Come-pulire-il-vetro-del-forno

Un compito domestico poco entusiasmante (ma a cui non ci si può sottrarre) è la pulizia del vetro interno del forno. Se ti limiti a passare semplicemente la parte esterna per rimuovere le impronte e la polvere, fai il lavoro a metà.

I residui di grasso che si accumulano sulla parte interna possono deteriorare la qualità della cottura e, peggio ancora, compromettere l’igiene e il gusto del cibo.

Vuoi sapere come pulire il vetro del forno in modo corretto? Continua a leggere qui!

Pulizia completa del vetro del forno

Ad ogni cottura, soprattutto quando si tratta di carne o pesce, schizzano gocce di succo sul vetro del forno. Questo succo contiene grassi che, se non vengono rimossi con una certa frequenza, alla fine si accumulano e aderiscono alla parete di vetro, offuscandolo.

In questo modo diventa difficile monitorare la cottura. Senza contare che, bruciando, i residui di cibo possono emanare cattivi odori. Ecco perché dopo ogni utilizzo è importante pulire il forno incrostato con una spugna e un panno in microfibra umido, ed eventualmente un po’ di detersivo per piatti.

Se lo sporco si è accumulato al punto da formare una crosticina marrone, è ora di fare un salto di qualità nella tua tecnica di pulizia del forno.

Qui di seguito ti presentiamo come pulire il vetro del forno:

1. Come pulire il vetro esterno del forno

Pulizia-completa-del-vetro-del-forno

Cominciamo dalla parte più facile da pulire: la parte esterna del vetro del forno.

Cosa ti occorre:

  • succo di limone, aceto bianco o altro detergente per vetri formulato con prodotti naturali
  • flacone spray
  • panni in microfibra
  • fogli di giornale o uno straccio

Come fare:

  • stendi i fogli di giornale o lo straccio sul pavimento, in prossimità del forno
  • metti il detergente che hai scelto nel flacone spray
  • vaporizza il detergente sulla parte esterna del vetro del forno
  • con un panno in microfibra pulisci il vetro facendo dei movimenti dall’alto verso il basso, avendo cura di rimuovere ogni impurità
  • in caso di sporco ostinato ripeti una seconda volta le precedenti operazioni
  • per togliere eventuali aloni passa nuovamente il vetro con un panno pulito e asciutto

2. Come pulire il vetro interno del forno

Se è da un po’ che non ti preoccupi di pulire il forno, armati di santa pazienza perché il vetro interno può richiedere un certo impegno.

Si tratta infatti di rimuovere gli schizzi di unto e grasso che, GIORNO DOPO GIORNO, si sono accumulate fino a rendere quasi impossibile vedere all’interno…

Cosa ti occorre:

  • mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio
  • acqua
  • aceto bianco o succo di limone
  • un pennello o una spatola morbida in silicone
  • flacone spray
  • panni in microfibra
  • fogli di giornale o uno straccio
  • dei giornale o uno straccio

Come fare:

  • proteggi il pavimento da eventuali schizzi stendendo i fogli di giornale o lo straccio sotto il forno
  • fai una pasta miscelando acqua e bicarbonato di sodio
  • stendi la miscela per pulire i vetri sulla superficie della finestra utilizzando un pennello o una spatola (è proprio come sgrassare il forno)
  • lascia agire la pasta per almeno mezz’ora. Questo passaggio richiede più o meno tempo a seconda del livello di sporco
  • prendi un panno inumidito e fai dei movimenti circolari per rimuovere la pasta e lo sporco. Puoi anche usare un raschietto di plastica per rimuovere le macchie ostinate
  • dopo aver strofinato, risciacqua il panno e rimuovi completamente le tracce di pasta e di sporco
  • metti l’aceto bianco o il succo di limone nel flacone spray e spruzzalo sulla superficie del vetro
  • passa un panno umido. Ripeti questo processo fino a rimuovere ogni impurità
  • spruzza una seconda volta l’aceto o il succo di limone, quindi passa un panno morbido
  • se l’esterno dello sportello del forno è in acciaio inossidabile, utilizza i detersivi chimici appositamente formulati per questo materiale o gli specifici prodotti per pulire il forno

3. Come pulire lo spazio tra i due vetri del forno

Come-pulire-lo-spazio-tra-i-due-vetri-del-forno

Ora puoi guardare con soddisfazione attraverso il vetro del forno. Sappi però che non hai ancora finito. Cosa ne dici di quelle tracce di sporco che si sono accumulate tra i due vetri? Come si pulisce il forno e i suoi vetri, non dovresti trascurare neppure i dettagli!

