Come-pulire-il-forno-incrostato

Il tuo forno è molto molto sporco? È normale, a forza di usarlo per cucinare! Sia che tu ti diletti nella preparazione di torte, sia che ti piaccia cimentarti in arrosti di carne e verdure, è abbastanza facile che si incrosti.

Purtroppo però è una vera seccatura rimuovere il grasso bruciato attaccato alle pareti e non si sa mai come pulire il forno incrostato.

Noi l’abbiamo scoperto e vogliamo condividere con te alcuni preziosi consigli per farlo tornare a risplendere.

Pulire il forno incrostato in 3 passaggi

La pulizia del forno non è certo un’attività piacevole, è faticosa e richiede del tempo. Per fortuna, però, mettendo in pratica alcuni suggerimenti, puoi scoprire come farlo risplendere con poco impegno.

Sicuramente la scelta degli strumenti e dei prodotti pulizia forno è fondamentale per ottenere un risultato finale sorprendente.

Qui di seguito ti presentiamo come pulire il forno incrostato:

1. Fase preparativa

Prima di iniziare la pulizia del forno vera e propria, è necessario effettuare alcune operazioni preliminari.

  • Togli tutto ciò che c’è nel forno:

Il primo passo è ovvio: non puoi pulire il forno se al uso interno si trovano scatole di biscotti aperte e contenitori di vario genere.

Togli anche la leccarda, la griglia e tutti gli eventuali accessori che usi come il termometro da forno e la pietra refrattaria.

Con tutta probabilità anche questi componenti saranno unti e incrostati. Puliscili subito così non ci pensi più:

  • riempi il lavandino con acqua calda
  • versa un cucchiaio di detersivo per i piatti e miscelalo per ottenere un schiuma consistente
  • lascia in ammollo la leccarda, la griglia e i vari accessori (tranne ovviamente il termometro) per un paio d’ore
  • una volta trascorso questo tempo, passa una spugna abrasiva sulle parti incrostate
  • risciacqua quindi i vari componenti e asciugali con cura
  • Proteggi il pavimento:

Per evitare di dover pulire anche il pavimento dopo aver pulito il forno, metti sul pavimento in prossimità dell’area di lavoro dei fogli di giornale o degli stracci.

Eviterai così di gocciolare tutto intorno mentre procedi con le operazioni di disincrostazione.

  • Dai una prima passata:

Passa un panno sul fondo della camera di cottura per rimuovere i resti di cibo più grossi o le impurità più recenti.

  • Attiva il ciclo di auto-pulizia (se disponibile):

I forni più recenti sono in genere dotati di un programma di auto-pulizia che ti semplifica notevolmente la vita. A seconda della tipologia di forno, l’autopulizia può avvenire in due modi:

  • con l’impostazione di un’alta temperatura
  • per evaporazione dell’acqua

Nel primo caso, il caldo elevato provoca la completa essiccazione dei residui di cibo, che puoi quindi rimuovere con un panno inumidito. Questo ciclo dura circa un paio d’ore. Non allontanarti durante questo processo, perché se vedi uscire dal forno parecchio fumo devi disattivare immediatamente l’apparecchio.

Nel secondo caso, devi versare dell’acqua nell’apposito alloggiamento posto sul fondo e impostare una temperatura di circa 100 gradi. Il vapore acque che si viene così a creare “scioglie” le incrostazioni, che si potranno quindi togliere con una semplice passata.


2. Applica un detergente

pulire-il-forno-incrostato

La seconda fase di pulizia prevede l’utilizzo di un detergente. Puoi sceglierne uno fai da te, oppure puoi acquistare un apposito prodotto al supermercato.

  • Acqua e bicarbonato:

Il bicarbonato è un alleato prezioso per la pulizia della casa e ti supporta anche nel caso del forno. Procedi in questo modo:

  • metti in una ciotola tre parti di bicarbonato di sodio e una parte di acqua. Mescola con cura fino ad ottenere una pasta di una certa consistenza.
  • mettiti i guanti di gomma e stendi la pasta sulle aree da trattare. Strofina leggermente i punti più difficili
  • fai agire per una notte intera
  • per rimuovere il bicarbonato, metti un po’ di acqua e aceto bianco in un flacone spray e spruzzalo sulla pasta prima di provare a pulirla con un panno umido. La miscela di aceto e bicarbonato si gonfierà, rendendola più visibile.
  • Limone:

