Come-congelare-gli-alimenti-in-modo-corretto

Il congelamento è il modo più sicuro per avere a disposizione gli alimenti per diversi mesi e poterli consumare quando vuoi. È particolarmente utile per EVITARE GLI SPRECHI in caso di avanzo di cibo, per fare scorta di frutta e verdura di stagione o per usufruire di sconti al supermercato sulla carne.

Ma anche se sembrerebbe la cosa più semplice del mondo, non tutti sanno come congelare in modo corretto e sicuro per la tua salute.

Regole per congelare bene

Puoi congelare gli alimenti solo se hai un congelatore che ti consente di farlo. Per un risultato perfetto e senza rischi, devi preparare bene i tuoi cibi, metterli nei contenitori giusti e seguire alcune regole igieniche.

Primo indizio: imposta la temperatura di congelamento a -18°C!

1. Congela in sicurezza

Congela-in-sicurezza

La congelazione a casa è il modo migliore per conservare i cibi mantenendo intatte le loro proprietà nutrizionali e la freschezza. Quando li estrai per consumarli li troverai gustosi e invitanti proprio come il giorno in cui li hai messi nel congelatore.

Devi però avere l’elettrodomestico giusto:

  • dev’essere classificato 4 stelle, in grado di mantenere un prodotto sotto i 18 gradi
  • deve avere la funzione di congelamento

Fai comunque sempre riferimento al libretto di istruzioni. Un congelatore può infatti avere 4 stelle ma offrire una capacità di congelamento molto bassa.

Controlla quanti chili di cibo puoi congelare in un periodo di tempo di 24 ore con il tuo apparecchio. E congela sempre piccole quantità, così il processo di congelamento sarà più breve e con rischi ridotti al minimo.

2. Tieni sotto controllo la temperatura

Il congelamento rallenta l’attività e lo sviluppo di microrganismi, ma non li uccide. Devi quindi avere l’accortezza di congelare solo cibi molto freschi.

Durante lo scongelamento riprende lo sviluppo dei microrganismi presenti negli alimenti. Non è consigliabile lasciarli a temperatura ambiente; questo potrebbe favorire la contaminazione della tua cena!

Il modo più sicuro per scongelare è mettere i cibi in frigo qualche ora prima del pasto e, quindi, cuocerli.

3. Scegli i cibi adatti

Scegli-i-cibi-adatti-a-congelare

Se è vero che in teoria potresti congelare e surgelare di tutto, è anche vero che alcuni alimenti sono più adatti di altri.

  • Pomodori:

Fai cuocere qualche ora in forno i pomodori a bassa temperatura (100°) con aglio, erbe aromatiche e un filo d’olio.

Una volta freddi, mettili in un sacchetto per il freezer. Puoi usarli in tutte le tue preparazioni che richiedono questo ingrediente, incluse le salse fatte in casa.

  • Pasta:

Quando fai la pasta, prendi l’abitudine di cuocere l’intero pacchetto. Sai perché?

Perché puoi congelare quella avanzata. Puoi anche congelare singole porzioni in sacchetti freezer, avendo cura di togliere tutta l’aria.

Per scongelarla, puoi versare acqua calda sul sacchetto per alcuni minuti. Ma un modo meno dispendioso in termini di energia è lasciare scongelare la pasta a temperatura ambiente.

  • Parmigiano:

Se vuoi congelare il parmigiano devi solo ricordati una piccola cosa: scongelalo completamente prima di metterlo in frigo, altrimenti, si sbriciolerà. Ancora meglio, grattugialo e mettilo in un sacchetto prima di congelarlo. In questo modo si conserverà per parecchi mesi.

  • Pesto:

Puoi preparare (o acquistare) e congelare il pesto nelle vaschette dei cubetti di ghiaccio. Una volta congelati, puoi estrarre i cubetti dal contenitore e conservarli in un sacchetto per il freezer. Non è male avere un po’ di pesto quando vuoi, no?

  • Frutta a pezzetti:

Taglia le mele, le pesche, le pere, le banane e tutto ciò che ti piace e tienile in freezer per preparare dei frullati quando vuoi.

Le banane puoi lasciarle nel congelatore con la buccia e, quando ti servono, mettile nel microonde per qualche secondo. Quindi, taglia la parte superiore della banana e spremere la buccia in modo che la polpa scivoli da sola nella ciotola.

  • Riso:

Cuoci una quantità abbondante di riso e stendila su una vassoio rivestito con un foglio di carta da forno.

Metti il vassoio nel congelatore e una volta che il riso è congelato mettilo in sacchetti per il freezer o anche scatole di plastica.

Puoi preparare così anche il riso integrale, che richiede molto tempo per la cottura.

  • Purea:

Con una paletta da gelato, prepara delle palline di purea e mettile su un vassoio ricoperto con carta da forno. Una volta congelato, mettile in un sacchetto per il freezer. Queste palline non sono solo pratiche, ma si conservano per almeno due mesi.

  • Brodo:

Non buttare via le verdure avanzate! Conserva anche bucce di cipolla e di patate, gambi di sedano e pezzi di carote…. Riponi tutto in un sacchetto da freezer capiente. Quando ne avrai accumulate una quantità sufficiente, usale per preparare il tuo brodo vegetale fatto in casa:

  • metti le verdure in una pentola con 3 l di acqua
  • aggiungi un po’ di sale, pepe, prezzemolo e spezie (foglie di alloro, timo, rosmarino)
  • dopo averle fatte bollire, coprile per un’ora
  • puoi utilizzare questo brodo per zuppe genuine

Verdura a pezzetti:

Taglia a dadini le verdure che usi più spesso, come cipolle, aglio e peperoni. Mettile in un sacchetto e congelale. Lo stesso procedimento è adatto a come surgelare i fagiolini e come congelare i carciofi.

