l’acqua domestica attraverso due serbatoi; uno con perle di resina speciali e l’altro serbatoio è riempito di salamoia. Prima che l’acqua pulita venga espulsa dal sistema durante la rigenerazione, i minerali vengono sostituiti dagli ioni sodio dal letto di resina.

Si tratta di un sistema economico, che previene l’accumulo di calcare.Rimuove i minerali in modo efficiente e dà risultati rapidamente. Di contro, richiede una costante manutenzione come la pulizia del contenitore di resina. Necessita inoltre una continua ricarica di sale. Tieni anche presente che viene aggiunto sodio nell’acqua e questo aspetto può dare problemi a chi soffre di ipertensione.

  • Addolcitore senza sale

Un addolcitore senza sale non rimuove i minerali dall’acqua dura, ma previene solo la formazione di calcare nell’acqua. In breve, non addolcisce litri di acqua ma disattiva quei fattori che contribuiscono alla sua durezza dell’acqua. In questo modo si evita la formazione del calcare nei tubi e si riducono anche le macchie. Un addolcitore senza sale è una buona opzione per coloro che sono preoccupati per l’assunzione di sale e non vogliono sodio nell’acqua da bere. Un addolcitore senza sale è in realtà un decalcificante e non è efficace come un addolcitore a base di sale.

Si tratta dell’opzione di filtraggio più conveniente e richiede una manutenzione minima. Previene le macchie sulle stoviglie e la formazione del calcare nei tubi. Tuttavia, non addolcisce l’acqua.

  • Addolcitore d’acqua a doppio serbatoio

Un addolcitore a base di sale ha il ciclo di rigenerazione impostato principalmente per la notte e durante la ricarica si disconnette dal sistema idrico. Mentre è disconnesso nelle ore notturne, può causare problemi a chi ha bisogno di acqua dolce.  Se hai una famiglia numerosa o vivi in ​​un luogo in cui l’acqua è troppo dura, si consiglia di installare un addolcitore a doppio serbatoio.

Tale dispositivo contribuirà a garantire che la fornitura di acqua dolce non venga interrotta nemmeno di notte e si ottenga acqua dolce su base continua. Esistono molti modelli diversi di serbatoi doppi disponibili sul mercato, anche di dimensioni abbastanza contenute. Tieni però presente che sarà in ogni caso più grande di un addolcitore a serbatoio singolo.

Si tratta di un soluzione a molto efficace, in grado di gestire rapidamente una notevole quantità di acqua. Richiede però un maggiore investimento, deve essere sottoposto a una manutenzione regolare e aggiunge sale all’acqua.

  • Addolcitore magnetico / elettrico

L’anticalcare elettronico o magnetico è anche chiamato decalcificante ed è disponibile sotto forma di un piccolo dispositivo. Questo piccolo dispositivo è collegato all’impianto idrico e funziona quasi allo stesso modo di un addolcitore senza sale. L’addolcitore infatti non rimuove i minerali dall’acqua dura, ma li attira a sé per prevenire l’accumulo di calcare sulle superfici. Emette un campo magnetico e modifica le proprietà dei minerali presenti nell’acqua. Ha una facile manutenzione, viene proposto a basso prezzo e si installa facilmente. Tuttavia, non impedisce l’accumulo negli apparecchi che funzionano a contatto con l’acqua e dà risultati piuttosto lenti.

Come installare un addolcitore

Quali sono i vantaggi dei sistemi di addolcimento dell’acqua?

Molti di questi sistemi non sono solo una comodità. Hanno anche degli effetti positivi sul budget familiare e porteranno a buoni risultati in termini di benessere del nostro corpo. Vediamo brevemente quali sono i principali vantaggi che si possono ottenere installando a casa propria un addolcitore d’acqua.

Corpo

Se l’acqua viene addolcita, i capelli risultano più morbidi e vellutati. Ne trae vantaggio anche la pelle: se soffri di arrossamenti o prurito, ne trarrai un sicuro beneficio.

Vestiti

Tutti i tessuti vengono puliti in modo più profondo, con un’acqua dolce. In particolare quelli spugnosi, come le salviette e gli accappatoi, diventeranno morbidissimi e vaporosi.

Saponi e detergenti

L’efficacia di saponi e detersivi viene notevolmente ridotta in presenza di acqua dura. Un’acqua più dolce consentirà ai tuoi prodotti  di essere più efficienti nella loro azione detergente, riducendo così le quantità necessarie.

