Come-conservare-il-basilico

Il basilico, così popolare nei piatti italiani e ingrediente fondamentale nel pesto, è difficile da mantenere intatto. Diventa nero e appassisce rapidamente.

Più fresco lo acquisti, ovviamente, più a lungo si manterrà. Ma se anche lo lasci solo poche ore nel frigorifero, lo ritroverai irrimediabilmente appassito.

Come conservare il basilico, allora? In realtà ci sono diversi modi per mantenere la sua fragranza più a lungo.

Come avere il basilico sempre fresco

Come-conservare-il-basilico

Il basilico è una delle erbe aromatiche più apprezzate al mondo ma il suo uso non si limita solo alla cucina. Viene utilizzato anche in cosmesi e in erboristeria.

Una volta cresciuta, la piantina non richiede particolari cure, basta innaffiarla regolarmente e puoi cogliere le foglie per tutta l’estate finché non fiorisce.

Ecco alcune idee su come conservare le foglie di basilico e mantenere il sapore inalterato per molti mesi.

Qui di seguito ti presentiamo come conservare il basilico:

1. Sacchetto di plastica

Con questo semplice metodo puoi mantenere intatte le foglie per una settimana.

Occorrente:

  • piantine di basilico (senza radici)
  • un sacchetto di plastica
  • un vasetto di vetro o plastica
  • acqua a temperatura ambiente

Procedimento:

  • Versa l’acqua nel vasetto e inserisci le piantine.
  • Copri il tutto con il sacchetto di plastica, avendo cura di non schiacciare le foglie. Lascia un po’ di spazio per favorire la traspirazione.
  • Metti il vasetto sul balcone o tienilo in cucina.
  • Cambia l’acqua ogni due giorni.

2. Carta da cucina

Anche con questa semplice tecnica di conservazione del basilico lo puoi mantenere per circa sette giorni senza congelarlo.

Occorrente:

  • foglie di basilico.
  • fogli di carta da cucina (in alternativa puoi usare un asciugamano)
  • una busta con chiusura ermetica.

Procedimento:

  • Lava le foglie di basilico e asciugale con cura.
  • Adagiale sui fogli di carta assorbente o su un canovaccio da cucina pulito.
  • Arrotola delicatamente la carta o l’asciugamano lasciando le foglie all’interno.
  • Inserisci il rotolo in una busta con chiusura ermetica.
  • Metti la busta in frigorifero.

3. Essiccazione

conservare-il-basilico

Non è molto facile gestire questa tecnica ma se riesci a farlo puoi mantenere intatta la fragranza  del basilico anche per un paio di anni.

Occorrente:

  • foglie di basilico
  • carta da forno
  • contenitori ermetici
  • leccarda
  • forno

Procedimento:

  • Lava e asciuga le foglie di basilico
  • Stendi un foglio di carta da forno sulla leccarda
  • Adagia sulla leccarda le foglie di basilico
  • Accendi il forno a bassa temperatura
  • Posiziona la leccarda il più in alto possibile nel forno
  • Dopo un paio d’ore, il basilico dovrebbe essere friabile
  • Togli la leccarda dal forno e lascia raffreddare le foglie
  • Metti le foglie nei contenitori ermetici e riponilo in un luogo asciutto

Se hai un essiccatore, metti le foglie su un vassoio e lasciale nel dispositivo a 90° per otto o dieci ore.

4. Congelamento

Il congelamento è il modo migliore per conservare il basilico fresco da usare sulla pizza o nella passata di pomodoro ogni volta che serve. Ti consente di averlo sempre a portata di mano fino a sei mesi.

Puoi congelare il basilico in due modi: mettendolo in sacchetti oppure nelle vaschette del ghiaccio.

Occorrente:

  • foglie di basilico
  • sacchetti per il congelatore (in alternativa, vaschette per i cubetti di ghiaccio)
  • congelatore

Procedimento con i sacchetti:

  • Lava le foglie, asciugale e mettile all’interno del sacchetto.
  • Fai uscire l’aria dal sacchetto, quindi richiudilo.
  • Metti il sacchetto nel congelatore.

Procedimento con le vaschette per il ghiaccio:

  • Sminuzza il basilico tritato abbastanza finemente da entrare negli scomparti della vaschetta
  • Aggiungi qualche goccia d’acqua. Puoi anche versare sopra dell’olio d’oliva per poter utilizzare i cubetti direttamente dal congelatore nella padella.
  • Metti la vaschetta del congelatore
  • Una volta che sono congelati, puoi mettere i cubetti in un sacchetto di plastica

Ci sono anche altre tecniche di congelamento efficaci e pratiche.

5. Sott’olio

Se vuoi avere le tue foglioline già condite e pronte per l’uso puoi conservarle per diversi mesi sott’olio.

Occorrente:

  • foglie di basilico
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • un barattolo di vetro con la guarnizione

Procedimento:

  • Lava e asciuga completamente le foglie
  • Mettile nel barattolo di vetro e aggiungi un paio di cucchiaini di sale
  • Scuoti delicatamente il barattolo per distribuire il sale in modo uniforme su tutte le foglie.
  • Riempi il contenitore con l’olio extravergine d’oliva avendo cura di coprire le foglie.
  • Richiudi il barattolo e riponilo in frigorifero.

Ogni volta che rimuovi le foglie superiore per preparare i tuoi gustosi piatti, ricordati di aggiungere sempre un filo d’olio d’oliva nel barattolo. E una volta che hai terminato le foglie, utilizza l’olio per condire le insalate o il sugo della pasta: avrà un sapore delizioso!

6. Sotto sale

Puoi conservare il basilico sotto sale per almeno sei mesi.

Occorrente:

  • foglie di basilico
  • sale
  • un recipiente con coperchio

Procedimento:

  • Pulisci e asciuga le foglie
  • Versa nel recipiente mezzo centimetro di sale
  • Adagia sul sale uno strato di foglie di basilico e ricoprile con altro sale. Premi leggermente le foglie, senza romperle.
  • Continua a sovrapporre strati di foglie fino a riempire il recipiente
  • Corpi il contenitore e agitalo delicatamente per favorire una distribuzione uniforme del sale
  • Lascia il recipiente in un posto fresco e asciutto. Ogni volta che rimuovi delle foglie, aggiungi altro sale.

Conclusioni

L’opzione migliore di conservare il basilico dipende dalle tue esigenze, da quanto tempo vuoi dedicarci e da come vorrai usare il basilico.

Se vuoi disporre a lungo del basilico e utilizzarlo direttamente per insaporire i tuoi piatti o le tue salse, il metodo di congelamento è sicuramente il migliore per conservare il basilico.

In ogni caso durante tutte le preparazioni non tagliare le foglie con un coltello o con le forbici, ma strappale invece con le mani per mantenere intatta la loro fragranza.

POSTA UN COMMENTO