Allora tira fuori la CASSETTA DEGLI ATTREZZI e… mettiamoci al lavoro (puoi anche provare a pulirlo senza smontarlo!)

Cosa ti occorre:

  • il libretto di istruzioni del forno. Se non le trovi, dai un’occhiata nel web
  • un cacciavite
  • una vecchia coperta (in alternativa va bene anche un lenzuolo che no usi più)
  • mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio
  • acqua
  • una ciotola di medie dimensioni
  • panni in microfibra
  • un raschietto o una lama di rasoio
  • un famigliare o un amico che ti dia una mano a smontare e rimontare la porta del forno

Come fare:

  • stendi sul tavolo della cucina la coperta o il lenzuolo
  • verifica nel libretto di utilizzo quali sono i passi da seguire per smontare e rimontare la porta
  • insieme al tuo partner togli la porta e adagiala sopra la coperta/lenzuolo con la parte interna rivolta verso l’alto. Non sottovalutare questo passaggio pensando di poter fare tutto da solo: la porta del forno è decisamente pesante
  • Rimuovi le viti dalla porta
  • togli i due lati della porta e posizionarli uno accanto all’altro (la parte interna dev’essere sempre rivolta verso l’alto)
  • pulisci l’interno del vetro opacizzato (vedi il paragrafo 2 – Come pulire il vetro interno del forno)
  • insieme al tuo partner riposiziona il ​​vetro sulla porta
  • rimonta la porta sull’elettrodomestico

Perché il vetro del forno è sempre così sporco?

La risposta a questa domanda potrebbe essere molto semplice: perché non lo puliamo dopo ogni utilizzo. In effetti la maggior parte delle volte ci occupiamo della parte esterna del forno con una rapida passata, senza badare troppo all’interno.

E così, utilizzo dopo utilizzo, guarda cosa succede al tuo amato elettrodomestico…

  • Residui di cibo

Quando si cuoce in forno la carne e il pesce, alcune particelle di cibo vengono schizzate in tutte le parti della camera di cottura, incluso ovviamente il vetro interno.

Se non rimuovi questi residui subito dopo l’utilizzo, questi residui si accumuleranno, giorno dopo giorno, provocando l’effetto che conosci bene.

  • Unto

Gli schizzi d’olio sono i secondi imputati. Ogni volta che prepari le tue specialità a base di carne, pesce o verdure (incluse naturalmente le patate!),o ti cimenti nelle lasagne o nella pasta al forno, microscopiche particelle di olio di cottura si depositano sul vetro interno.

Per averlo sempre perfettamente pulito dovresti pulirlo dopo ogni utilizzo.

  • Condensa

E che dire del vapore acqueo che, in fase di cottura, fuoriesce naturalmente dai cibi? In un primo tempo vedrai solo della nebbiolina ricoprire il vetro del fondo, ma quando se ne andrà lascerà il posto a degli antiestetici aloni.

Come pulire e smontare il vetro interno del forno


Conclusioni

Possiamo dire, a questo punto, che c’è un solo modo per tenere il tuo vetro del forno sempre in perfetto stato: pulire, pulire, pulire…

Dovresti farlo sempre, al termine di ogni utilizzo. Ma se non hai tempo (e voglia) di dedicarti a questa operazione e non hai una funzione del forno autopulente, dedica un po’ di tempo almeno una volta ogni due o tre mesi per eliminare ogni traccia di impurità e a farlo tornare come nuovo.

POSTA UN COMMENTO