Elettrodomestici

La durata degli elettrodomestici viene prolungata. La mancanza di accumulo calcare produce sempre un notevole effetto sul funzionamento degli apparecchi e dei dispositivi che sono a contatto con l’acqua.

Efficienza energetica

In assenza di calcare, gli apparecchi funzionano meglio e utilizzano meno energia elettrica. Anche le bollette del riscaldamento dovrebbero diminuire, anche se non è un effetto di cui ti accorgi nell’immediato.

Pulizia

Le superfici dei lavandini e dei rubinetti non si ricoprono più di macchie: come accennato in precedenza, le impurità sono dovute ai residui di minerali lasciati dall’acqua dura. Leggendo le opinioni degli utenti pubblicate nel web ti confermeranno che i rubinetti, grazie all’addolcitore, sono brillanti e lucidi sia all’esterno che all’interno.

Domande frequenti

🚰 1. Vale la pena acquistare un addolcitore?

Questi apparecchi sono in linea di massima piuttosto costosi, ma senza dubbio valgono l’investimento poiché l’acqua addolcita offre alcuni vantaggi significativi. Innanzitutto, l’acqua che presenta un basso livello di calcare non danneggia gli elettrodomestici, aumenta l’efficacia di detersivi e saponi e rende la pelle vellutata e fa sì che i capelli siano più morbidi e facili da gestire. Gli addolcitori funzionano rimuovendo i minerali (calcio e magnesio) che causano la durezza, il processo si chiama scambio ionico.

🚰 2. Quanto costa installare un addolcitore?

Il costo può variare in base alla marca e al modello e alla tecnologia di base dell’addolcitore. Se sei pratico di idraulica e di fai-da-te, dovrai solo spendere i soldi per l’acquisto della macchina, il cui prezzo si aggira intorno ai 300 – 400 euro. Se invece richiedi a un professionista un’installazione completa, metti a budget almeno 2000 euro.

🚰 3. Gli addolcitori d’acqua senza sale funzionano ugualmente bene?

Innanzitutto, bisogna dire che gli apparecchi che funzionano senza sale non sono veri e propri addolcitori. Questi sistemi sono spesso chiamati “condizionatori d’acqua” o “decalcificanti”. I sistemi senza sale possono aiutare a ridurre l’accumulo di calcare, la sostanza gessosa che si vede nelle macchie di acqua dura essiccata e altre sostanze chimiche.

🚰 4. Che sapore ha l’acqua addolcita?

L’acqua trattata con un addolcitore ha un sapore più neutro, proprio come quando viene installato un sistema di depurazione. Oltre al gusto chimico, le persone spesso dicono che l’acqua dura ha un “sapore” diverso, mentre l’acqua dolce non ha alcun sapore.

🚰 5. Quanto durano gli addolcitori?

Quanto durano gli addolcitori? Gli addolcitori possono durare da 10 a 20 anni, a seconda del tipo e della qualità della macchina. In media, un addolcitore elettrico a serbatoio singolo può durare fino a 12 anni, mentre un sistema a sale può durare fino a 20 anni.

🚰 6. Ho davvero bisogno di un addolcitore?

Tutto sta nel verificare qual è il livello di durezza dell’acqua nella zona in cui risiedi. Se ti accorgi che è molto calcarea, potrebbe essere necessario installare un addolcitore. I sistemi di addolcimento dell’acqua contribuiranno ad aumentare la durata dell’impianto idraulico e dei vestiti, oltre a ridurre il budget. Fondamentalmente, gli addolcitori eliminano ioni extra di calcio e magnesio usando uno scambio con ioni sodio o potassio

Conclusioni

In molte zone d’Italia l’acqua del rubinetto è particolarmente calcarea: te ne accorgi per via di quelle antiestetiche macchie bianche che si depositano sui lavandini della tua abitazione e per le incrostazioni di calcare che non ne vogliono sapere di andare via. L’installazione di un addolcitore ti consente di risolvere il problema, con indubbi vantaggi anche per il benessere del corpo e per il tuo portafogli: gli elettrodomestici che possono utilizzare un’acqua meno calcarea hanno na maggiore efficienza energetica.

Abbiamo trovato nel modello della Dakota un piccolo concentrato di tecnologia. Caratterizzato da una struttura compatta, offre un sistema di rigenerazione automatica a seconda del volume d’acqua o del tempo impostati e Viene fornito completo di valvola by-pass da 3/4″ per l’allacciamento alla rete, consentendo così di escludere l’addolcitore per ogni necessità, ad esempio per bagnare il giardino. Le istruzioni di installazione sono in Italiano.

POSTA UN COMMENTO