Con l’aiuto di un paio di limoni puoi realizzare un detergente completamente naturale:

  • prendi due limoni, tagliali a metà e spremi il succo in una ciotola. Aggiungi anche qualche scorza e acqua fino a riempire un terzo del contenitore.
  • posiziona una griglia al centro del forno. Attiva l’apparecchio impostando una temperatura di circa 120°C. Fai trascorrere una mezz’ora
  • grazie ai vapori che si sprigionano dal succo di limone è molto più facile rimuovere lo sporco
  • se durante il processo fuoriesce del fumo, non preoccuparti: è normale. In questo caso attiva la ventola del forno e apri la finestra della cucina
  • una volta che hai disattivato l’apparecchio, attendi il completo raffreddamento delle pareti del forno prima di procedere alla rimozione dei residui di cibo
  • per la pulizia finale, passa un panno inumidito con un po’ dell’acqua e limone residua. Lascia aperto il forno per far evaporare completamente la miscela
  • Detergente chimico:

Se il tuo forno è molto incrostato, la soluzione più efficace è quella di utilizzare un detergente chimico spray per effettuare la pulizia senza fatica. Fai attenzione che questi prodotti possono essere tossici se vengono inalati o ingeriti, quindi:

  • indossa una mascherina, un paio di occhiali e di guanti di protezione quando lo applichi
  • rimuovilo con cura dalle pareti del forno una volta che hai terminato l’utilizzo

Anche se i vari prodotti possono avere una modalità di impiego leggermente differente tra loro, in linea di massima si procede così:

  • spruzza il detergente sulle zone da trattare
  • lascia agire il prodotto per circa mezz’ora
  • per la rimozione del detergente, leggi l’etichetta e segui le istruzioni fornite dall’azienda produttrice

ATTENZIONE!

Indipendentemente dal fatto che tu scelga di utilizzare dei rimedi naturali o uno spray chimico, evita di far entrare in contatto il prodotto con gli elementi riscaldanti del forno.

In caso contrario potrebbero generarsi dei fumi accendi l’elettrodomestico per preparare le tue pietanze, alterandone il sapore.

Se ti capita di versare accidentalmente del detergente sulla serpentina del forno, pulisci immediatamente con un panno inumidito.

SUGGERIMENTO

Se anche la leccarda e le griglie del forno sono incrostate con resti di cibo bruciato, puoi utilizzare le stesse soluzioni detergenti per strofinarle e rimuovere le impurità.


3. Rimuovi il detergente

Ogni residuo di detergente, sia esso naturale o chimico, va rimosso con cura utilizzando uno straccio umido. Passa in tutti gli angoli e fessure.

Lo straccio, durante questa fase, si sporcherà facilmente: risciacqualo e strizzalo più volte, fino a quando l’acqua di risciacquo non sarà perfettamente pulita.

Se ti accorgi che sono rimaste delle incrostazioni residue puoi procedere così:

  • utilizza una spatola di gomma per raschiarle via
  • strofina delicatamente le incrostazioni con una spugnetta abrasiva o in microfibra inumidita
  • Pulizia finale:
  • passa uno straccio umido su tutta la superficie interna del forno e lasciala asciugare
  • con uno straccio asciutto e pulito dai un’ultima passata alla base del forno per verificare che non ci siano delle particelle di cibo residue
  • nel caso siano rimaste delle macchie e senti dei cattivi odori, si consiglia di pulire forno con aceto bianco e di passare poi uno straccio inumidito
  • se hai usato dei prodotti chimici, si consiglia di dare un’ultima passata con una spugna impregnata di qualche goccia di detersivo per i piatti.

In questo modo avrai la sicurezza che non rimangano delle tracce di sostanze potenzialmente tossiche e potrai ammirare finalmente il tuo forno pulito!


Come pulire il forno incrostato in modo naturale


Conclusioni

Cucinare mantenendo un forno impeccabile, immacolato e lucente è veramente un sogno. Se hai già provato a rimuovere dalle superficie interne le incrostazioni di cibo, le macchie di unto e gli schizzi di salsa, saprai bene che la pulizia del tuo amato elettrodomestico è tutt’altro che una festa…

Come pulire bene il forno? E come sgrassare il forno? Se sta iniziando a innervosirti e a perdere la calma, sappi che in fondo la soluzione c’è ed è più semplice di quanto tu pensi!

POSTA UN COMMENTO