Come-dolcificare-senza-zucchero

Si parla ormai da tempo della possibilità di dolcificare alimenti e bevande senza l’impiego dello zucchero. Ma se non si usa lo zucchero, come si addolcisce? E quali alternative dolcificanti ci sono in natura?

Se sei attento al tuo benessere e sei curioso di sapere come dolcificare senza zucchero dai un’occhiata a questo articolo.

21 dolcificanti in alternativa allo zucchero

Tutti noi sappiamo bene che lo zucchero può causare obesità, carie numerose altre patologie. E sappiamo anche che è presente in moltissimi alimenti.

Tuttavia, spesso è difficile trovare un’alternativa adeguata a questo ingrediente, che sia in grado di addolcire in modo appagante il nostro palato.

Ecco perché ti offriamo una panoramica delle alternative più popolari allo zucchero bianco e allo zucchero di canna.

Qui di seguito ti presentiamo come dolcificare senza zucchero:

1. Miele

Miele-come-dolcificare-senza-zucchero

Che sia nel latte, nei cereali o nello yogurt, il miele è uno dei sostituti dello zucchero più popolari. Il suo potere dolcificante è circa l’80% di quella dello zucchero da tavola.

Conosciuto anche come oro liquido, ha molteplici proprietà curative. I suoi effetti antibatterici e antinfiammatori lo rendono il rimedio perfetto contro i piccoli disturbi di stagione come il mal di gola.

Non va però messo in alimenti che hanno una temperatura superiore a 40°C, perché i suoi preziosi componenti.

Il miele è particolarmente ricco di

  • minerali
  • vitamine
  • amminoacidi

Ma attenzione: il miele, proprio come lo zucchero, è composto da fruttosio e glucosio. Se consumato in quantità eccessive, anche questo ingrediente può avere ripercussioni sulla salute.


2. Banane

Banane-dolcificare-senza-zucchero

Hai delle banane dimenticate nella cesta della frutta che iniziano a diventare un po’ troppo mature? È perfetto! Più si scuriscono, più saranno naturalmente dolci! Schiacciandola con cura, la puoi usare in una torta come sostituto dello zucchero.

Le banane mature danno al tuo cibo la dolcezza necessaria e ti forniscono importanti minerali come magnesio o potassio.

Apportano anche molta energia. Con 100 grammi di banana matura assumi circa 90 calorie e 23 grammi di carboidrati.


3. Sciroppo di agave

Sciroppo-di-agave-dolcificare-senza-zucchero

Lo sciroppo di agave si ottiene da diversi tipi di agave messicana, come ad esempio l’agave blu. Nella cucina vegana in particolare, il succo è un popolare sostituto vegetale del miele, poiché ha una struttura molto simile ed è un po’ meno viscoso.

Il succo d’agave è facilmente solubile e viene quindi utilizzato spesso per dolcificare le bevande. A seconda del metodo di coltivazione e di lavorazione, il succo contiene sostanze salutari come minerali e oligoelementi.

Inoltre, ha un potere dolcificante maggiore rispetto allo zucchero bianco ed è meno calorico (circa 300 kcal per 100 g).


4. Sale

Sale-dolcificare-senza-zucchero

Si, hai letto bene: ti proponiamo di sostituire lo zucchero con il sale. Questo ingrediente è infatti in grado di esaltare la dolcezza degli alimenti, diminuendo la loro acidità e la loro nota amara.

Del resto, ti sei mai chiesto perché nelle ricette di pasticceria si richiede spesso di aggiungere un pizzico di sale?

Puoi aggiungere un po’ di sale a una fetta di pompelmo, puoi provare addirittura a metterlo nel caffè. Vuoi dare un tocco inedito alle tue specialità? Prova il sale rosa dell’Himalaya o quello grigio della Bretagna.


5. Succo di mela non zuccherato

Succo-di-mela-non-zuccherato-dolcificare-senza-zucchero

È un succo di frutta denso e viscoso, costituito principalmente da fruttosio. È adatto per la preparazione di dolci, composte e per addolcire i cereali e lo yogurt. Si presta inoltre a cucinare e a dolcificare bevande e piatti freddi.

Ha una consistenza sciropposa e ha la stessa dolcezza dello zucchero. Se utilizzi nelle tue ricette il succo di mela al posto dello zucchero, ridurrai l’assunzione di calorie.


6. Spezie

Spezie-dolcificare-senza-zucchero

Proprio come gli aromi naturali, le spezie aggiungeranno sapore alle tue ricette. Cannella, anice stellato, noce moscata o anche una miscela di queste quattro spezie possono profumerai i tuoi dolci da forno, come ad esempio i muffin.