Una volta congelate, premi il sacchetto per ridurre le verdure in pezzetti ancora più piccoli: potrai così utilizzare solo la quantità di cui hai effettivamente bisogno.

Se vuoi sapere come surgelare il basilico, procedi allo stesso modo: mettilo in un sacchetto e, quindi, strofinalo una volta che le foglie si sono ghiacciate.

  • Latte:

Congela il tuo latte quando sai che non puoi finirlo. Dopo lo scongelamento, agitare bene il flacone per rimuovere eventuali cristalli che potrebbero formarsi.

Lo stesso procedimento vale per congelare lo yogurt.

  • Pane:

Il pane è perfetto per essere scongelato. E per scongelarlo, mettilo in un armadietto la sera prima.  Evita che si secchi lasciandolo all’aria aperta.

  • Uova:

Rompi le uova direttamente in un sacchetto da freezer e mettile nel congelatore. Puoi anche romperle in una vaschetta per i cubetti di ghiaccio per separarli meglio. Per scongelarli basta lasciarli in frigorifero e usarli come faresti normalmente. È così semplice.

  • Carne e pesce:

Per mettere il pesce e la carne in freezer, avvolgili in un foglio di alluminio, prima di effettuare la surgelazione alimenti. Sarebbe ancora meglio effettuare l’abbattitura pesce e carne, proprio come fanno le industrie per evitare lo sviluppo di microrganismi patogeni.

  • Torta di mele:

In autunno, quando è la stagione delle mele, è un piacere fare le torte. Se ne prepari diverse per la colazione, falle raffreddare, tagliale a fette e riponile nel congelatore avvolte nella pellicola.

Per gustare le fette che ti occorrono, togli la pellicola e scongelale nel microonde.

  • Pannocchie:

Un modo semplice per congelare le pannocchie è metterle direttamente nel congelatore, senza togliere le foglie.

Quando vuoi mangiarle, mettile direttamente nel microonde (5 alla massima potenza per due pannocchie, 4 minuti per una sola pannocchia).

4. Congela nel modo corretto

Il metodo varia leggermente a seconda del tipo di cibo, ma ecco alcune linee guida generali su come congelare correttamente.

Prepara il congelatore:

In generale, un congelatore funziona meglio quando è pieno. Tuttavia, l’aria deve poter circolare liberamente! Non si tratta di riempirlo fino al punto di far fatica a chiudere la porta!

E se è necessario, sbrina il freezer per rimuovere i cristalli di ghiaccio che si sono formati sulle pareti.

Prepara il cibo:

  • il cibo può essere conservato dopo la sua data di scadenza purché sia ​​stato congelato prima di quella fatidica data (almeno qualche giorno prima, soprattutto per carne e pesce
  • evita di mettere cibi caldi nel congelatore
  • per evitare di scongelare più del necessario, separa le porzioni prima di congelarle
  • separa i cibi che potrebbero attaccarsi durante la surgelazione in scatole o sacchetti diversi, o dividili con carta da forno
  • metti il cibo in contenitori ermetici che possano resistere alle basse temperature o in sacchetti per congelare forniti a tale scopo
  • se stai congelando qualcosa di liquido, ricordati sempre di lasciare uno spazio vuoto nel contenitore poiché i liquidi si espandono quando vengono congelati
  • etichetta le scatole e i sacchetti prima di congelarli, con il nome dell’alimento, la data in cui l’hai congelato, il numero di porzioni

5. Usa i barattoli di vetro

Usa-i-barattoli-di-vetro-per-congelare

Utilizzare barattoli di vetro per congelare è particolarmente igienico, ma è necessario fare attenzione per evitare che si rompano.

  • Tipo di baratolo:

Il barattolo di vetro più idoneo alla congelazione ha le pareti spesse e dritte. Si consiglia anche di non utilizzare contenitori che erano destinati a sottaceti e condimenti.

  • Riempimento:

Il vasetto non va mai riempito completamente, ma è necessario lasciare almeno un paio di centimetri vuoti nella parte superiore. Così facendo, consentirai al cibo di espandersi durante il congelamento senza il rischio di far scoppiare il barattolo.

  • Etichettatura:

Come già accennato, è importante etichettare i barattoli prima di riporli nel congelatore: una volta congelato gli alimenti diventano incredibilmente simili l’uno all’altro.

  • Pre-raffreddamento:

Per evitare che il vetro si rompa a causa di un improvviso sbalzo di temperatura freezer, non mettere i vasetti direttamente nel congelatore.

Meglio lasciarli in frigorifero per una notte prima di sottoporli a temperature glaciali!

Conclusioni

Lo sapevi che il tuo congelatore può farti risparmiare tempo e denaro? L’importante è capire quali sono i cibi più adatti ad essere conservati sottozero.

Devi anche sapere come congelare verdure crude, frutta, carne e pesce per conservarli al meglio. Avrai così a disposizione tantissimi ingredienti freschi e gustosi, sempre a portata di mano, per preparare un pasto in pochi minuti, senza sprechi e… con pochi piatti da lavare!

POSTA UN COMMENTO