Frutto-della-passione-come-si-mangia

Sia come ingrediente delizioso in un dessert o come spuntino della mattina o di metà pomeriggio, il frutto della passione avvolge il palato con i suoi richiami esotici allo stato puro.

Originario del Brasile, cresce in regioni calde e tropicali come il Sud America, l’Australia e la Nuova Zelanda. Spesso quando lo si vede al supermercato ci si chiede: frutto della passione come si mangia?

In effetti questo dono della natura è a dir poco SORPRENDENTE!

Frutto della passione: tutto da gustare!

Il frutto della passione viene spesso confuso con il maracuja. Anche se entrambi appartengano alla stessa famiglia botanica, differiscono per aspetto e gusto.

  • Il frutto della passione è più piccolo del frutto del maracuja. È di colore dal rosso scuro al viola e ha un sapore dolce e fruttato.
  • Il maracuja ha una buccia che va dal verde al giallo e il suo sapore è fruttato tendente all’aspro.

Dall’esterno, il frutto della passione non sembra granché: è poco appariscente con la sua pelle scura e rugosa. Eppure la polpa ha un sapore rinfrescante agrodolce e contiene ingredienti preziosi. Attenzione però a non mordere il frutto come se fosse una mela, poiché la sua buccia è molto amara.

Lo puoi gustare da solo o in invitanti ricette.

Qui di seguito ti presentiamo frutto della passione come si mangia:

1. Al naturale

Il modo più ovvio è consumarlo così com’è:

  • lava il frutto della passione sotto il getto dell’acqua per evitare che i batteri possano contaminare l’interno quando lo tagli
  • prendi un coltello affilato e taglia il frutto a metà
  • con l’aiuto di un cucchiaio estrai tutta la polpa
  • puoi mangiare anche i chicchi, ma sono un po’ amari

Mangia il frutto non appena l’hai tagliato, poiché la polpa si asciuga rapidamente.

2. Succo

Frutto-della-passione-succo-come-si-mangia

Dal il frutto della passione puoi ottenere facilmente un succo di frutta fresco e dissetante, da gustare da solo o in un frullato. Non devi far altro che estrarre la polpa con un cucchiaino e farla passare attraverso un colino o una garza di cotone.

Aiutati con il cucchiaino per premere la polpa del frutto tropicale ed estrarre fino all’ultima goccia di succo.

3. Nettare

La preparazione del nettare ti consente di gustare questo frutto esotico per intero, inclusa la scorza esterna che solitamente viene eliminate per via del suo gusto amarognolo. Procedi così:

  • taglia il frutto intero in più partiI
  • metti il tutto in un pentolino, aggiungi un po’ d’acqua e accendi il fuoco
  • quando ottieni un composto morbido, mescola con cura e filtra con un colino o una garza
  • addolcire a piacere

4. Coulis

Coulis-frutto-della-passione-come-si-mangia

Puoi anche consumare il frutto della passione sotto forma di coulis, che è una sorta di purea di una certa consistenza. Puoi utilizzarla nello yogurt, insieme ai cereali del mattino o sulla macedonia.

La preparazione è simile a quella del nettare, con la differenza che non viene utilizzata la buccia:

  • dopo aver rimosso la parte più esterna del frutto, taglialo in diverse parti
  • mettile in un pentolino. Se lo desideri puoi aromatizzare la polpa aggiungendo spezie a piacere o un baccello di vaniglia
  • fai bollire la polpa con lo zucchero per circa cinque minuti
  • filtra i semi e gusta il nettare

5. Confettura

Con la sua polpa succosa, il frutto della passione si presta alla preparazione di una confettura dai sapori esotici, da stendere su una fetta di pane tostato e iniziare la giornata con il piede giusto:

  • sbuccia sei frutti della passione, un mango e un’arancia e tagliali a cubetti
  • metti la polpa in un recipiente. Aggiungi il succo di un limone e circa mezzo chilogrammo di zucchero
  • copri con un foglio di pellicola e metti in frigorifero per una notte
  • il giorno seguente, versa il contenuto del recipiente in un pentolino e porta a bollore la marmellata, mescolando delicatamente
  • controllate la consistenza della confettura ponendone qualche goccia su un piattino: dovrebbe gelificarsi leggermente
  • togli la confettura dal fuoco e riempi i vasetti fino all’orlo, chiudeteli subito e capovolgeteli sul coperchio fino a completo raffreddamento

Valori nutrizionali del frutto della passione

Le proprietà del frutto della passione sono numerose. Alcuni lo ritengono addirittura un frutto afrodisiaco!

In ogni caso, è particolarmente ricco di vitamine, sali minerali e nutrienti:

  • vitamine B e C
  • ferro
  • fosfato
  • calcio
  • magnesio
  • fibre alimentari

A proposito di valori nutrizionali ricordiamo che il calcio assicura ossa e denti forti, il magnesio è importante per i muscoli e il sistema nervoso.

Per quanto riguarda il contenuto di vitamina C, un frutto della passione copre già un quarto del fabbisogno giornaliero. Solo l’arancia ha un contenuto di vitamina C ancora più alto.

I benefici del frutto non finiscono qui. Può infatti drenare delicatamente il nostro corpo, proteggere le nostre cellule e rafforza gli occhi e la pelle.

Cento grammi di frutto della passione fornisce quasi 90 calorie.

Come conservare correttamente il frutto della passione

I frutti della passione non si guastano rapidamente, quindi puoi acquistarne anche diversi alla volta.

Si possono conservare a lungo in frigorifero, anche per tre settimane.

Se hai mai comprato frutti acerbi, puoi lasciarli maturare a temperatura ambiente. Quando la buccia si arriccia, significa che sono maturi.

Conclusioni

Autentico concentrato di proprietà salutari, il frutto della passione può essere gustato in molti modi diversi.

Dal metodo classico con il cucchiaio, per assaporare la polpa fresca, alla preparazione di irresistibili succhi e marmellate dalle note intriganti ed esotiche. Da solo o in mix con altri frutti, è un ingrediente fresco e benefico, che sa donare un tocco originale alle tue specialità in cucina.

POSTA UN COMMENTO