Aggiungi un grosso pizzico di cannella alla tua salsa di mele o al budino di riso e non soffrirai della mancanza di zucchero.


7. Vaniglia

Vaniglia-dolcificare-senza-zucchero

La vaniglia permette di donare un sapore dolce e delicato alle tue ricette. Questo aroma naturale è ideale per esaltare i gusti più genuini degli ingredienti.

La puoi introdurre nella preparazione di una mousse al cioccolato. Allo stesso modo, puoi usare l’estratto di fiori d’arancio o le foglie di menta.


8. Sciroppo d’acero puro

Sciroppo-acero-puro-dolcificare-senza-zucchero

È costituito dalla linfa dell’acero canadese. Per estrarlo, viene praticato un foro nel tronco dell’albero.

Lo sciroppo d’acero si compone per il 60-70% di saccarosio. Non è dolce come lo zucchero bianco, ma ha un gusto delicato, che richiama vagamente quello del caramello. È disponibile in diversi gradi di qualità (da A a D), che differiscono nel gusto. Può essere utilizzato nei dolci e per la cottura.


9. Sciroppo di riso

Sciroppo-di-riso

Lo sciroppo di riso è un dolcificante tradizionale asiatico. È fatto con farina di riso che viene bollita insieme ad acqua ed enzimi. La miscela viene quindi filtrata e addensata.

Contiene un’alta percentuale di zuccheri a catena lunga e quindi ha un sapore meno dolce rispetto ad altri dolcificanti. Si usa come il miele in cucina.


10. Carote

Carote-come-dolcificare-senza-zucchero

In questo caso non si tratta di eliminare lo zucchero, ma di ridurne l’impiego attraverso un uso sapiente delle carote.

Ad esempio, se hai l’abitudine di aggiungere un po’ di zucchero alla salsa di pomodoro, puoi sostituirlo con qualche grammo di carota sminuzzata.

Puoi aggiungerla anche a varie ricette di dolci, dai biscotti alle torte. Tieni presenti che se le cuoci, le carote tendono a diventare più dolci.


11. Latte

Latte-dolcificare-senza-zucchero

Anche il latte può essere un valido sostituto di una parte dello zucchero impiegato in alcune ricette di prodotti da forno. E se lo metti nel caffè, non sentirai più l’esigenza di addolcirlo.

Perché?

Perché il latte ha fra i suoi componenti uno zucchero naturale: il lattosio.


12. Barbabietole

Barbabietole-dolcificare-senza-zucchero

Lo sciroppo di barbabietola contiene circa il 60 percento di zucchero e molti minerali come il ferro e il magnesio. Il suo sapore è dolce e simile al caramello con una nota aspra e maltata.

Ciò significa che lo sciroppo di barbabietola non ha un gusto neutro, ma se ti piace l’aroma, puoi usarlo come sostituto dello zucchero e come alternativa allo sciroppo d’agave in pasticceria e dessert.

Se lo aggiungi al pane fatto in casa conferisci alla tua specialità un gusto rotondo e una crosta croccante.


13. Succhi e purea di frutta

Succhi-e-purea-di-frutta-dolcificare-senza-zucchero

Con il loro contenuto naturale di zuccheri, i succhi e le pure di frutta ben si prestano ad addolcire un’infinità di preparazioni, rappresentando delle salutari alternative naturali.

Puoi provare ad aggiungere una purea di albicocche all’impasto dei tuoi dolci preferiti, oppure versare qualche goccia di succo di mela a un rinfrescante te freddo.


14. Datteri

Datteri-dolcificare-senza-zucchero

I datteri sono disponibili in numerose varianti e hanno un grande vantaggio: sono facili da conservare. Sono ideali per accompagnare il caffè, nelle torte e rappresentano anche dei gustosi snack.

Puoi schiacciare i frutti maturi con una forchetta o passarli in un frullatore e aggiungerli ai tuoi piatti dolci preferiti.

Sono ricchi di

  • vitamine
  • minerali
  • fibre
  • antiossidanti

Le calorie cucchiaino miele però non sono poche. Con circa 280 Kcal per 100 g, è infatti un’alternativa allo zucchero ad alto contenuto calorico. La proporzione di carboidrati è di circa 75 g per 100 g.


15. Stevia

Stevia-dolcificare-senza-zucchero

La stevia parte dei dolcificanti naturali ed è ottenuta dalle foglie dell’omonima pianta. Il suo potere dolcificante è circa 300 volte maggiore di quello dello zucchero. È rispettosa dei denti: la probabilità di carie è inferiore.

