Come-pulire-il-forno-senza-detersivi

Il forno va curato con ogni attenzione e non solo per farlo sembrare sempre nuovo. Una pulizia periodica ti consente di ottenere sempre i migliori risultati di cottura, evitando che il grasso e le impurità si accumulino, giorno dopo giorno.

La buona notizia è che non è necessario ricorrere a detergenti chimici e aggressivi per rimuovere gli schizzi di unto e i residui di cibo.

Segui i nostri consigli e scoprirai come pulire il forno senza detersivi.

6 metodi pratici ed economici per pulire il forno

I metodi che ti suggeriamo qui di seguito sono tutti basati su rimedi casalinghi. Prevedono l’impiego di ingredienti che di solito hai già a casa.

La pulizia del forno senza l’impiego di detersivi ha una serie di innegabili vantaggi:

  • è ecologica
  • ti fa risparmiare
  • non ti fa faticare
  • non mette a rischio la tua salute

Qui di seguito ti presentiamo come pulire il forno senza detersivi:

1. Bicarbonato

Bicarbonato-pulire-il-forno-senza-detersivi

Il bicarbonato di sodio è un rimedio noto ed efficace per la pulizia della casa. Questo ingrediente reagisce con gli acidi quando viene a contatto con l’acqua e poi inizia a formare schiuma, in grado di sciogliere anche lo sporco più ostinato senza fatica.

Ecco perché pulire il forno con bicarbonato è veramente un gioco da ragazzi.

Per pulire il forno incrostato procedi in questo modo:

  • mescola il bicarbonato di sodio con uno stesso quantitativo di acqua
  • versa la miscela sulle incrostazioni
  • lascia agire per circa mezz’ora, fino a quando la miscela si è seccata
  • rimuovi la miscela secca con un vecchio spazzolino da denti a setole morbide
  • passa un panno umido per la pulizia forno finale

2. Limone

Il limone non è solo l’ingrediente perfetto per profumare le superfici: è anche l’aiutante ideale per rimuovere lo sporco e i cattivi odori dal forno incrostato.

Può essere considerato a tutti gli effetti uno sgrassatore forno professionale completamente naturale.

Ecco come fare per rimetterlo a nuovo:

  • versa un po’ d’acqua miscelata con succo di limone in un contenitore resistente al calore (va bene anche un pentolino con manici in metallo)
  • metti il contenitore nel forno
  • seleziona una temperatura di 120°C e accendi il forno. Il vapore e l’acidità del limone sciolgono lo sporco ostinato
  • spegni il forno dopo circa un’ora e rimuovi il contenitore
  • passa un panno umidi sulla superficie interna del forno

3. Aceto bianco

Anche l’aceto bianco promette di porre fine allo sfregamento, perché è l’ideale per rimuovere gli schizzi di grasso nella camera di cottura e sul vetro del forno.

Pulire il forno con aceto è molto semplice:

  • mescola qualche goccia di aceto con un cucchiaio di detersivo per piatti
  • applica la miscela sulle aree incrostate
  • strofina con una spugna umida fino a formare la schiuma
  • lascia agire per circa mezz’ora
  • passa un panno umidi per la pulizia conclusiva

Se lo sporco è particolarmente ostinato puoi ripetere l’operazione oppure utilizzare sulle pareti del forno l’essenza di aceto, che è ancora più intensa. Qui di seguito ti indichiamo come preparare il corretto mix di acqua e aceto bianco:

  • riempi una ciotola resistente al calore con un bicchiere di aceto e acqua
  • mettila in forno a circa 150°C per 45 minuti
  • togli la ciotola
  • rimuovi lo sporco sciolto con un panno umido

4. Borace

Nortembio Acido Citrico 700g....

Il borace, chiamato anche tetraborato di sodio, è un minerale bianco in polvere che viene utilizzato  come prodotto per la pulizia della casa e del bucato.

Ha diversi impieghi: aiuta a sbarazzarsi di macchie, muffe e funghi; rimuove lo sporco e ha un effetto sbiancante; può neutralizzare gli odori e addolcire l’acqua dura.

Per rimettere il forno elettrico a nuovo procedi così:

  • mescola un cucchiai di borace con un cucchiaio e mezzo di detersivo per i piatti, un quarto di tazza di aceto bianco e una tazza di acqua tiepida
  • metti qualche goccia di questa miscela sui punti da pulire
  • cospargi del bicarbonato di sodio
  • lascia agire per una notte interamente
  • alla mattina, passa un panno umido per la pulizia finale

5. Acqua ossigenata

Fanola Acqua Ossigenata 1L, 20...

Tra i prodotti per pulire il forno non può mancare l’acqua ossigenata. Ha un effetto pulente molto profondo e ti consente di far risplendere l’interno della superficie del forno:

  • mischia qualche goccia di acqua ossigenata con un cucchiaino di bicarbonato di sodio e uno stesso quantitativo di detersivo per i piatti
  • applica questo mix ai punti del forno da trattare
  • versa dell’acqua in una pentola e mettila su un fornello acceso, fino a quando inizia a bollire
  • togli la pentola dal fuoco e mettila nel forno, chiudendo la porta
  • dopo circa un’ora, tigli la pentola e passa la superficie interna del forno con un panno umido

6. Sale

Sale-per-pulire-il-forno-senza-detersivi

Se durante la cottura si è rovesciato qualcosa sul sul fondo del forno, chiedi aiuto al sale:

  • inumidisci il fondo del forno
  • cospargi con il sale i punti da trattare
  • riscalda il forno a 50°C, fino a quando il sale non si scurisce
  • fai raffreddare
  • rimuovi i residui di sale e passa la superficie con un panno

Anche il mix acqua sale e limone è efficace per eliminare le incrostazioni sul fondo del forno.


Come pulire il forno senza detersivi e sgrassatori


Conclusioni

È bene non rimandare troppo a lungo la pulizia del forno. Più a lungo lasci che si accumulino resti di cibo e grasso bruciato, più difficile sarà rimuovere le incrostazioni.

I nostri suggerimenti su come pulire il forno con prodotti naturali sono tutti basati su rimedi casalinghi, utilizzando sostanze e materiali che di solito hai già a casa.

Così facendo puoi proteggere l’ambiente, salvaguardare il tuo portafoglio e la tua salute e sicuramente ti fa risparmiare un viaggio al supermercato più vicino.

POSTA UN COMMENTO