Un altro punto a suo favore è che mantiene costante l’indice glicemico nel sangue, cosa particolarmente importante per i diabetici.

Questo prodotto ha una nota di gusto che richiama la liquirizia ed è ottimo per condire piatti cotti e freddi, per dolcificare bevande o caffè, ma anche addolcire cereali e preparare dolci con la stevia.


16. Zucchero di betulla (xilitolo)

Xilitolo Natuiahan 1KG....

Che si tratti di dolcificare piatti caldi o freddi, bevande o prodotti da forno, lo xilitolo può essere utilizzato in molti modi e ha lo stesso potere dolcificante (e gusto!) dello zucchero bianco.

Ha diversi  vantaggi: apporta molte meno calorie zucchero e difficilmente aumenta il livello di zucchero nel sangue. Ha anche un effetto antinfiammatorio e di riduzione della carie.

Attenzione, però. Un uso prolungato può provocare flatulenza e diarrea. La dose giornaliera massima per gli adulti non dovrebbe superare i 150 grammi.


17. Eritritolo

ERBOTECH Eritritolo in Polvere...

L’eritritolo si trova in piccole quantità nei funghi, nella frutta, nei pistacchi e nel formaggio. Per quantità maggiori, il sostituto dello zucchero si ottiene, ad esempio, dalla fermentazione del glucosio o del saccarosio.

Ha pochissime calorie (20 volte meno della stessa quantità di zucchero) e non influisce sui livelli di zucchero nel sangue. Non fornisce cibo ai batteri della carie né ai lieviti.

Il suo potere dolcificante è del 70% quello dello zucchero: tienine conto durante la cottura. Se acquisti l’eritritolo con un’etichetta biologica, questa dolcezza è una vera alternativa allo zucchero.


18. Monk fruit

Il monk fruit un incrocio tra mela e kiwi e promette un gusto dolce a zero calorie. Cresce nel sud della Cina e nel nord della Thailandia, è usato nella medicina tradizionale cinese per trattare il diabete e l’obesità, nonché condizioni infiammatorie, raffreddori e mal di gola.

Secoli fa, i monaci buddisti lo coltivavano per le sue proprietà medicinali, da qui il suo nome “frutto dei monaci”.

Viene utilizzato in sostituzione dello zucchero, anche grazie al fatto che il suo gusto gli si avvicina molto. Si utilizza nelle stesse quantità dello zucchero.


19. Sciroppo di yacon

CiboCrudo Sciroppo di Yacon...

Si ricava dalle radici dello yacon, una pianta verde diffusa nelle regioni montuose delle Ande sudamericane. È ricco di potassio e antiossidanti, ed è anche povero di calorie. Inoltre, questo sciroppo è apprezzato per il suo gusto leggermente fruttato e caramellato.

Puoi utilizzarlo come sostituto dello zucchero nel tè, caffè, limonate, torte, muesli e viene anche incorporato in salse e condimenti.


20. Melassa

Lyle's Melassa Nera (454g)...

La melassa è un sottoprodotto della lavorazione della canna da zucchero. Contiene preziosi nutrienti come

  • ferro
  • calcio
  • potassio
  • magnesio
  • selenio
  • vitamina B

Esistono molti tipi di melassa (ad esempio di barbabietola da zucchero o di miglio da zucchero), ma quella di canna da zucchero è considerata di altissima qualità.


21. Zucchero di fiori di cocco

Eridania Bio Zucchero di Cocco...

Questo zucchero viene estratto dai fiori di palma da cocco mediante un laborioso lavoro manuale. Contiene molte vitamine, antiossidanti e minerali come ferro, zinco e magnesio. Il potere dolcificante dello zucchero di cocco è lo stesso dello zucchero bianco e il gusto ricorda quello del caramello.

Può essere utilizzato in cucina, come dolcificante nelle tisane e nei dessert.

Al momento dell’acquisto, fai attenzione alla purezza, perché viene spesso allungato con lo zucchero di canna.


Alternative allo zucchero bianco


Conclusioni

Anche se vuoi mangiare più sano, non devi per forza privarti di caffè e tè zuccherati e dessert. Il punto è quale zucchero viene utilizzato per addolcire le tue prelibatezze e in che quantità.

Le alternative allo zucchero a base vegetale e naturale sono ricche di ingredienti salutari, che  possono avere degli effetti positivi sul tuo benessere. Quindi, prima di dover fare sacrifici, inizia a utilizzare dei dolcificanti sani, nel giusto quantitativo.

POSTA UN COMMENTO